protesta lavoratori dello spettacolo
protesta lavoratori dello spettacolo
Scuola e Lavoro

Anche a Bari manifestano i lavoratori dello spettacolo, la protesta davanti al Piccinni

Gli operatori del settore chiedono un tavolo di confronto sulle riaperture con Governo e sindacati

Elezioni Regionali 2020
A Bari e in altre grandi città italiane scendono in piazza per manifestare i lavoratori dello spettacolo. Oggi pomeriggio la manifestazione sotto il porticato del Piccinni organizzata da "Lavoratori pugliesi dello spettacolo e della cultura" e "Professionisti spettacolo e cultura", nonostante le forti piogge di queste ore, per avanzare richieste al Governo nazionale sulle riaperture dei luoghi culturali e dello spettacolo. Richieste espresse anche sotto forma di petizione.

«Siamo lavoratrici e lavoratori dello spettacolo e della cultura italiana, riuniti in un coordinamento nazionale di realtà, collettivi e movimenti autonomi indipendenti, che si riconoscono negli art. 4, 9 e 33 della Costituzione Italiana, nella cultura etica del lavoro, nei suoi doveri e nei suoi diritti . scrivono in un comunicato. Ma siamo anche tutte le cittadine e i cittadini che hanno fame di cultura Il 19 maggio abbiamo inviato il documento emergenza alle istituzioni, chiedendo espressamente di essere ricevuti con urgenza entro il 30/05/2020, per discutere su:

• Un reddito di continuità che traghetti il comparto culturale fino alla ripresa piena dei singoli settori e ne tuteli e garantisca l'esistenza, salvaguardando i rapporti di lavoro in atto, anche attraverso incontri politici e tecnici, quindi alla presenza di ministeri e Inps;

• Un tavolo di confronto tecnico-istituzionale immediato sulla riapertura, fra lavoratrici, lavoratori, sindacati, governo e istituzioni, che abbia come priorità: salute per lavoratori, lavoratrici e pubblico; protocolli di sicurezza; finanziamenti pubblici; strumenti di riforma, sia per la ripartenza in presenza, che per una virtualità sostenibile e democratica.

Qualora non ricevessimo risposta, preannunciamo la proclamazione di uno stato di agitazione permanente, con Manifestazioni unitarie nelle principali piazze italiane, fino allo sciopero di tutto il comparto e di tutte le azioni che riterremo più opportune.

Partecipare all'evento vuol dire partecipare in forma simbolica ad una grande mobilitazione nazionale per la Cultura, per ribadire tutte e tutti insieme che nei processi di ricostruzione il ruolo della Cultura è sempre stato fondamentale.

La discussione dell'evento sarà anche il contenitore comunicativo e informativo di tutte le manifestazioni, happening, flashmob ed iniziative territoriali e locali.

La Cultura è un bene comune, vogliamo ribadirlo in questa grande manifestazione di piazza virtuale, pronti, quando sarà possibile, a scendere tutte e tutti insieme in una grande piazza nazionale».
  • Arte e spettacolo
  • Protesta
Altri contenuti a tema
A Bari arriva "Piazze Verticali", la strada si trasforma in palcoscenico A Bari arriva "Piazze Verticali", la strada si trasforma in palcoscenico Ci sarà la partecipazione dei residenti e di artisti circensi, musicisti, narratori, illustratori, educatori e volontari, le limitazioni al traffico
A Bari la protesta degli invalidi civili: «Asl sblocchi fornitura di protesi mediche» A Bari la protesta degli invalidi civili: «Asl sblocchi fornitura di protesi mediche» I manifestanti chiedono alla Regione Puglia interventi per sbloccare le gare d'appalto: «Siamo al caos sui sussidi ai disabili»
Albo telematico degli operatori culturali, a Bari via all'aggiornamento Albo telematico degli operatori culturali, a Bari via all'aggiornamento Necessario che gli operatori culturali e di spettacolo che intendono iscriversi lo facciano online, ecco come funziona
Anche a Bari manifestano i giovani medici: «Rivedere subito il sistema formativo» Anche a Bari manifestano i giovani medici: «Rivedere subito il sistema formativo» Camici bianchi in presidio davanti al Policlinico: «Chiediamo rapporto uno a uno fra lauree e percorsi di specializzazione»
A Bari la protesta dei tassisti, le limitazioni al traffico A Bari la protesta dei tassisti, le limitazioni al traffico La categoria scende in piazza per chiedere alla Regione un contributo di mantenimento
Una mostra d'arte per accogliere i clienti da Salvo Binetti bytonypellegrino a Bari Una mostra d'arte per accogliere i clienti da Salvo Binetti bytonypellegrino a Bari A partire da domani, anche nel salone cittadino, arriva "I giardini spettinati" di Ornella Gullotta
Solfrizzi, Stornaiolo, Giustiniani, Basso, Paniate: grandi ospiti di “A Viva Voce” Solfrizzi, Stornaiolo, Giustiniani, Basso, Paniate: grandi ospiti di “A Viva Voce” In diretta alle 21.00 l’appuntamento sul network Viva… tutto da ridere
“A Viva Voce”: diretta dedicata al mondo della radio sul network Viva “A Viva Voce”: diretta dedicata al mondo della radio sul network Viva Presentano Pako Carlucci e Lele Sgherza, start alle ore 21.30
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.