Maria Grazia Mazzola
Maria Grazia Mazzola
Cronaca

Aggressione alla giornalista Rai Mazzola, chiesti 3 anni per Laera

L'inviata venne aggredita al quartiere Libertà, la decisione del giudice si avrà il 15 aprile

Si è tenuta ieri a Bari l'ultima udienza del processo contro Monica Laera, per l'aggressione alla giornalista Rai Maria Grazia Mazzola.

La pm Lidia Giorgio ha chiesto una condanna a 4 anni e 6 mesi, ridotti a 3 poiché la difesa ha chiesto il rito abbreviato. La sentenza si avrà il prossimo 15 aprile.

Contestata l'aggravante mafiosa, le minacce di morte nei riguardi dell'inviata e le lesioni, oltre all'esercizio del controllo mafioso del territorio.

L'aggressione a Mazzola è avvenuta 3 anni fa al quartiere Libertà. La giornalista era in città per un reportage, la Laera la aveva aggredita non avendo "gradito" le domande, fratturandogli la mandibola.
  • Giornalista
  • mafia
Altri contenuti a tema
Associazione dedita al traffico di droga a Bari, i nomi di tutti gli indagati Associazione dedita al traffico di droga a Bari, i nomi di tutti gli indagati La "banda" contigua al clan Palermiti, era operativa nel quartiere Japigia e nei comuni del sud-est barese
Mafia a Bari, blitz contro il clan Strisciuglio. 99 arresti Mafia a Bari, blitz contro il clan Strisciuglio. 99 arresti Sono tutti ritenuti capi e affiliati, il tutto rientra nell'ambito di una vasta operazione antimafia condotta sulla città metropolitana
Bari, arrestato ricercato 35enne, membro di spicco del clan Strisciuglio Bari, arrestato ricercato 35enne, membro di spicco del clan Strisciuglio L'uomo deve espiare la pena definitiva di 7 anni e 11 mesi di reclusione ed è coinvolto nell'operazione chiamata "Agorà"
Bari, morto il boss Giuseppe Mercante per tutti "Pinuccio U Drogat" Bari, morto il boss Giuseppe Mercante per tutti "Pinuccio U Drogat" Aveva 70 anni, era ricoverato al Policlinico
Il Covid non ferma la mafia, arrestato un membro del clan Diomede per incendio aggravato Il Covid non ferma la mafia, arrestato un membro del clan Diomede per incendio aggravato Lo scorso 3 febbraio era stata data alle fiamme la vetrina di un negozio appena inaugurato
Welfare mafioso e infiltrazioni nelle categorie colpite dalla crisi, la mafia a Bari si arricchisce col Covid Welfare mafioso e infiltrazioni nelle categorie colpite dalla crisi, la mafia a Bari si arricchisce col Covid Ecco cosa emerge dal rapporto semestrale della DIA, Bellomo: «La criminalità organizzata mostra capacità di adattarsi alle mutevoli situazioni»
Un'esecuzione per ottenere il potere, ecco chi e perché ha ucciso Domenico Capriati a Bari Un'esecuzione per ottenere il potere, ecco chi e perché ha ucciso Domenico Capriati a Bari La vittima, dopo anni di prigione, stava cercando di ritornare ai vertici dell'associazione mafiosa, ma la sua morte ha stravolto gli equilibri
Morto a Santo Domingo "Ciccio" Cavallari, l'ex re Mida delle case di cura a Bari Morto a Santo Domingo "Ciccio" Cavallari, l'ex re Mida delle case di cura a Bari Aveva 84 anni, il suo nome legato alla struttura fantasma rimasta incompiuta in via Fanelli, unico "colpevole" alla fine del processo
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.