tribunale
tribunale
Cronaca

Accusato di violenza sessuale sulla dottoressa, il Tribunale di Bari lo assolve: «Denuncia in ritardo»

I fatti contestati a un 52enne di Acquaviva risalgono al 2017, e sono relativi a presunte molestie in una guardia medica

Il gup del Tribunale di Bari ha assolto Maurizio Zecca, 52enne di Acquaviva delle Fonti, accusato di violenza sessuale su una dottoressa in una guardia medica della provincia di Bari. La decisione del Tribunale arriva perché la denuncia da parte della presunta vittima era arrivata in ritardo, oltre i sei mesi dal fatto previsti dalla legge allora in vigore (il nuovo "Codice rosso" estende il periodo a un anno).

I fatti contestati a Zecca risalgono al 2017. Il caso era già stato valutato dal Tribunale del Riesame di Bari, che aveva sottoposto Zecca agli arresti domiciliari solo per il reato di stalking; la Procura di Bari impugnò la decisione e ottenne dalla Cassazione l'annullamento del provvedimento di scarcerazione e il rinvio della valutazione relativa al caso. La palla passò così di nuovo al Riesame, che decise per l'obbligo di dimora e il divieto di avvicinamento alla vittima per il reato di stalking, facendo così cadere l'accusa di violenza sessuale.

Per l'accusa di stalking Zecca è stato condannato a sei mesi di carcere, in attesa che si pronunci la Corte d'Appello. Secondo gli inquirenti, l'uomo avrebbe tormentato la dottoressa con minacce di morte e telefonate notturne, tanto che la vittima fu costretta a chiedere tre cambi di sedi lavorative in pochi mesi.
  • Stalking
  • Violenza sessuale
  • tribunale di bari
Altri contenuti a tema
Pedopornografia e violenze su minori, casi triplicati in Puglia Pedopornografia e violenze su minori, casi triplicati in Puglia I dati nel rapporto presentato da Terre des Hommes, Di Gioia: «Il dialogo è l’unica chiave per carpire i primi segni di abuso»
Diffamò il giudice del processo Vendola, il Tribunale di Bari condanna Panorama Diffamò il giudice del processo Vendola, il Tribunale di Bari condanna Panorama Scatta il maxi risarcimento a Susanna De Felice per Mondadori editore e i giornalisti Giorgio Mulè e Giacomo Amadori
Tribunale di Bari, ampliata l'area parcheggio della sede ex Telecom Tribunale di Bari, ampliata l'area parcheggio della sede ex Telecom Interessate dal provvedimento anche le altre aree di sosta nel quartiere Poggiofranco. Più posti per disabili e motocicli
Crac Fusillo, il Tribunale di Bari dichiara il fallimento Crac Fusillo, il Tribunale di Bari dichiara il fallimento Gli imprenditori delle aziende Maiora Group Spa e Fimco Spa sotto indagine per bancarotta fraudolenta
Inchiesta sulle curatele fallimentari, il Tribunale di Bari condanna a 5 anni l'avvocato civilista Inchiesta sulle curatele fallimentari, il Tribunale di Bari condanna a 5 anni l'avvocato civilista La corte lo ha ritenuto responsabile di essersi appropriato di 6 milioni di euro falsificando mandati di pagamento
Tribunale di Bari nell'ex palazzo Telecom, la Camera penale scrive a Bonafede: «Struttura inadeguata» Tribunale di Bari nell'ex palazzo Telecom, la Camera penale scrive a Bonafede: «Struttura inadeguata» Gli avvocati non ci stanno e chiedono al confermato guardasigilli alcuni chiarimenti sul progetto della sede unica nelle ex casermette
Caso Punta Perotti, la Corte d'Appello di Bari dice no ai danni da demolizione Caso Punta Perotti, la Corte d'Appello di Bari dice no ai danni da demolizione Secondo il tribunale la famiglia Matarrese non avrebbe dovuto guadagnare perché quei terreni non erano edificabili
Fu condannato per terrorismo a Bari, la sua latitanza finisce in Germania Fu condannato per terrorismo a Bari, la sua latitanza finisce in Germania Il 26enne afghano Hakim Nasiri aveva tentato la fuga prima in Francia. Su di lui c'era un mandato di cattura internazionale
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.