Ambiente e Territorio. <span>Foto Guerino Amoruso</span>
Ambiente e Territorio. Foto Guerino Amoruso
Territorio

Lotta e prevenzione: il caso dei roghi e delle molestie olfattive

L'assessore Petruzzelli, l'Arpa e la Polizia Locale incontrano i cittadini del quartiere Japigia.

Un progetto di monitoraggio sugli odori, ha coinvolto al quartiere Japigia un gruppo di 43 cittadini alla ricerca di sorgenti inquinanti di carattere industriale. Odori sgradevoli provocati dallo smaltimento illegale di materiale di scarto o di risulta che i trasgressori, sempre cittadini o imprese, abbandonano a causa degli elevati costi di smaltimento e così le campagna isolate diventano il posto sicuro dove scaricare i rifiuti, attrazione per i piromani o diretti interessati che danno vita ad incendi che si propagano per tutta la periferia di Japigia. Nonostante le tante segnalazioni non si è riusciti mai a cogliere sul fatto i trasgressori. Una lotta che il quartiere porta avanti da parecchi anni attraverso le tante segnalazioni, petizioni e denunce con ampia documentazione fotografica della situazione critica presente in tutta la zona. Grazie ad una collaborazione tra il Comune, l'Arpa, la Polizia Locale e il Comitato Cittadini di Japigia è stato possibile studiare il caso proprio grazie alle segnalazioni dei cittadini e agli interventi dalla Polizia Locale, effettuando controlli verso possibili soggetti responsabili di questa situazione. L'Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale, Arpa Puglia, dopo le analisi e lo studio del caso, ha stabilito che i roghi occasionali anche di natura illegale sono un fenomeno difficile da gestire e che si vive in tutti i comuni della regione, sono esclusi anche i fenomeni di origine industriale. Ieri sera presso la sede della Polizia Municipale si è svolta l'assemblea pubblica per discutere sul percorso di denuncia ed indagine intrapreso in questo ultimo anno dal Comitato Cittadini di Japigia sul fenomeno delle campagne abbandonate, dei roghi e delle molestie olfattive. Un incontro per mostrare alla cittadinanza i risultati di questo progetto di monitoraggio degli odori sgradevoli ed inquinanti, fenomeno che si afferma sempre di più su tutta la periferia di Japigia, soprattutto nell'ultimo mese. È stata posizionata anche una centralina, vicino il Parco Urbano, che rileva la qualità dell'aria e che ha identificato diversi inquinanti di cui si vuole capire la fonte, una cabina di monitoraggio che rileva in forma adeguata i livelli di inquinanti, mai superati nella zona. La lotta e la prevenzione dei cittadini e delle istituzioni continua. Presenti il direttore ARPA Puglia, l'avvocato Vito Bruno, il Comandante della Polizia Municipale e l'Assessore all'ambiente Pietro Petruzzelli: «Bisogna lavorare molto anche sul senso civico - spiega l'assessore - sulla sensibilizzazione e la prevenzione. Bisogna insistere sulla cultura, tutti insieme, come facciamo per il porta a porta o per la raccolta differenziata. In giro per la città ci sono sempre più telecamere trappola per monitorare meglio queste zone soggette allo smaltimento illegale».
  • Regione Puglia
  • Polizia Municipale
  • ambiente
  • Arpa Puglia
Altri contenuti a tema
"PuliAmo le spiagge", sul molo Sant'Antonio l'iniziativa di ASD Mare da Amare e Comune di Bari "PuliAmo le spiagge", sul molo Sant'Antonio l'iniziativa di ASD Mare da Amare e Comune di Bari Appuntamento alle 9 di domani. La presidente dell'associazione: «Centro aggregativo per chi fa sport a contatto con la natura»
Fridays for Future, a Bari in 5mila marciano contro i cambiamenti climatici Fridays for Future, a Bari in 5mila marciano contro i cambiamenti climatici La manifestazione da piazza Diaz fino in Prefettura: associazioni, studenti e docenti insieme per la tutela ambientale
Vigilanza ambientale, rimosse cataste di rifiuti dall'agro di Valenzano-Adelfia Vigilanza ambientale, rimosse cataste di rifiuti dall'agro di Valenzano-Adelfia Azione congiunta di Regione Puglia e Comune di Casamassima. L'assessore Stea: «Le segnalazioni iniziano a dare i loro frutti»
Sagre e feste di piazza ecologiche? La Regione Puglia stanzia 250 milioni euro Sagre e feste di piazza ecologiche? La Regione Puglia stanzia 250 milioni euro Per ogni ecofesta, bisognerà individuare un responsabile per la gestione dei rifiuti. In arrivo anche una ordinanza per i lidi
Auto rubata? La Regione Puglia rimborsa il bollo Auto rubata? La Regione Puglia rimborsa il bollo Approvata la proposta di legge del consigliere tranese Mimmo Santorsola
Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti si dimette da direttore del dipartimento promozione salute Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti si dimette da direttore del dipartimento promozione salute Sarà dirigente nello stesso ambito presso la provincia di Trento. Emiliano: «Farà bene anche lì»
M'illumino di meno, a Bari si spegne la fontana di piazza Moro per 2 ore M'illumino di meno, a Bari si spegne la fontana di piazza Moro per 2 ore Niente luce viola dalle 18 alle 20 per sensibilizzare sul tema del risparmio energetico
Giornata mondiale del risparmio energetico, anche la Diocesi di Bari aderisce con Radio Panetti Giornata mondiale del risparmio energetico, anche la Diocesi di Bari aderisce con Radio Panetti Si terrà venerdì 1 marzo l'evento "M'illumino di meno" organizzato annualmente da Rai Radio 2
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.