world press photo bari
world press photo bari
Eventi e cultura

A Bari torna "World press photo", al Margherita la mostra di fotogiornalismo internazionale

L'esposizione resterà attiva fino al 1 novembre, vincitore del 2020 il giapponese Yasuyoshi Chiba. Decaro: «Viaggiamo attraverso le immagini»

A Bari ritorna "World press photo", la mostra di fotogiornalismo internazionale che raccoglie i migliori scatti professionistici del 2019. Dalla cronaca di guerra allo sport, dalle zone più remote del mondo alle grandi capitali, passando attraverso natura, manifestazioni per i diritti politici-civili-religiosi e scienza: c'è tutto il mondo contemporaneo nell'esposizione organizzata al teatro Margherita di Bari sarà attiva fino a domenica 1 novembre, dopo l'inaugurazione di questo pomeriggio. La mostra torna in calendario a Bari per l'ottavo anno consecutivo, e nel 2020 raggiunge la sua 63ma edizione. A curare l'appuntamento barese è ancora una volta "Cime" (organizzazione pugliese, uno dei maggiori partner europei della fondazione World press photo di Amsterdam), con il patrocinio di Comune di Bari e Regione Puglia.

In mostra le 157 fotografie più belle realizzate dai finalisti dell'edizione 2020, che a Bari conoscono una delle prime tappe del loro viaggio internazionale durante l'emergenza Covid (sono 100 le città toccate dall'esposizione, in 45 paesi del mondo). Nell'ottica di garantire sicurezza a chi visita la mostra, sono stati previsti percorsi per i visitatori indicati con segnaletica orizzontale sul pavimento, entrate e uscite separate, rilevazione della temperatura e colonnine per l'igienizzazione delle mani all'ingresso. L'accesso contemporaneo al Margherita è consentito a un massimo di 100 persone, obbligatorio indossare la mascherina.
34 fotoLa mostra World press photo 2020 al Margherita
La mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al MargheritaLa mostra World press photo 2020 al Margherita
I visitatori potranno osservare dal vivo lo scatto dal titolo "Straight Voice" che si è aggiudicato il premio "World press photo of the year 2020", realizzato dal giapponese Yasuyoshi Chiba (AFP). La fotografia - scattata a Khartum nel giugno del 2019 dopo il colpo di stato militare in Sudan contro Omar al-Bashir – ritrae un giovane, illuminato dalla luce di alcuni cellulari, mentre recita una poesia nel mezzo di un blackout. In mostra anche la foto che si è aggiudicata il premio "World press photo story of the year 2020", consegnato al francese Romain Laurendeau per un reportage che racconta la condizione sociale di tanti ragazzi algerini che hanno ispirato le rivolte del 2019 in nel Paese sahariano.

La giuria internazionale ha scelto le foto vincitrici dopo aver esaminato gli scatti di 4.282 fotografi, provenienti da 125 paesi per un totale di 73.996 immagini. Sono arrivati in finale 44 fotografi provenienti da 24 paesi, tra cui sei italiani: Alessio Mamo, Daniele Volpe, Lorenzo Tugnoli, Luca Locatelli, Nicolò Filippo Rosso e Fabio Bucciarelli."World press photo", sottolinea il sindaco di Bari Antonio Decaro, è uno degli eventi organizzati in sicurezza a Bari durante il periodo dell'emergenza Covid-19: «Per fortuna a Bari nelle ultime due settimane i numeri del contagio si sono ridotti, e le attività culturali non sono mai state interrotte - sottolinea il primo cittadino. In questi mesi ci sono stati il Bif&st, il Bari piano festival, le arene culturali e ora la mostra fotografica in questo spazio espositivo. Abbiamo imparato a convivere con il virus, mantenendo le distanze, utilizzando la mascherina e igienizzando le mani; all'ingresso è stato previsto un triage per i visitatori, con la registrazione di chi entra e i percorsi obbligati. Ci riconquistiamo i nostri spazi, anche quelli espositivi. Sarebbe stato più facile dire "Ci vediamo l'anno prossimo", e invece anche quest'anno abbiamo voluto fare la mostra del "World press photo". In un momento particolare in cui non si può andare dall'altra parte del mondo perché è rischioso, attraverso le immagini è possibile guardare quello che è accaduto anche nei luoghi più sperduti del mondo. Sono immagini che arrivano dalla creatività e dalla professionalità di tanti fotoreporter che hanno esposto qui le loro fotografie».

Visitare la mostra, ecco come


La mostra sarà aperta dal lunedì al giovedì ore 10.30-13.30 e 15.30-20.30 e dal venerdì alla domenica dalle ore 10 alle 22. Gli accessi saranno contingentati nel rispetto delle norme anti Covid-19. Per facilitare l'accesso e ridurre le attese si consiglia l'acquisto online dei biglietti.

Ticket intero: 6 euro
Ticket ridotto per under 25/over 65: 5 euro
Gruppi (min 15 persone): 5 euro
Martedì universitario: 4,50 euro
Diversamente abili: ingresso gratuito
Bambini under 12: ingresso gratuito
  • Antonio Decaro
  • Teatro Margherita
  • world press photo
Altri contenuti a tema
Il sindaco di Bari sul nuovo Dpcm: "Noi primi cittadini manterremo unite le comunità" Il sindaco di Bari sul nuovo Dpcm: "Noi primi cittadini manterremo unite le comunità" Il presidente dell' Anci ha chiesto al Governo ristori immediati e a fondo perfuto
L'artista Fernando Capobianco dona una quadro alla città di Bari L'artista Fernando Capobianco dona una quadro alla città di Bari L'opera “Musica dal cielo” rappresenta i teatri e resterà esposta per alcuni giorni nella sala Massari del Comune
Bari Costasud, stanziati i fondi per progettazione esecutiva degli interventi Bari Costasud, stanziati i fondi per progettazione esecutiva degli interventi Le opere permetteranno di connettere la zona fra Japigia e il mare attraverso la creazione di nuove aree verdi
Bari open space, inizia la pedonalizzazione di piazza Santa Maria del Fonte a Carbonara Bari open space, inizia la pedonalizzazione di piazza Santa Maria del Fonte a Carbonara Oggi e domani l’intervento di urbanistica tattica sulla pavimentazione​. Decaro: «Pronta per la festa di San Michele domenica prossima»
Covid, i sindaci incontrano il ministro Lamorgese. Decaro: «Chiesti più agenti per controlli» Covid, i sindaci incontrano il ministro Lamorgese. Decaro: «Chiesti più agenti per controlli» La responsabile dell'Interno: «Ci saranno forze di polizia necessarie. Collaborazione anche su chiusure»
Bari riconosce la cittadinanza a una donna italoamericana "iure sanguinis" Bari riconosce la cittadinanza a una donna italoamericana "iure sanguinis" Decaro alla signora Julien Martin: «Un piacere accoglierti nella comunità in cui ha scelto di vivere»
Città metropolitana di Bari, Decaro istituisce la "stanza virtuale" con i 41 sindaci Città metropolitana di Bari, Decaro istituisce la "stanza virtuale" con i 41 sindaci Prima riunione online sui temi del nuovo Dpcm, del bando rigenerazione urbana e delle ciclovie in provincia
Nuovo parco della giustizia di Bari, Decaro incontra Bonafede. Prima pietra nel 2023? Nuovo parco della giustizia di Bari, Decaro incontra Bonafede. Prima pietra nel 2023? L'opera potrebbe essere inserita fra quelle che verranno realizzate con i finanziamenti europei del Recovery fund
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.