Giovanni Cornacchini
Giovanni Cornacchini
Calcio

Verso Turris-Bari, Cornacchini: «Conta un po' più delle altre. Niente calcoli»

Il mister alla vigilia: «Difficoltà maggiore sarà il campo. Difesa over? Non è da escludere»

«È una partita che conta come tutte le altre, anzi forse in questo momento un po' di più. Non possiamo fare calcoli, la dobbiamo giocare cercando di fare la partita con l'attenzione giusta». Parole e musica di Giovanni Cornacchini alla vigilia della delicatissima sfida del suo Bari in casa della Turris seconda. In caso di vittoria o di risultato utile i biancorossi potrebbero dare una spallata decisiva al campionato, ma il tecnico frena e come sempre invita a procedere per gradi, analizzando le difficoltà: «La Turris è una squadra forte, hanno un campo sintetico, veloce e piccolo. I loro numeri in casa confermano che hanno un vantaggio sul loro campo».

Nei campani, però, non ci sarà Longo, capitano e bomber della squadra: «La cosa mi preoccupa perché chi ha fatto calcio sa che quando mancano dei giocatori importanti la partita la giochi sempre bene - avverte Cornacchini. Ho già avvertito i ragazzi, e i più esperti lo sanno. Ai giovani bisogna ricordarglielo e l'ho fatto oggi, ma noi dobbiamo pensare esclusivamente a noi. Questa assenza comunque non condizionerà le mie scelte. Dobbiamo essere attenti a mille situazioni, ma non siamo una squadra che può gestire. Dobbiamo andare sempre a una velocità superiore rispetto agli altri. È stata una settimana tranquilla perché queste sono partite facili da preparare. Dobbiamo essere convinti di esser forti; i ragazzi sono motivati e hanno voglia di dimostrare di essere bravi. Può anche andare male, ma l'importante è sapere di aver lavorato bene».

Insomma, un Bari che non starà lì a fare troppe riflessioni, come sempre fin qui: «Non dobbiamo adattarci a nessuno, ma giocarcela sempre - è il mantra del mister. Ci dobbiamo, quello sì, adattare ai campi sintetici, più piccoli rispetto al nostro. Dobbiamo essere bravi a leggere le partite velocemente, a capire i rimbalzi su campi stretti. Le difficoltà le troviamo, ma siamo il Bari, siamo forti e le dobbiamo superare. La lettura è sempre durante la partita; prima si possono pensare determinate cose ma è solo la domenica a dare risposte».

Sulla formazione Cornacchini non scioglie le riserve, anzi. Resta il dubbio Floriano: «Si è allenato di meno ma c'è - assicura il mister. Ha avvertito un problemino e l'ho voluto risparmiare domenica perché per me è un calciatore importante». Si fa strada l'ipotesi dei tre veterani, Di Cesare-Cacioli-Mattera, contemporaneamente dal 1': «La difesa over si può adattare anche domani; ci devo pensare», è il commento laconico di Cornacchini.

L'uomo del momento, però, è Luigi Liguori, reduce da una prestazione super contro l'Igea Virtus: «Si allena sempre alla grande, in questo momento sta bene. Gioca in uno stadio che porta il suo nome, come si fa a lasciarlo fuori?», dice il mister fra serio e faceto. «Tutti gli under stanno facendo bene, ho l'imbarazzo della scelta. Sono pronti per questa partita. Brienza? Gioca o non gioca a seconda delle condizioni; non c'è nessun caso, sta molto bene e sono contento di quello che sta facendo».

Unica cosa, quindi, che si sa già alla vigilia è il divieto assoluto di cadere in provocazioni: «Spero non ce ne siano; noi dobbiamo star sereni ed essere bravi a pensare solo a fare i punti», conclude Cornacchini.

  • ssc bari
  • giovanni cornacchini
Altri contenuti a tema
Stavolta vinCiamo noi Stavolta vinCiamo noi Il Bari stacca il pass per la Serie C e saluta l'anno di purgatorio. Il successo di mister e gruppo
Il Bari promosso in Serie C, la festa dei tifosi all'aeroporto. Il video Il Bari promosso in Serie C, la festa dei tifosi all'aeroporto. Il video I sostenitori biancorossi sono andati ad accogliere la squadra di ritorno da Troina
Il Bari festeggia la promozione, De Laurentiis: «Nostro regalo a una città ferita» Il Bari festeggia la promozione, De Laurentiis: «Nostro regalo a una città ferita» Il presidente: «Malumori? Solo ricostruzioni assai fantasiose». Decaro: «Vincere il campionato è sempre un'impresa»
Il Bari è in Serie C, Cornacchini: «Vincere non è mai facile. Sono contento». Simeri: «Ce lo meritiamo» Il Bari è in Serie C, Cornacchini: «Vincere non è mai facile. Sono contento». Simeri: «Ce lo meritiamo» Il tecnico festeggia: «Tutti hanno fatto tantissimo. Partita simbolo? Ad Acireale». Il bomber: «La squalifica più bella della mia vita, poi ho fatto i goal promozione»
Simeri stende il Troina. Il Bari può far festa: è promozione in Serie C Simeri stende il Troina. Il Bari può far festa: è promozione in Serie C Il centravanti conquista e trasforma il rigore con cui i biancorossi guadagnano i 3 punti che valgono la vittoria del campionato
Troina-Bari, le probabili formazioni. Out Neglia e Brienza, tocca a Liguori? Troina-Bari, le probabili formazioni. Out Neglia e Brienza, tocca a Liguori? Dubbi sul modulo per Cornacchini. In caso di 4-4-2 si fa largo l'opzione Iadaresta al fianco di Simeri in attacco
Verso Troina-Bari, Cornacchini: «Andremo lì per fare risultato pieno. In difesa Cacioli-Mattera» Verso Troina-Bari, Cornacchini: «Andremo lì per fare risultato pieno. In difesa Cacioli-Mattera» Il tecnico parla alla vigilia: «Siamo alla fine di un percorso logorante. Dobbiamo tenere alta la tensione e restare concentrati»
Troina-Bari, un traghetto dedicato al trasporto dei tifosi biancorossi Troina-Bari, un traghetto dedicato al trasporto dei tifosi biancorossi La decisione predisposta per motivi di ordine pubblico, partenza alle 11 da Villa San Giovanni. Neglia e Brienza non convocati
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.