Giovanni Cornacchini
Giovanni Cornacchini
Calcio

Verso Bari-Igea Virtus, Cornacchini: «Voltiamo pagina. In questi momenti ci vuole serenità»

Il tecnico nel pre gara: «Sfida alla Turris? Solo chi non ha le "palle" pensa a queste cose. Formazione? Devo decidere»

«Bisogna voltar pagina, ripartire senza affanni. È stata una settimana come le altre; ci sono momenti in cui le cose non vanno bene e vanno gestite serenamente. Sono convinto che il lavoro è quello che paga. Le squadre mature sono quelle che riescono a gestire le difficoltà. È qui che si vede chi è giocatore importante. La squadra è costruita per avere personalità e deve assolutamente reagire». Parole e musica di Giovanni Cornacchini alla vigilia della sfida interna fra il suo Bari e l'Igea Virtus, che per i biancorossi dovrà necessariamente significare un'occasione di riscatto dopo il 3-2 patito in casa della Cittanovese.

Un ko che fa male, perché è stato il primo in campionato e perché è arrivato contro un'avversaria di caratura inferiore rispetto al Bari, rimasto vittima di qualche errore di troppo. Dalla lettura di quella sconfitta bisogna ripartire per tornare a marciare: «Sono abbastanza lucido nell'analizzare la partita - continua Cornacchini. L'ho rivista, nel primo tempo siamo partiti bene e abbiamo preso un goal che una squadra esperta deve evitare. In quella situazione dovevamo recuperare prima, ci sono stati errori che abbiamo pagato. Nella ripresa abbiamo avuto un'altra occasione con Langella, ma nel calcio c'è sempre il rischio che le cose vadano storte se non concretizzi. Il secondo goal l'abbiamo preso su un tiro da lontano e la squadra matura in quel caso non dovrebbe prendere il terzo goal perché c'era tempo per riprendere la partita. Ai ragazzi ho detto di metterci una pietra sopra; io non la vedo una preoccupazione enorme. Non abbiamo fatto quello che potevamo e abbiamo perso. Ora c'è una partita in casa da vincere assolutamente. Sono sereno, vedo lavorare la squadra e c'è voglia da parte di tutti. Ci sono momenti in cui si prendono più goal, ma sono episodi. Ci vuole solo un po' più di attenzione. Io sono equilibrato nel mio modo di pensare e di allenare; chi ha fatto un po' di calcio valuta una sconfitta che ci sta. Capisco che per Bari perdere a Cittanova non ci sta, ma il fatto è che ci può stare. Giochiamo in Serie D, un calcio diverso. Quando si sbaglia gli errori sono di tutti».

La sfida all'Igea Virtus sarà l'antipasto della trasferta di Torre del Greco, sul terreno della Turris seconda in classifica. I campani non scenderanno nel weekend a causa della neve che ha reso impraticabile il campo del Rotonda. Per il Bari l'opportunità di arrivare a +12 allo scontro diretto, ma Cornacchini veste i panni del pompiere e riporta l'attenzione sull'immediato futuro: «Sarebbe bello arrivare allo scontro diretto a +12 ma non è un problema che dobbiamo porci - è il monito del mister. Solo chi non ha le "palle" pensa a queste cose e ne soffre, quindi bisogna lavorare solo in funzione della prossima partita. Poi penseremo alla Turris, senza cambiare nulla. Con l'Igea bisogna vincere e non è sempre facile; devono salvarsi e avranno gli stimoli giusti».

Sulla formazione, però, il tecnico rimane piuttosto abbottonato: «Cambierò poco. Brienza può giocare su tutti i campi. Non devo far riposare nessuno; non si tratta di correzioni ma di cambiamenti. Piovanello? È un 2000 ed è forte; si è fermato e non so come si trova. Farò le mie valutazioni. Le chance ci sono per tutti, si allenano bene e stanno bene. Il modulo non conta niente; bisogna pedalare molto e lamentarsi poco. Langella esterno? Non mi sembra il suo ruolo, non credo abbia il passo. Simeri? Veniva da 10 giorni di influenza e infortuni, quindi si è allenato poco. Ho della alternative quindi ho fatto altre scelte. Non ho problemi con nessuno. Iadaresta è un calciatore che va servito in maniera diversa, quindi ci vuole più tempo per rivedere tutto. Ci servirà, è a posto fisicamente», conclude il mister biancorosso.

Tutti convocati per Bari-Igea Virtus

Portieri: 1 Bellussi, 12 Marfella
Difensori: 4 Mattera, 5 Cacioli, 6 Di Cesare, 13 Bianchi, 23 Nannini, 30 Aloisi, 32 Quagliata, 98 Turi
Centrocampisti: 8 Hamlili, 17 Piovanello, 21 Feola, 33 Langella, 36 Bolzoni
Attaccanti: 7 Floriano, 9 Simeri, 10 Brienza, 11 Neglia, 18 Iadaresta, 27 Liguori, 29 Mutti, 99 Pozzebon
bari igea virtus convocati
  • ssc bari
  • giovanni cornacchini
Altri contenuti a tema
Simeri stende il Troina. Il Bari può far festa: è promozione in Serie C Simeri stende il Troina. Il Bari può far festa: è promozione in Serie C Il centravanti conquista e trasforma il rigore con cui i biancorossi guadagnano i 3 punti che valgono la vittoria del campionato
Troina-Bari, le probabili formazioni. Out Neglia e Brienza, tocca a Liguori? Troina-Bari, le probabili formazioni. Out Neglia e Brienza, tocca a Liguori? Dubbi sul modulo per Cornacchini. In caso di 4-4-2 si fa largo l'opzione Iadaresta al fianco di Simeri in attacco
Verso Troina-Bari, Cornacchini: «Andremo lì per fare risultato pieno. In difesa Cacioli-Mattera» Verso Troina-Bari, Cornacchini: «Andremo lì per fare risultato pieno. In difesa Cacioli-Mattera» Il tecnico parla alla vigilia: «Siamo alla fine di un percorso logorante. Dobbiamo tenere alta la tensione e restare concentrati»
Troina-Bari, un traghetto dedicato al trasporto dei tifosi biancorossi Troina-Bari, un traghetto dedicato al trasporto dei tifosi biancorossi La decisione predisposta per motivi di ordine pubblico, partenza alle 11 da Villa San Giovanni. Neglia e Brienza non convocati
SSC Bari, i calciatori portano le uova di Pasqua ai bambini in ospedale. Floriano: «Bello regalare sorrisi» SSC Bari, i calciatori portano le uova di Pasqua ai bambini in ospedale. Floriano: «Bello regalare sorrisi» Doppio appuntamento per i biancorossi, che hanno visitato l'oncologia pediatrica del Policlinico e il Giovanni XXXII. L'attaccante: «Troina? Sarà dura»
SSC Bari, Di Cesare: «Col Portici contava solo vincere. Goal più bello? Quello al Rotonda» SSC Bari, Di Cesare: «Col Portici contava solo vincere. Goal più bello? Quello al Rotonda» Il difensore-bomber parla il giorno dopo la gara: «Spiace per la squalifica, a questi arbitraggi ormai ci siamo abituati. Siamo un grande gruppo»
Cuore e nervi più di gioco e idee. Il Bari a un passo dalla C Cuore e nervi più di gioco e idee. Il Bari a un passo dalla C La vittoria contro il Portici ha la faccia di Simeri e scaccia un bel po' di fantasmi. A Troina sarà festa?
Bari-Portici 2-1, Cornacchini: «Bravi a tirar fuori qualcosa in più». Simeri: «Un goal per chiedere scusa» Bari-Portici 2-1, Cornacchini: «Bravi a tirar fuori qualcosa in più». Simeri: «Un goal per chiedere scusa» Il mister nel post gara: «Ci manca un po' di brillantezza; il primato logora. Vediamo il traguardo, chiudiamola». Il centravanti: «Dopo il goal di mio cognato pensavo saltasse il matrimonio»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.