presentazione marcialonga nicolaiana
presentazione marcialonga nicolaiana
Altri sport

Diciannovesima Marcialonga Nicolaiana, il 1 gennaio a Bari: «Sport e cittadinanza si avvicinano»

Petruzzelli: «Insieme agli sportivi stimo promuovendo l'attività fisica in città»

Elezioni Regionali 2020
La tradizionale Marcialonga Nicolaiana arriva alla diciannovesima edizione, e anche il 1 gennaio 2018 i baresi potranno godersi il lungomare della loro città procedendo di corsa, fino al folle, consueto e benaugurante bagno di capodanno nelle acque di Pane e Pomodoro.

La manifestazione, che anche per questa edizione sarà patrocinata dall'Assessorato allo Sport del Comune di Bari e che ha visto la decisiva partecipazione in fase organizzativa della sezione barese di UISP, l'ente che si occupa di promuovere lo sport e l'attività fisica a tutti i livelli della società, è stata presentata stamani a Palazzo di Città.

«Il bagno a capodanno è una tradizione tonificante della Città di Bari per concludere il periodo delle mangiate nei giorni di festa - esordisce Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport del Comune di Bari. Ma la ormai storica Marcialonga Nicolaiana è la prima occasione per far correre i cittadini baresi: insieme ai runner stiamo promuovendo la corsa in città, così come stiamo facendo per tutti gli altri sport, in maniera consapevole e senza sdoganare inutili competizioni. Questo è un momento di festa che coinvolge centinaia di persone, e rinnovo l'invito ai baresi affinché vengano a godersi questa bella giornata».

«Il primo gennaio di ogni anno - spiega Ottavio Di Gregorio, presidente dell'associazione sportiva Liberty Bari - abbiamo preso l'abitudine di organizzare questa maratona nicolaiana con tuffo finale a Pane e Pomodoro. Una spiaggia bellissima che ha anche un importante risvolto sociale, e con questa manifestazione stiamo sostenendo le famiglie che non possono permettersi la spiaggia a pagamento. Pane e Pomodoro, il lido pubblico dei baresi, è un fondamentale punto di aggregazione della città perché si tratta di una spiaggia multietnica e che comprende tutte le fasce d'età ed estrazioni sociali. Dopo lunghi momenti bui, fortunatamente negli ultimi tre anni la manifestazione ha riacquistato valore, grazie all'intervento della UISP, che si getta a capofitto per aiutare manifestazioni a carattere storico-sportivo».

«Con un vero e proprio salto nel vuoto - conferma Veronica D'Auria, presidente UISP Bari - abbiamo deciso di rilanciare tre anni fa questo evento, importante perché realizza il connubio tra sport e cultura: la Marcialonga Nicolaiana promuove, come dico sempre, un vero e proprio movimento culturale. L'itinerario partirà dalla basilica di San Nicola fino a Pane e Pomodoro per il tradizionale bagno di capodanno, e i runner quest'anno saranno accompagnati da una band che intratterrà chi passerà dalla porta virtuale d'accesso alla spiaggia. Con orgoglio possiamo dire che arrivano iscrizioni dalla Puglia ma addirittura anche dalla Svizzera e dalla Germania. Un successo per lo sport e la città di Bari».

Quest'anno alla manifestazione si è voluto dare anche un più netto taglio promozionale della città di Bari e della Puglia in generale, affiancando alla corsa nicolaiana il nome di PugliaPromozione, l'agenzia regionale che si occupa di rilanciare il turismo nel Tacco dello Stivale. «Per noi - prosegue Luca Scandale di PugliaPromozione - è un vero piacere sostenere un'iniziativa che abbiamo visto per anni nei telegiornali nazionali. Questo 2017 si chiude benissimo per il turismo pugliese, e Bari ha delle percentuali di crescita spaventose, anche grazie al culto nicolaiano. Il 2018 sarà l'anno dell'arrivo del volo diretto dalla Russia, e noi vogliamo promuovere la marcialonga all'estero. Invito tutti i partecipanti a usare l'hashtag #weareinpuglia per dare alla corsa una visibilità internazionale».

Fondamentale, però, sarà come ogni anno la partecipazione attiva e sentita degli atleti dilettanti baresi, la vera anima della Marcialonga Nicolaiana. « Siamo sempre pronti a rispondere ai richiami sportivi della città di Bari - spiega Rino Piepoli, presidente di Bari Roadrunners. Siamo stati sempre disponibili a qualsiasi forma di aggregazione, le società sportive hanno sempre risposto in maniera positiva. Una cosa fortemente voluta dal nostro assessore maratoneta Petruzzelli».

Non può, però, mancare il sempre importantissimo aspetto della sicurezza, soprattutto quando si parla di un bagno a mare il primo gennaio. Ancora una volta sarà il volontariato locale a garantire il primo soccorso e a presidiare l'area di Pane e Pomodoro. «Porteremo in spiaggia la sicurezza delle nostre attività cinofile - conclude Donato Castellano, presidente dell'associazione Scuola Cani Salvataggio Nautico. Speriamo di che non ce ne sia bisogno, ma comunque saremo pronti a intervenire e a prestare il primo soccorso, come abbiamo sempre fatto e come sempre faremo».
  • Pietro Petruzzelli
  • uisp bari
Altri contenuti a tema
Skate park e doppio canestro, sotto il ponte Adriatico il playground coperto più grande d'Italia Skate park e doppio canestro, sotto il ponte Adriatico il playground coperto più grande d'Italia Intervento da 170mila euro, nell'ambito di un finanziamento da 2 milioni. Una struttura di 800 metri quadri, fruibile con qualsiasi condizione meteo
Stadio del nuoto di Bari, il 31 agosto la riapertura Stadio del nuoto di Bari, il 31 agosto la riapertura Dal 17 agosto ripartono le iscrizioni
Tutto pronto per il playground del ponte Adriatico, venerdì l'inaugurazione Tutto pronto per il playground del ponte Adriatico, venerdì l'inaugurazione L'area metterà a disposizione skate park e due campi da basket spalla a spalla al coperto
Amiu, lo sfogo di Petruzzelli: «Niente estensione porta a porta ma sì a nuovo dirigente» Amiu, lo sfogo di Petruzzelli: «Niente estensione porta a porta ma sì a nuovo dirigente» L'assessore comunale all'Ambiente: «Due notizie che fanno a cazzotti. Non è quello di cui ha bisogno l'azienda»
A Bari un'analisi sulla qualità dei rifiuti, cicche e pacchetti di sigarette i più abbandonati in strada A Bari un'analisi sulla qualità dei rifiuti, cicche e pacchetti di sigarette i più abbandonati in strada Un'iniziativa di una cooperativa che si occupa di temi ambientali. Petruzzelli: «Conferire i mozziconi nei gettacarte non li incendia»
Rete di protezione e viali d'accesso, inaugurato il campo di calcetto a Torre a Mare Rete di protezione e viali d'accesso, inaugurato il campo di calcetto a Torre a Mare Intervento da 150mila euro. Decaro: «Da anni i ragazzi chiedevano questo spazio. Ok dalla soprintendenza per il nuovo waterfront»
Prende forma la pista di atletica del "Bellavista", Petruzzelli: «Pronta a settembre» Prende forma la pista di atletica del "Bellavista", Petruzzelli: «Pronta a settembre» Posizionato l'ultimo strato di resina, si va verso la conclusione dei lavori. L'assessore: «Tanti giovani torneranno ad allenarsi qui»
#CambiaGesto, da Bari parte la campagna nazionale contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta #CambiaGesto, da Bari parte la campagna nazionale contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta Un'iniziativa promossa da Philip Morris Italia, con il patrocinio del Comune e la partecipazione dei volontari di Retake
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.