giovanni cornacchini
giovanni cornacchini
Calcio

Avellino-Bari 1-0, Cornacchini: «C'è rammarico, non meritavamo di perdere»

Il tecnico nel post-gara: «Preso un goal evitabile, c'era una rete regolare». Hamlili: «Stagione molto positiva»

Finisce con una sconfitta l'avventura in Serie D del Bari, che dopo aver centrato la promozione diretta saluta la poule scudetto perdendo 1-0 in casa dell'Avellino. Partita strana, ben giocata dai biancorossi che però cedono agli irpini, con tre goal annullati, di cui uno (realizzato da Bolzoni) molto dubbio.

«Non siamo stati fortunati - dice nel post gara il tecnico del Bari Giovanni Cornacchini. Non siamo stati bravi a realizzare almeno una delle tante occasioni create. Abbiamo preso un goal evitabile, ma chi non meritava di perdere eravamo noi. Il calcio è questo, dobbiamo ripartire cercando di capire tantissime cose».

Le ha provate tutte Cornacchini pur di vincerla, ribaltando un risultato che appariva ingiusto. Dal 4-3-3 iniziale si è passati in corso d'opera al 4-2-3-1, al 4-4-2 a specchio per finire con l'ultra offensivo 3-4-3: «Siamo partiti con un'idea tattica, poi quando devi ribaltare la partita devi muovere le pedine - spiega il mister. Abbiamo finito con un 3-4-3 più spregiudicato. Abbiamo provato a ribaltarla, c'è rammarico perché non meritavamo di perderla. Avevamo giocato bene contro il Picerno con il 4-3-3, mi sembrava giusto ripartire da quello. Abbiamo avuto tantissime occasioni contro le poche dell'Avellino. Ci sono stati degli errori, forse per un pizzico di frenesia, ma sono soddisfatto del gioco e della partita. Ci hanno annullato due goal, uno era regolare. In queste due partite sono successe un po' di cose».

Sulla prestazione dei singoli e sull'avventura in questa poule scudetto sfortunata Cornacchini aggiunge: «Turi nasce più da centrale, ha meno spinta. Tutti hanno fatto una buona gara, sono soddisfatto della prestazione. Il risultato non è quello che volevamo, ma bisogna accettarlo. Sono contento di come sono andate le cose, abbiamo vinto un campionato che era difficile. Abbiamo visto l'Avellino, per me non c'è stata partita così come contro il Picerno; in quella occasione abbiamo segnato due goal regolari che ci sono stati annullati. Abbiamo fatto un campionato ottimo, in Serie D il valore è uguale in tutti i gironi. Dispiace per la poule scudetto, ma l'importante era il campionato».

Ora un po' di pausa, poi si penserà a organizzare la stagione in Serie C: «Martedì ci si ritroverà, poi sarà finita l'annata. Sul mercato non faccio richieste», conclude secco Cornacchini.
Zaccaria hamlili


Dispiaciuto per l'esito della gara anche Zaccaria Hamlili, autore della solita prestazione di sostanza anche in posizione più larga sulla destra rispetto al solito: «Mi adeguo alle richieste dell'allenatore, cerco di dare il massimo per aiutare la squadra - dice il centrocampista italo-marocchino. Abbiamo preparato la partita affinché mi allargassi di più in fase difensiva, il mio ruolo è nel centrocampo a due o mezzala. Dispiace perché contro il Picerno non sono arrivati i tre punti per errori arbitrali, e anche oggi c'era un goal che poteva essere regolare. Si può fare sempre meglio».

Sul futuro in biancorosso il numero 8, però, non si sbilancia: «La società farà le sue valutazioni - dice Hamlili. Ora stacchiamo la spina, poi se saremo richiamati continueremo questa avventura. Non ho avuto nessun contatto con la società. La Serie C l'ho sempre fatta negli ultimi anni e mi sono sempre trovato bene. Il voto a questa stagione è molto positivo, siamo partiti in ritardo e vincere non è mai facile».




  • ssc bari
  • giovanni cornacchini
Altri contenuti a tema
La storia di Jake, il primo scozzese abbonato al Bari La storia di Jake, il primo scozzese abbonato al Bari Insegnante madrelingua in una scuola privata, ama tifosi, stadio e squadra. Vi raccontiamo perché
Virtus Francavilla-Bari, arbitra Alberto Santoro di Messina Virtus Francavilla-Bari, arbitra Alberto Santoro di Messina Il fischietto siciliano sarà coadiuvato da Marco Ceccon di Lovere e Cosimo Cataldo di Bergamo.
SSC Bari generation, De Laurentiis incontra le ventidue società affiliate SSC Bari generation, De Laurentiis incontra le ventidue società affiliate Il presidente: «Tutti devono sognare di indossare questo logo su questa maglia»
Il Bari se la cava ancora, dal secondo tempo contro la Reggina spunti per ripartire Il Bari se la cava ancora, dal secondo tempo contro la Reggina spunti per ripartire Awua e gli ingressi di Floriano e D'Ursi le note positive di una serata che lascia ancora tanti dubbi
Bari-Reggina 1-1, Cornacchini: «Contento del secondo tempo». Sabbione: «Pari che ci dà fiducia» Bari-Reggina 1-1, Cornacchini: «Contento del secondo tempo». Sabbione: «Pari che ci dà fiducia» Il tecnico nel post gara: «Siamo in ritardo, la difesa a tre continuerò a proporla». Toscano: «Peccato, grande prova dei ragazzi»
Bari ancora senza successo al San Nicola. Sabbione recupera la Reggina: 1-1 Bari ancora senza successo al San Nicola. Sabbione recupera la Reggina: 1-1 Rimandato l'appuntamento con la vittoria interna. Il difensore risponde nella ripresa alla rete di Corazza in avvio
Bari-Reggina, le probabili formazioni. Ancora difesa a tre, a centrocampo tocca ad Awua? Bari-Reggina, le probabili formazioni. Ancora difesa a tre, a centrocampo tocca ad Awua? Il dubbio per Cornacchini è se infoltire la mediana o riprovare Terrani alle spalle di Ferrari e Antenucci
Bari-Reggina, i ventitré convocati di Cornacchini Bari-Reggina, i ventitré convocati di Cornacchini Torna a disposizione Cascione, out il solo Folorunsho
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.