Piccadilly Circus la mattina dopo le elezioni in UK. <span>Foto Arziom Cristofaro</span>
Piccadilly Circus la mattina dopo le elezioni in UK. Foto Arziom Cristofaro
Attualità

Voto in UK e Brexit sempre più vicina, l'opinione di un barese a Londra

«Per chi già lavora qui non cambia molto, gli inglesi si sono stancati della sempre più numerosa ondata di persone che arrivano da tutta Europa»

Elezioni Regionali 2020
Le elezioni nel Regno Unito di pochi giorni fa hanno dato un responso per molti versi inaspettato, con l'assoluto trionfo dei Tory di Boris Johnson e la debacle dei laburisti di Jeremy Corbyn. Ora la Brexit, ovvero l'uscita della Gran Bretagna dalla Unione Europea, è sempre più vicina. La data dovrebbe essere quella già annunciata del 31 gennaio, con un anno (massimo due) di transizione per dare tempo di poter negoziare gli accordi commerciali. Nubi si addensano, a questo punto, sui molti italiano emigrati a Londra per lavoro, e per tutti coloro che nel futuro vorranno studiare o lavorare nel Regno Unito.

Arziom Cristofaro è un 26 enne di Bari trasferitosi nel Regno Unito da oltre un anno. Dopo la laurea triennale in Scienze Politiche, Relazioni Internazionali e Studi Europei, conseguita all'Università degli studi di Bari nel 2018 con una tesi sulla cittadinanza e lo Ius Soli in Italia e in Europa, si è trasferito a Londra dove vive e lavora come Event Coordinator freelance. Abbiamo cercato insieme a lui di capire cosa è successo e come andranno ora le cose.

«La vita degli italiani che già sono a Londra da tempo non sarà sconvolta tantissimo - sottolinea - le procedure per regolamentarsi ci sono. Gli effetti si vedranno nel tardo 2021 o addirittura più in là. Chi vive da tanti anni qui non avrà grosse difficoltà, se non doversi obbligatoriamente fare il passaporto. Sicuramente penso sarà più problematico trovare lavoro, perché parecchie compagnie che operano in Europa chiuderanno i battenti. Altri problemi potrebbero esserci con l'assicurazione medica, ma tutto dipende sopratutto da come si farà effettivamente questa Brexit».

E in merito a come sono andate le elezioni dice che: «I risultati non rispecchiano quello che è la volontà delle persone che vivono a Londra. E lo so per certo, perché ho a che fare costantemente con persone che sono tutt'altro che inglesi in questa città. Probabilmente in UK si sono stancati della sempre più numerosa ondata di persone che arrivano da tutta Europa, specialmente dall'Est. Sicuramente una cosa è certa, se prima avevo qualche speranza per un referendum e che il lume della ragione tornasse alle persone che vivono in questo paese, ora sono sicuro che la Brexit sarà più imminente che mai».

Alla nostra domanda su che cosa ha intenzione di fare lui a questo punto, se restare a Londra oppure tornare in Italia risponde in modo chiaro: «Personalmente non ho intenzione di andarmene da Londra nel prossimo futuro, però se la vita dovesse diventare insostenibile, penso di spostarmi altrove per migliori opportunità».
  • elezioni
  • Brexit
Altri contenuti a tema
Puglia, Conca lancia la sua candidatura: «Diametralmente opposto ad Emiliano» Puglia, Conca lancia la sua candidatura: «Diametralmente opposto ad Emiliano» «Continuerò ad occuparmi dei problemi dei cittadini, il programma è pronto e sarà presto disponibile»
Doppia preferenza di genere, il Governo "obbliga" la Puglia Doppia preferenza di genere, il Governo "obbliga" la Puglia Nelle prossime regionali via al doppio voto come richiesto ultimamente da diversi esponenti politici tra cui Bellanova
Regionali in Puglia, la campagna elettorale entra nel vivo. Salvini a Bari Regionali in Puglia, la campagna elettorale entra nel vivo. Salvini a Bari L'appuntamento con il leader della Lega è per venerdì, mentre stamattina Giorgia Meloni presenterà la candidatura di Fitto
Elezioni regionali in Puglia, la Camera approva l'emendamento di Sisto. Al voto 20 e 21 settembre Elezioni regionali in Puglia, la Camera approva l'emendamento di Sisto. Al voto 20 e 21 settembre Accordo raggiunto tra le diverse forze politiche, contrari da Fratelli d'Italia. Da ora parte la corsa per il successore di Michele Emiliano
Elezioni in sicurezza durante l'emergenza Covid, il Policlinico di Bari dice come Elezioni in sicurezza durante l'emergenza Covid, il Policlinico di Bari dice come Gli specialisti indicano l'estate come la stagione più indicata e suggeriscono palestre scolastiche e cinema per i seggi
Fase 2 ed elezioni in Puglia, Forza Italia: «Subito candidato centrodestra» Fase 2 ed elezioni in Puglia, Forza Italia: «Subito candidato centrodestra» Nota congiunta dei consiglieri regionali del partito che rimarcano: «La coalizione non si faccia trovare impreparata»
Regionali in Puglia, Emiliano contro il Governo: «Elezioni a luglio» Regionali in Puglia, Emiliano contro il Governo: «Elezioni a luglio» Il governatore in una nota congiunta con Zaia, De Luca e Toti chiedono un passo indietro rispetto a quanto deciso in consiglio dei ministri
Le Regionali in Puglia slittano in autunno, ora è ufficiale Le Regionali in Puglia slittano in autunno, ora è ufficiale La decisione è stata presa nella giornata odierna durante il Consiglio dei Ministri
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.