bari fontana cupertino di sciascio JPG
bari fontana cupertino di sciascio JPG
Scuola e Lavoro

Startup, pmi e servizi per una città attrattiva: la visione del Politecnico per far crescere Bari

Al via il primo tavolo di lavoro del percorso verso il nuovo Piano Strategico di Ateneo 2024-2026

Far crescere startup, portare l'innovazione alle piccole medie e imprese del territorio e migliorare i servizi urbani per rendere Bari una città in grado di attrarre imprese e talenti da tutta Italia e dall'estero. Sono alcune delle priorità per lo sviluppo futuro del Politecnico di Bari espresse dal Magnifico Rettore Francesco Cupertino in occasione del primo tavolo di lavoro del percorso verso il nuovo Piano Strategico di Ateneo 2024-2026. L'appuntamento, che ha visto la partecipazione degli stakeholder del territorio, istituzioni e categorie economiche in primis, si è svolto questa mattina al Teatro Margherita di Bari e si è sviluppato attorno al tema: "Il Politecnico di Bari come motore di sviluppo del Territorio. Quale futuro per l'industria regionale? Come coniugare sviluppo, tutela dei patrimoni e rigenerazione urbana?".

L'Ateneo ha portato in dote i risultati raggiunti negli ultimi anni sul fronte dell'innovazione e del trasferimento tecnologico verso le imprese: dall'apertura dell'incubatore per startup innovative BINP – Boosting Innovation in Poliba, promosso insieme ad ANCE e Confindustria Bari-BAT, ai 16 laboratori di ricerca avviati in collaborazione pubblico-privato con importanti realtà industriali. Un modello che ora, secondo la visione del Politecnico di Bari, va allargato coinvolgendo il tessuto imprenditoriale diffuso e puntando sui settori strategici che guardano al futuro.

«Abbiamo accumulato un'esperienza preziosa nelle collaborazioni con le grandi aziende, dal successo dell'incubatore BINP ai numerosi laboratori di ricerca pubblico-privato avviati – dichiara il Rettore del Politecnico di Bari Francesco Cupertino –. La sfida del prossimo triennio è mettere questi strumenti al servizio delle piccole e medie imprese che formano il tessuto produttivo di questo territorio, aiutandole ad accedere alle soluzioni più innovative e a elaborare strategie per accedere a settori di mercato in espansione, anche costruendo nuove sinergie tra di loro. Dobbiamo dare un futuro tecnologico alla Puglia, puntando sui settori di domani come le tecnologie legate alle energie rinnovabili, ambito in cui il Politecnico è capofila nazionale del partenariato esteso Nest - Network 4 Energy Sustainable Transition finanziato dal Pnrr, l'aerospazio, un distretto che in Puglia vale 1,5 miliardi di euro, la mobilità sostenibile, la tutela dei patrimoni, l'agritech, comparto strategico per lo sviluppo di tutto il Mezzogiorno, e il Made in Italy».

Ma per il Rettore Cupertino è necessario anche uno sforzo congiunto, in sinergia con le istituzioni e le realtà imprenditoriali, per rendere Bari una città davvero universitaria, attrattiva verso imprese e talenti: «Dobbiamo incrementare la capacità di accoglienza di ricercatori e studenti, costruendo una rete di trasporto pubblico competitiva e allargando l'offerta di alloggi a prezzi sostenibili. Il progetto di trasformazione dell'ex caserma Magrone in un grande campus con laboratori e residenze, in grado di attrarre imprese e talenti internazionali, è un tassello di un percorso più ampio da costruire, che concorra a migliorare la qualità della vita in città e contribuisca alla crescita del Politecnico e di Bari, offrendo spazi adeguati alla ricerca, la didattica e la residenzialità dei talenti, ricercatori e studenti fuori sede».
Qui il link di "Verso Poliba 2026", https://versopoliba2026.poliba.it attraverso il quale è anche possibile inviare contributi utili alla redazione del nuovo Piano Strategico di Ateneo.
  • poliba
  • politecnico di bari
  • francesco cupertino
  • eugenio di sciascio
Altri contenuti a tema
Da Bari alla Nasa, il sogno di Andrea e l'appello: «Aiutatemi» Da Bari alla Nasa, il sogno di Andrea e l'appello: «Aiutatemi» Il giovane ingegnere 25enne ha aperto una raccolta fondi per coprire la differenza tra borsa di studio e retta da pagare
Da luogo abbandonato a Polo dell'Innovazione, come diventerà la ex caserma Magrone Da luogo abbandonato a Polo dell'Innovazione, come diventerà la ex caserma Magrone Firmato a Roma il protocollo per la riqualificazione dell'area non più utilizzata da circa dieci anni
L'ex Caserma Magrone di Bari diventerà la nuova "casa" del Poliba L'ex Caserma Magrone di Bari diventerà la nuova "casa" del Poliba Oggi a Roma la presentazione del Protocollo d’Intesa per la riqualificazione: parteciperà il Ministro Bernini
Politecnico di Bari, il presidente dell'Agenzia spaziale Valente ospite della nuova diretta social Politecnico di Bari, il presidente dell'Agenzia spaziale Valente ospite della nuova diretta social Domani terzo appuntamento con gli incontri programmati per illustrare il piano strategico di ateneo 2024-26
Uno sportello per i cittadini ucraini a Bari, stamattina la visita del console Kovalenko Uno sportello per i cittadini ucraini a Bari, stamattina la visita del console Kovalenko Di Sciascio: «Riaffermiamo la nostra intenzione di intensificare i legami con alcune città più vicine a noi»
Innovation roadshow, a Bari opportunità di investimento per le imprese sulla mobilità del futuro Innovation roadshow, a Bari opportunità di investimento per le imprese sulla mobilità del futuro Invitalia ha finanziato in Puglia 242 aziende innovative, per 59 milioni di investimenti e 49 milioni di agevolazioni
A Bari torna "Drones beyond", in Fiera due giornate di studio e dimostrazione A Bari torna "Drones beyond", in Fiera due giornate di studio e dimostrazione Un'iniziativa per spiegare ai cittadini l'uso dei droni in materia di controllo del territorio e monitoraggio ambientale
Politecnico di Bari, il 24 ottobre la visita della presidente Cnr Carrozza Politecnico di Bari, il 24 ottobre la visita della presidente Cnr Carrozza Martedì il secondo appuntamento delle dirette social dedicate al nuovo Piano Strategico di Ateneo
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.