Stefania Le Iene
Stefania Le Iene
Cronaca

“Spogliarello in cambio di articolo”: la vicenda di un’imprenditrice barese a “Le Iene”

Stefania, 43 anni, avrebbe ricevuto una proposta indecente da un noto giornalista

Suscita scalpore il racconto denunciato alla trasmissione "Le Iene" da Stefania, 43 anni, imprenditrice barese contattata da un giornalista di una nota testata italiana che, durante la videochiamata, le avrebbe chiesto "uno spogliarello in cambio di un articolo".

Nel video della trasmissione condotta da Teo Mammuccari e Belen Rodriguez, la donna racconta i dettagli della scandalosa vicenda.

Il giornalista avrebbe notato il profilo della donna e l'avrebbe contattata con il pretesto dell'interesse per la sua dedizione al mondo della moda e dell'imprenditoria femminile. Una richiesta che alla donna sembrava sospetta, in quanto pervenuta sul profilo privato di Stefania, sul quale non c'è traccia della sua carriera. Questo ha spinto Stefania a fare tutte le verifiche del caso: l'uomo era a tutti gli effetti un giornalista. Ma i suoi intenti erano ben lontani dallo svolgimento della sua professione, tanto che il giornalista aveva notato il profilo della donna sulla piattaforma pay per view, "OnlyFans".

Ecco, quindi, la proposta ambigua del giornalista nella chat di Instagram: spogliarello sul web in cambio di un articolo sull'imprenditoria femminile. "Lo sapremo solo io e te", le avrebbe assicurato. Durante la videochiamata in cui i due avrebbero stabilito i termini per questo articolo, il giornalista avrebbe incalzato dicendo "faccio un lavoro super curioso, quindi io devo esserlo per forza", "è uno scambio equo, è l'economia del baratto", "vorrei che tu restassi in intimo", "se vuoi posso spogliarmi anch'io".
Per Stefania il no è stato categorico: è una questione di rispetto, di dignità e di pudore.

«Ha usato l'esca dell'articolo per uno spogliarello – ribadisce Stefania - non si usa la potenza giornalistica per arrivare ai propri scopi».
  • Donne
  • Scandalo
Altri contenuti a tema
Le storie di “Viva” per l’otto marzo: il rapporto tra donne e libertà Le storie di “Viva” per l’otto marzo: il rapporto tra donne e libertà Testimonianze di donne che hanno scelto di essere se stesse
Cristina, autista di Bari: «Mi basta guidare un mezzo per essere felice» Cristina, autista di Bari: «Mi basta guidare un mezzo per essere felice» L'intervista alla giovane autista: «Trovano strano che una donna guidi una circolare, io invece trovo strano essere la prima»
Trattamenti all’avanguardia al Policlinico di Bari per la conservazione della fertilità in donne con tumore all’utero Trattamenti all’avanguardia al Policlinico di Bari per la conservazione della fertilità in donne con tumore all’utero Nel 2022 sono stati effettuati 30 interventi in giovani pazienti con carcinoma cervicale in stadi iniziali che potranno affrontare future gravidanze
Giovedì 1 dicembre a Bari Roberta Biaggiarelli dà voce a donne poco note Giovedì 1 dicembre a Bari Roberta Biaggiarelli dà voce a donne poco note Lo spettacolo "Le figlie dell’epoca - Donne di pace in tempo di guerra" si terrà al teatro Purgatorio alle 20:30
Premiato il centro cefalee del Policlinico di Bari per i percorsi dedicati alle donne Premiato il centro cefalee del Policlinico di Bari per i percorsi dedicati alle donne Ogni anno vengono effettuate circa 3000 prestazioni e vengono prescritte terapie farmacologiche innovative
Protesi capelli, come sceglierne una naturale Protesi capelli, come sceglierne una naturale I consigli degli esperti
Ad Maiora, festa d'estate per le dipendenti. Ospite Jo Squillo Ad Maiora, festa d'estate per le dipendenti. Ospite Jo Squillo L'editore Pierro: «Anche quest'anno ci sarà un riconoscimento alle dipendenti più meritevoli»
Forbes: la manager tranese Grazia de Gennaro tra le 100 donne più influenti d’Italia Forbes: la manager tranese Grazia de Gennaro tra le 100 donne più influenti d’Italia «La ricetta del successo? Sacrificio, impegno, costanza» racconta a Viva Network
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.