Il presidio
Il presidio
Cronaca

Sindacalista ucciso a Novara, presidio di solidarietà a Bari

A metterlo in atto la Camera del lavoro Autorganizzata - Cobas Bari davanti al Lidl nei pressi del Ponte Adriatico

Nella giornata di ieri, 19 giugno 2021 una manifestazione per urlare a gran voce la propria rabbia per l'omicidio del sindacalista Adil Belakhdim si è svolta davanti alla Lidl di Bari, nelle vicinanze del Ponte Adriatico.

Ricordiamo che il sindacalista, lavoratore e coordinatore provinciale del sindacato del Sì Cobas, è stato investito e ucciso mentre era in presidio in provincia di Novara, fuori dai cancelli della logistica della LIDL, travolto da un camion assieme a due suoi compagni.

«Una volta dichiarato a tutti e tutte la nostra solidarietà militante alla famiglia di Abdil e i suoi compagni di lotta - scrivono in una nota da Camera del lavoro Autorganizzata - Cobas Bari - abbiamo spiegato quali erano le ragioni della manifestazione in cui è stato ucciso: la lotta contro lo sblocco dei licenziamenti, l'opposizione ai contratti padronali firmati da CGIL-CISL-UIL, la denuncia delle condizioni di lavoro terribili a cui sono sottoposti milioni di lavoratori e l'opposizione irriducibile al Governo di Confindustria targato Draghi. Poi ci si è spostati fuori del supermercato per restare in presidio e proporre interventi, nonché per parlare e volantinare con le persone che andavano a fare la spesa. È stato fortemente e convintamente ribadito l'invito al boicottaggio della catena e della sua grande distribuzione, nella sua interezza, alla luce delle manifeste e note dinamiche di sfruttamento dei lavoratori coinvolti nel comparto della logistica e non solo. Con pari forza, è stata ribadita la vicinanza alla famiglia di Adil e la denuncia del tentativo di depistaggio di giornali, Governo e Confederali che fin da subito hanno annacquato l'omicidio di un lavoratore, di cui emerge sempre la matrice politica e padronale».
  • Sindacati
  • grande distribuzione
Altri contenuti a tema
Hotel Palace, accordo raggiunto. I dipendenti avranno la cassa integrazione Hotel Palace, accordo raggiunto. I dipendenti avranno la cassa integrazione Potranno usufruire degli ammortizzatori sociali per 12 mesi, prossimo incontro previsto il 9 febbraio
Brsi, il giudice annulla i trasferimenti a Catania Brsi, il giudice annulla i trasferimenti a Catania Tutti i dipendenti restano a Bitritto e continuano a lavorare in smart working
Vertenza Palace Hotel, licenziamenti posticipati a febbraio Vertenza Palace Hotel, licenziamenti posticipati a febbraio Saiga conferma che la struttura resterà un albergo, Decaro: Importante spiraglio
Palace Hotel, i proprietari: «Resterà albergo» Palace Hotel, i proprietari: «Resterà albergo» I dipendenti tirano un sospiro di sollievo ma la strada è ancora lunga
Via allo sgombero del Palace, i dipendenti occupano la struttura Via allo sgombero del Palace, i dipendenti occupano la struttura Nuovo nulla di fatto in task force regionale, Ferrigni (Fisascat Cisl): «C'è ancora incertezza per il futuro dell'immobile e dei lavoratori tutti»
Chiude il Palace Hotel, Decaro: «Il nostro primo interesse è il futuro dei dipendenti» Chiude il Palace Hotel, Decaro: «Il nostro primo interesse è il futuro dei dipendenti» La dichiarazione del sindaco a margine dell'incontro della task force regionale tenutosi ieri
Cisl Funzione Pubblica Puglia, Aldo Gemma confermato segretario Cisl Funzione Pubblica Puglia, Aldo Gemma confermato segretario L’elezione al termine del 6° congresso regionale svoltosi a Bari
Hotel Palace, lunedì mattina dipendenti in sit-in Hotel Palace, lunedì mattina dipendenti in sit-in Si chiede al prefetto Bellomo un incontro con le rappresentanze sindacali
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.