spesa
spesa
Cronaca

Si finge volontario per rubare la spesa solidale, il Coronavirus non ferma le truffe

Il fatto è stato denunciato dall'associazione Seconda Mamma, che in diversi negozi di Bari ha attivato il "carrello sospeso"

L'epidemia di Coronavirus sta mettendo a dura prova l'economia e la sanità in Italia, ma c'è chi comunque ne approfitta per truffe e raggiri. A Bari un malintenzionato si è finto volontario dell'associazione Seconda Mamma, impegnata in alcuni supermercati cittadini per raccogliere beni da donare ai bisognosi, per rubare i prodotti.

«Qualcuno, vestito di cattiva fede, si è presentato come "volontario di Seconda Mamma" in uno dei punti vendita in cui è attivo il nostro "carrello sospeso" e ha ritirato tutto il raccolto della giornata», si legge sulla pagina dell'associazione. «Un atto ignobile sotto tutti i punti di vista, che diventa ancor più grave in questo momento per due motivi: ha sottratto risorse a famiglie che ne avevano veramente bisogno e ha messo in serie difficoltà il dipendente del punto vendita che di questa cessione "in buona fede" ora deve renderne conto ai suoi titolari, nonostante in questo periodo stiano lavorando in maniera egregia per garantire a tutti la continuità del servizio», il commento amareggiato di Seconda Mamma.

«Cogliamo l'occasione per informarvi che i nostri volontari si presentano sempre previo appuntamento concordato tra il donatore e un membro del consiglio direttivo della nostra associazione e sono provvisti di badge, quindi diffidate sempre da chi si presenta a nostro nome senza essere annunciato - ricordano da Seconda Mamma. Inoltre, non facciamo raccolte di denaro o di beni "porta a porta", ma solo tramite iniziative o raccolte alimentari segnalate sulla nostra pagina».
  • Truffa
  • associazione di volontariato seconda mamma
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Dopo l'emergenza Covid scelgono di sposarsi in Puglia, matrimonio ad Alberobello in diretta Rai Dopo l'emergenza Covid scelgono di sposarsi in Puglia, matrimonio ad Alberobello in diretta Rai Mirko e Paola, rispettivamente di Catania e di Roma, hanno detto il fatidico "sì" ripresi dalle telecamere di "La vita in diretta"
Corovavirus, in Puglia stazionari i dati di contagi e decessi Corovavirus, in Puglia stazionari i dati di contagi e decessi Oggi in tutta la regione si sono registrati cinque nuovi positivi e sette decessi
1 Spiagge libere, Decaro contro l'Iss: «Impossibile far rispettare le regole» Spiagge libere, Decaro contro l'Iss: «Impossibile far rispettare le regole» Il presidente Anci: «Qualcuno decide norme complicate senza coinvolgerci e poi scarica su di noi la responsabilità della loro applicazione»
Manovra economica da 750 milioni della Regione Puglia, partiti i primi tre avvisi Manovra economica da 750 milioni della Regione Puglia, partiti i primi tre avvisi Al via le iniziative di microprestito per le imprese. Emiliano: «Le regione riparte se si muovono le attività economiche»
Coronavirus, in Puglia quattro nuovi casi e tre decessi Coronavirus, in Puglia quattro nuovi casi e tre decessi Uno dei contagi accertati oggi e due morti sono in provincia di Bari. I guariti sono 3.022
Obbligo di segnalazione dell'arrivo in Puglia, già oltre 6mila i moduli compilati Obbligo di segnalazione dell'arrivo in Puglia, già oltre 6mila i moduli compilati Superano quota 80mila gli accessi registrati da questa mattina sulla piattaforma online. Emiliano: «Senso di responsabilità fa la differenza»
Coronavirus, la curva in Puglia è stabile. Anche oggi un solo nuovo caso Coronavirus, la curva in Puglia è stabile. Anche oggi un solo nuovo caso Il soggetto positivo è della provincia di Foggia, 3 i decessi di cui 1 in provincia di Bari. I guariti arrivano a quota 2.952
Mobilità fra regioni, obbligo di autosegnalazione per chi arriva in Puglia Mobilità fra regioni, obbligo di autosegnalazione per chi arriva in Puglia Firmata l'ordinanza del presidente Michele Emiliano valida dal 3 giugno. Necessario dichiarare anche il comune di soggiorno
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.