abbandono rifiuti alta murgia
abbandono rifiuti alta murgia
Cronaca

Scoperti ad abbandonare rifiuti nel parco Alta Murgia, scattano le sanzioni

I responsabili sono stati individuati dalle fototrappole. Verbali fino a 3mila euro

Scattano le misure di contrasto e prevenzione del fenomeno dell'abbandono di rifiuti all'interno delle aree protette del parco dell'Alta Murgia. Le attività di sorveglianza, poste in essere dai carabinieri Forestali del reparto parco Alta Murgia di Altamura e delle stazioni parco dipendenti di Andria, Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia e Altamura, hanno permesso di pattugliare e attenzionare diversi siti utilizzati come micro discariche collocate ai margini delle città e sulle principali vie di comunicazione.

In ausilio dei carabinieri anche strumentazioni di video e di fototrappolaggio, grazie alle quali è stato possibile immortalare i trasgressori mentre abbandonavano, con disinvoltura, merce di ogni tipo. Diverse le sanzioni amministrative elevate, in particolar modo negli agri dei comuni di Gravina e Altamura. I cittadini trasgressori, oltre a pagare i verbali, dovranno provvedere alla bonifica dei luoghi, con la rimozione di quanto abbandonato illecitamente.
abbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgia
L'abbandono dei rifiuti è tassativamente vietato dalla normativa di settore ed è punito, per i privati, con sanzioni amministrative fino a 3mila euro. Più salato il conto per le imprese, i cui illeciti abbandoni sono sanzionati penalmente.

Le recenti attività dei Carabinieri Forestali si inseriscono in un più ampio piano sinergico di azioni di sorveglianza del parco nazionale dell'Alta Murgia che coinvolgono anche l'ente parco ed il Comune di Altamura.
  • Rifiuti
  • carabinieri forestali
  • parco nazionale alta murgia
Altri contenuti a tema
Scarica rifiuti a due passi dal San Paolo, incivile ripreso da un video Scarica rifiuti a due passi dal San Paolo, incivile ripreso da un video Le immagini sono state registrate dai volontari dei Sass e saranno consegnate alle autorità
Bari, le fioriere di corso Cavour invase dai rifiuti Bari, le fioriere di corso Cavour invase dai rifiuti Amiu: «In città oltre 2100 cestini, ma gli incivili preferiscono sporcare il bene pubblico»
Elettrodomestici abbandonati nella zona industriale di Bari, scattano sequestro e denuncia Elettrodomestici abbandonati nella zona industriale di Bari, scattano sequestro e denuncia I sigilli della polizia locale su un'area di 2500 metri quadri. Nei guai titolare di un'impresa del brindisino
Bari, trasportava materiale ferroso senza autorizzazione, denunciato Bari, trasportava materiale ferroso senza autorizzazione, denunciato L'uomo, un 50enne barese, è stato sorpreso in via Glomerelli a bordo di un Ape car carico di rifiuti
Discarica abusiva sequestrata, tra i rifiuti migliaia di cartelle cliniche Discarica abusiva sequestrata, tra i rifiuti migliaia di cartelle cliniche Il territorio interessato si trova a Polignano a Mare, l'area complessiva supera i 16 mila metri quadri
Deposito di rifiuti pericolosi all'aperto a Carbonara, scatta il sequestro Deposito di rifiuti pericolosi all'aperto a Carbonara, scatta il sequestro Nella zona è stata identificata un'area recintata in cui veniva stipato diverso materiale senza autorizzazione
Bari, una distesa di copertoni abbandonati in strada San Giorgio Martire Bari, una distesa di copertoni abbandonati in strada San Giorgio Martire La denuncia di Retake nel quartiere Stanic: «Danno ambientale e costo elevato per la società»
Da Bitonto a Bari senza patente per abbandonare rifiuti, beccato Da Bitonto a Bari senza patente per abbandonare rifiuti, beccato L'uomo è stato sorpreso dalla polizia locale a Palese, rischia il carcere e una multa di 26 mila euro
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.