abbandono rifiuti alta murgia
abbandono rifiuti alta murgia
Cronaca

Scoperti ad abbandonare rifiuti nel parco Alta Murgia, scattano le sanzioni

I responsabili sono stati individuati dalle fototrappole. Verbali fino a 3mila euro

Elezioni Regionali 2020
Scattano le misure di contrasto e prevenzione del fenomeno dell'abbandono di rifiuti all'interno delle aree protette del parco dell'Alta Murgia. Le attività di sorveglianza, poste in essere dai carabinieri Forestali del reparto parco Alta Murgia di Altamura e delle stazioni parco dipendenti di Andria, Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia e Altamura, hanno permesso di pattugliare e attenzionare diversi siti utilizzati come micro discariche collocate ai margini delle città e sulle principali vie di comunicazione.

In ausilio dei carabinieri anche strumentazioni di video e di fototrappolaggio, grazie alle quali è stato possibile immortalare i trasgressori mentre abbandonavano, con disinvoltura, merce di ogni tipo. Diverse le sanzioni amministrative elevate, in particolar modo negli agri dei comuni di Gravina e Altamura. I cittadini trasgressori, oltre a pagare i verbali, dovranno provvedere alla bonifica dei luoghi, con la rimozione di quanto abbandonato illecitamente.
abbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgia
L'abbandono dei rifiuti è tassativamente vietato dalla normativa di settore ed è punito, per i privati, con sanzioni amministrative fino a 3mila euro. Più salato il conto per le imprese, i cui illeciti abbandoni sono sanzionati penalmente.

Le recenti attività dei Carabinieri Forestali si inseriscono in un più ampio piano sinergico di azioni di sorveglianza del parco nazionale dell'Alta Murgia che coinvolgono anche l'ente parco ed il Comune di Altamura.
  • Rifiuti
  • carabinieri forestali
  • parco nazionale alta murgia
Altri contenuti a tema
Bari abbandona rifiuti ma c'è la fototrappola. Scatta la multa Bari abbandona rifiuti ma c'è la fototrappola. Scatta la multa È successo a Palese in vico terzo Lepore, Brandi: «Questa volta all'incivile di turno è andata male»
Addio plastica nel mare, a Bari arriva il Seabin Addio plastica nel mare, a Bari arriva il Seabin Il primo cestino mangiarifiuti è stato installato sulla testa di un pontile all'interno del Circolo della Vela
Porto di Bari, pronto a imbarcarsi per l'Albania con un carico di rifiuti illeciti. Denunciato Porto di Bari, pronto a imbarcarsi per l'Albania con un carico di rifiuti illeciti. Denunciato La "merce" proveniva dalla Norvegia e viaggiava su un autocarro con targa macedone. Sequestrato il carico
"Chi inquina paga", dalla Regione Puglia 3 milioni per la tutela ambientale "Chi inquina paga", dalla Regione Puglia 3 milioni per la tutela ambientale Un provvedimento a beneficio delle province per la minore produzione di rifiuti e per accelerare le indagini sui responsabili
San Giorgio, beccato ad abbandonare rifiuti in strada: scatta la multa da 300 euro San Giorgio, beccato ad abbandonare rifiuti in strada: scatta la multa da 300 euro Incivile inchiodato dalle fototrappole. Petruzzelli: «Una delle tante sanzioni che la polizia locale sta elevando a questi "luridi"»
Svuotano cantinola e abbandonano i rifiuti in strada, denunciati Svuotano cantinola e abbandonano i rifiuti in strada, denunciati La polizia locale ha rintracciato chi aveva commissionato il lavoro grazie ai documenti gettati
Cellamare, scoperto dalle fototrappole a incendiare rifiuti tossici. Multato Cellamare, scoperto dalle fototrappole a incendiare rifiuti tossici. Multato Il sindaco Vurchio: «Stiamo lavorando anche sull'impiego di droni per attività di controllo e prevenzione territoriale»
Giornata Mondiale degli Oceani, in Puglia arriva "Spazzamare" Giornata Mondiale degli Oceani, in Puglia arriva "Spazzamare" Si tratta della più importante operazione di pulizia dei fondali mai realizzata in Italia, Egnazia (tra Monopoli e Savelletri) e Tricase i luoghi prescelti
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.