abbandono rifiuti alta murgia
abbandono rifiuti alta murgia
Cronaca

Scoperti ad abbandonare rifiuti nel parco Alta Murgia, scattano le sanzioni

I responsabili sono stati individuati dalle fototrappole. Verbali fino a 3mila euro

Scattano le misure di contrasto e prevenzione del fenomeno dell'abbandono di rifiuti all'interno delle aree protette del parco dell'Alta Murgia. Le attività di sorveglianza, poste in essere dai carabinieri Forestali del reparto parco Alta Murgia di Altamura e delle stazioni parco dipendenti di Andria, Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia e Altamura, hanno permesso di pattugliare e attenzionare diversi siti utilizzati come micro discariche collocate ai margini delle città e sulle principali vie di comunicazione.

In ausilio dei carabinieri anche strumentazioni di video e di fototrappolaggio, grazie alle quali è stato possibile immortalare i trasgressori mentre abbandonavano, con disinvoltura, merce di ogni tipo. Diverse le sanzioni amministrative elevate, in particolar modo negli agri dei comuni di Gravina e Altamura. I cittadini trasgressori, oltre a pagare i verbali, dovranno provvedere alla bonifica dei luoghi, con la rimozione di quanto abbandonato illecitamente.
abbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgiaabbandono rifiuti alta murgia
L'abbandono dei rifiuti è tassativamente vietato dalla normativa di settore ed è punito, per i privati, con sanzioni amministrative fino a 3mila euro. Più salato il conto per le imprese, i cui illeciti abbandoni sono sanzionati penalmente.

Le recenti attività dei Carabinieri Forestali si inseriscono in un più ampio piano sinergico di azioni di sorveglianza del parco nazionale dell'Alta Murgia che coinvolgono anche l'ente parco ed il Comune di Altamura.
  • Rifiuti
  • carabinieri forestali
  • parco nazionale alta murgia
Altri contenuti a tema
Cassonetti sul marciapiede e per strada, la denuncia: «Dove camminiamo?» Cassonetti sul marciapiede e per strada, la denuncia: «Dove camminiamo?» A segnalare questa situazione di disagio sono i residenti del lungomare Colombo, a Santo Spirito
L'ex stabilimento Aia di Adelfia trasformato in discarica abusiva, 8 persone denunciate L'ex stabilimento Aia di Adelfia trasformato in discarica abusiva, 8 persone denunciate ​L’area è stata sottoposta a sequestro e si è avviata la procedura per la bonifica e il corretto smaltimento dei rifiuti presenti
Trovate 20mila tonnellate di rifiuti di troppo, sequestro alla Recuperi Pugliesi a Bari Trovate 20mila tonnellate di rifiuti di troppo, sequestro alla Recuperi Pugliesi a Bari La misura cautelare è scaturita a seguito di indagini tese a reprimere fenomeni di illecita gestione dell'immondizia
Provincia di Bari, la pantera nera in realtà è un serval? Provincia di Bari, la pantera nera in realtà è un serval? L'esemplare sarebbe stato avvistato a nord di Bari, resta da capire da dove provenga
Rifiuti nelle campagne in Puglia, ecomafie in prima linea Rifiuti nelle campagne in Puglia, ecomafie in prima linea Lo smaltimento illegale dei rifiuti è diventata una delle principali attività e in Puglia fa registrare il 28,7% delle infrazioni accertate
Provincia di Bari, che fine ha fatto la pantera nera? Provincia di Bari, che fine ha fatto la pantera nera? Un paio di mesi fa era un susseguirsi di segnalazioni di avvistamento. Ora ricompare ad Ostuni e nel leccese
Alla guida senza patente di una ApeCar trasportava rifiuti a Bari, denunciato Alla guida senza patente di una ApeCar trasportava rifiuti a Bari, denunciato L'uomo quasi sicuramente avrebbe abbandonato gli scarti ferrosi nelle campagne circostanti la Lama Balice
Rifiuti indifferenziati, prorogato l'orario di conferimento per aprile Rifiuti indifferenziati, prorogato l'orario di conferimento per aprile La decisione presa per andare incontro alle attività costrette a chiudere alle 18
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.