antonio decaro
antonio decaro
Politica

Reddito di cittadinanza, Decaro: «Governo ha sbagliato i conti. Sindaci lasciati soli»

Il presidente Anci: «L'Inps ha fatto errori nella forma e nella sostanza della comunicazione»

È un momento «Difficile, l'inflazione ha acuito i problemi delle fasce deboli della popolazione, e il governo non può lasciare i sindaci da soli a tenere la comunità. Senza risorse. Hanno sbagliato a fare i calcoli, erano anni che non vedevo la gente sotto gli uffici del Comune». Lo ha detto Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'Anci, intervistato dal Corriere della Sera. Il numero uno dei sindaci italiani si dice preoccupato per lo stop del governo al Reddito di cittadinanza e ha già chiesto un incontro al ministero del Lavoro.

Aggiunge Decaro: «Noi crediamo che l'Inps abbia fatto degli errori. Nella forma e nella sostanza della comunicazione. Non è giusto trattare così le persone, cui da un giorno all'altro viene detto che non avranno più niente su cui contare. E poi hanno sbagliato i calcoli», spiega il sindaco di Bari.

A tale riguardo, nella stessa intervista Decaro precisa: «Leggo che solo le prime comunicazioni di cessazione con presa in carico dei Comuni sono oltre 170 mila. Troppi, per essere solo i primi, perché il ministero ne calcola in tutto 190mila». «Nelle zone del Paese dove il lavoro si trova, i Centri per l'impiego potranno assolvere al loro compito, ma dove c'è la disoccupazione dilagante si può fare poco per inserire le persone nel lavoro. Ci saranno problemi».

Decaro al CorSera ha ricordato che «I nuclei familiari senza minori, over 60 o disabili, ma che non sono attivabili per il lavoro» prenderanno il reddito fino a dicembre, «Ma devono prima fare un progetto multidisciplinare con il Comune per beneficiarne».

E su questo si riscontrano difficoltà: «La piattaforma Inps che contiene i dati dei beneficiari del reddito – continua il sindaco dei sindaci – non è completa. I dati arrivano dopo due mesi, e i comuni devono lavorare sugli elenchi dei nuclei fragili, e definire per loro un progetto. Dopodiché potranno essere riammessi al beneficio, con la corresponsione degli eventuali arretrati. Ma intanto gli è stato fatto un danno. Sono categorie deboli, come mangiano queste persone per due mesi?».

La preoccupazione di Decaro va al prossimo anno quando mancheranno anche i fondi per gli affitti. «Sì, molti non potranno nemmeno prendere il contributo per la casa, destinato a chi è in affitto o ha morosità incolpevoli. I fondi per il 2024 non ci sono, il reddito finisce, ma queste persone non spariscono, vivono nelle nostre città. E busseranno ai Comuni».

Che peraltro dovranno fronteggiare il tutto con poco personale. «Avevamo chiesto la possibilità di fare assunzioni a tempo determinato per gestire questa situazione, ma la Ragioneria dello Stato ha detto di no», conclude Decaro nell'intervista al Corriere della Sera.
  • Antonio Decaro
Altri contenuti a tema
Dichiarazioni ADL, Decaro: «La nostra passione merita rispetto» Dichiarazioni ADL, Decaro: «La nostra passione merita rispetto» Il sindaco è intervenuto in seguito alle dichiarazioni rese nella conferenza stampa di Castel Volturno
Titolo Bari, insinuazioni su favoritismi ai De Laurentiis: Decaro non ci sta Titolo Bari, insinuazioni su favoritismi ai De Laurentiis: Decaro non ci sta Il primo cittadino ha risposto con una lunga lettera a chi lo accusava di aver scartato la proposta degli Hartono, oggi al Como
Terzo mandato per i sindaci, Bari esclusa. Decaro: «Peccato, avrei voluto farlo per sempre» Terzo mandato per i sindaci, Bari esclusa. Decaro: «Peccato, avrei voluto farlo per sempre» La riforma prevede la possibilità di ricandidarsi solo per i comuni a di sotto dei 15mila abitanti
Ultimo capodanno da sindaco di Bari, Decaro saluta: «Dieci anni importanti» Ultimo capodanno da sindaco di Bari, Decaro saluta: «Dieci anni importanti» Il primo cittadino commosso ha voluto dare un breve messaggio e un augurio in vista del 2024
Decaro ringrazia i florovivaisti terlizzesi per i fiori nella Basilica di San Nicola Decaro ringrazia i florovivaisti terlizzesi per i fiori nella Basilica di San Nicola Il sindaco metropolitano: «Le produzioni terlizzesi eccellenza e patrimonio della nostra terra»
SSC Bari, Decaro al Tb Sport spiega perché i De Laurentiis sono stati la miglior scelta SSC Bari, Decaro al Tb Sport spiega perché i De Laurentiis sono stati la miglior scelta Intervento a sorpresa del primo cittadino nella trasmissione condotta da Enzo Tamborra
Chi sarà il prossimo sindaco di Bari? Decaro lo chiede alla "veggente" Chi sarà il prossimo sindaco di Bari? Decaro lo chiede alla "veggente" La risposta del sindaco ad un commento su Facebook è esilarante
Bari fa record di turisti, oltre 60mila presenze a ottobre Bari fa record di turisti, oltre 60mila presenze a ottobre Decaro difende la tassa di soggiorno: «Superati i 250mila euro di introiti»
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.