completati i lavori per la riqualificazione del campo da bocce nel parco Giugno
completati i lavori per la riqualificazione del campo da bocce nel parco Giugno
Territorio

Parco 2 giugno, arriva la copertura sul campo da bocce. Approvato studio di fattibilità

L'amministrazione ha dato mandato agli uffici tecnici di avviare l’iter, per un importo complessivo di 485mila euro

Su proposta dell'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso la giunta comunale ha approvato lo studio di fattibilità per la realizzazione della copertura prevista per la struttura del campo da bocce ubicato all'interno del parco 2 Giugno.

La realizzazione di una copertura del bocciodromo, oltre che a consentire l'uso dello stesso durante tutto l'anno, renderebbe l'impianto idoneo alla pratica di base ai sensi del vigente regolamento per l'utilizzo e la realizzazione degli impianti di bocce della F.I.B. (Federazione Italiana Bocce). Per questo motivo l'amministrazione comunale ha dato mandato agli uffici tecnici di avviare l'iter progettuale per la realizzazione della copertura, per un importo complessivo di 485.000 euro, ottemperando ad uno specifico impegno assunto con i componenti dell'associazione bocciofili, più volte incontrati durante i sopralluoghi eseguiti unitamente ai consiglieri comunali della commissione Trasparenza che avevano accolto le segnalazioni dei fruitori circa le criticità di questo impianto sportivo, che costituisce un unicum per la città.

Il bocciodromo, come noto, si trova all'interno del parco in prossimità dell'angolo tra via Jacini e via della Resistenza ed è costituto da tre campi adiacenti destinati al gioco, serviti altresì da costruzioni leggere in ferro e teli in pvc quali gazebo per il ricovero delle attrezzature e per ospitare temporaneamente i giocatori durante lo svolgimento del gioco. Il tutto è delimitato da una recinzione metallica dell'altezza di circa 2 metri che ingombra complessivamente per circa 30 m per 20 m.

Nello studio di fattibilità si è tenuto conto tanto dei materiali da utilizzare quanto del contesto ambientale in cui si colloca l'intervento, sia nella fase di costruzione sia in sede di gestione: per questo i futuri livelli di progettazione saranno redatti in modo che detto intervento non pregiudichi l'accessibilità, l'utilizzo e la manutenzione delle opere, degli impianti e dei servizi esistenti.

Di seguito le lavorazioni previste:
• rimozione della recinzione esistente;
• realizzazione della nuova copertura a servizio dell'intero impianto, costituita da: struttura portante in legno lamellare, manto di copertura in telo di PVC, chiusure laterali modulari scorrevoli in telo di PVC, fondazione in cemento armato;
• realizzazione di n. 2 blocchi di servizi igienici per gli utenti, ciascuno dotato di un servizio igienico accessibile a diversamente abili;
• realizzazione di un locale di servizio comune per gli atleti;
• realizzazione di un magazzino della superficie di almeno 4 mq;
• allestimento di un presidio per il primo soccorso;
• rifacimento della pavimentazione sportiva e delle sponde laterali e di testata basculanti delle tre corsie di gioco, anche al fine di consentire l'accessibilità ad utenti con disabilità;
• ampliamento dell'area complessiva dell'impianto;
• rifacimento ed ampliamento di parte della pavimentazione di masselli in cls autobloccanti;
• realizzazione nuova recinzione perimetrale dell'impianto;
• realizzazione impianto di illuminazione e di emergenza delle corsie di gioco e delle aree di pertinenza dell'impianto;
• sistemazione percorsi di accesso alla struttura.

Nelle prossime settimane gli uffici provvederanno alle attività propedeutiche all'affidamento della redazione del progetto definitivo ed esecutivo, che dovrebbe essere completato entro l'anno corrente in modo da essere sottoposto all'acquisizione dei pareri e approvazioni necesssari, ivi inclusa l'acquisizione del parere del Coni.

«Con questo intervento contiamo di completare la riqualificazione già avviata su questo impianto nell'ambito dell'appalto playgroud che ha interessato diverse strutture sportive nella nostra città - spiega l'assessore Galasso. Abbiamo accolto favorevolmente le richieste e i suggerimenti pervenuti dai fruitori del bocciodromo, ben consapevoli dell'utilità di avere nella nostra città un impianto sportivo dedicato, in grado di funzionare indipendentemente dalle condizioni meteorologiche che possa offrire continuità di fruizione e condizioni di comfort ottimali».
  • Giuseppe Galasso
  • Parco 2 Giugno
Altri contenuti a tema
Waterfront San Cataldo, approvato l'accordo quadro per la riqualificazione Waterfront San Cataldo, approvato l'accordo quadro per la riqualificazione Pubblicata la determina dirigenziale. Importo massimo degli interventi pari a 7.135.881,11 euro
Il consigliere dell'ambasciata di Francia in Italia fa tappa a Bari, l'accoglienza a Palazzo di Città Il consigliere dell'ambasciata di Francia in Italia fa tappa a Bari, l'accoglienza a Palazzo di Città Galasso: «Ai diplomatici abbiamo illustrato la strategia della città e le principali opere finanziate dal Pnrr»
Japigia, al via i lavori per la realizzazione di un centro civico e di un piccolo auditorium Japigia, al via i lavori per la realizzazione di un centro civico e di un piccolo auditorium Partito il cantiere da 2 milioni nell'ambito del Pirp. Interventi conclusi in diciotto mesi
Sant'Anna, approvato il progetto per la realizzazione di un'area adibita a parcheggio Sant'Anna, approvato il progetto per la realizzazione di un'area adibita a parcheggio C'è il sì della giunta comunale. Galasso: «Intervento che sarà utile in primo luogo ai residenti»
Bari vecchia, consegnato il cantiere del nuovo waterfront: si partirà dal frangiflutti Bari vecchia, consegnato il cantiere del nuovo waterfront: si partirà dal frangiflutti L’azienda Rossi Restauri srl si è aggiudicata l'appalto per un importo di 10.193.598,11 euro
Bari verso la svolta "green", in arrivo piante nel parco ex Fibronit e asfalto fotocatalitico nel sottovia Quintino Sella Bari verso la svolta "green", in arrivo piante nel parco ex Fibronit e asfalto fotocatalitico nel sottovia Quintino Sella Approvati dalla giunta gli schemi di accordo di programma. Galasso: «Interventi che mirano a contrastare l’inquinamento atmosferico»
Parcheggio interrato e anfiteatro, il Comune di Bari approva progetto della "Piazza d'arti" nella ex Rossani Parcheggio interrato e anfiteatro, il Comune di Bari approva progetto della "Piazza d'arti" nella ex Rossani Opera da 32 milioni: 7 andranno per la riqualificazione, i restanti 25 milioni per l'area dedicata alla sosta veicoli
Nuovi impianti di illuminazione al San Paolo, c'è il sì al progetto esecutivo Nuovi impianti di illuminazione al San Paolo, c'è il sì al progetto esecutivo L’importo complessivo dei lavori approvati in giunta ammonta a 720.000 euro
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.