polfer
polfer
Cronaca

Molestie sessuali ai danni di una 17enne sul treno Bari-Molfetta, denunciato

L'uomo, 32enne, aveva attirato con una scusa la studentessa nel suo vagone per farle proposte esplicite

Nel pomeriggio di mercoledì scorso, un trentaduenne italiano è stato denunciato dalla Polizia Ferroviaria di Bari per molestie sessuali nei confronti di una ragazza di 17 anni.

L'uomo, dopo aver avvicinato la giovane che viaggiava da sola a bordo di un treno regionale nella tratta Molfetta-Bari e approfittando del fatto che nelle vicinanze non vi erano altri viaggiatori, l'ha invitata a seguirlo nel vagone vicino dove, a suo dire, il sistema di condizionamento dell'aria era funzionante. In realtà, trovatosi da solo con la minore, ha iniziato a farle delle proposte sessuali piuttosto esplicite.

La 17enne, spaventata, si è allontanata di corsa, chiedendo aiuto ad una viaggiatrice e, quindi, al capotreno che ha immediatamente allertato la sala operativa del compartimento di polizia ferroviaria.

All'arrivo del treno, nella stazione di Bari centrale, i poliziotti, grazie alla descrizione dell'individuo fornita dalla ragazza, sono riusciti a bloccarlo mentre cercava di raggiungere il bar. La giovane, una studentessa pendolare, rassicuratasi alla vista dei poliziotti, è stata poi raggiunta dalla madre.
  • Polizia Ferroviaria
  • Violenza sessuale
  • violenza di genere
  • stazione bari centrale
  • polfer
Altri contenuti a tema
Si allontana dall'ospedale di Taranto, 40enne ritrovata alla stazione di Bari centrale Si allontana dall'ospedale di Taranto, 40enne ritrovata alla stazione di Bari centrale La donna, in cura al Santissima Annunziata, è stata trovata dalla polizia ferroviaria mentre vagava sul marciapiedi
Giornata contro la violenza sulle donne, al Petruzzelli una targa dedicata ad Anna Costanzo Giornata contro la violenza sulle donne, al Petruzzelli una targa dedicata ad Anna Costanzo Il gesto del Comune di Bari per onorare la memoria della costumista uccisa dal suo ex fidanzato nella notte tra il 9 e il 10 luglio 2009
Cgil e Comune contro la violenza di genere, a Bari vecchia le panchine si tingono di rosso Cgil e Comune contro la violenza di genere, a Bari vecchia le panchine si tingono di rosso L'iniziativa in largo Chiurlia, nei pressi della sede dell'assessorato al Welfare. Sulle sedute anche i recapiti del centro antiviolenza
Il Covid-19 blocca il camper della Polizia per "...questo non è Amore" Il Covid-19 blocca il camper della Polizia per "...questo non è Amore" L'iniziativa nata nel 2017 per raccogliere segnalazioni in caso di violenza sulle donne, quest'anno non sarà itinerante
Bari, il Comune traccia la mappa dei luoghi dedicati alle donne vittime di violenza Bari, il Comune traccia la mappa dei luoghi dedicati alle donne vittime di violenza Saranno indicati numeri utili e gli indirizzi di tutti i punti d'interesse, fatta eccezione per la localizzazione delle due case rifugio. Oggi in programma quattro appuntamenti
Giornata della violenza sulle donne, un video per dire "Basta, io no!" Giornata della violenza sulle donne, un video per dire "Basta, io no!" Il filmato vede come attrice protagonista la counselor e acting coach Laura Sammataro
Bari, nella caserma carabinieri di via Tanzi una stanza per accogliere donne vittime di violenza Bari, nella caserma carabinieri di via Tanzi una stanza per accogliere donne vittime di violenza L'iniziativa è stata realizzata dal club femminile Soroptimist in collaborazione con l'Arma. Lì saranno raccolte testimonianze delle vittime
Giornata contro la violenza sulle donne, le panchine di Bari vecchia si tingono di rosso Giornata contro la violenza sulle donne, le panchine di Bari vecchia si tingono di rosso L'iniziativa organizzata da Cgil e Comune in piazza Chiurlia per mercoledì 25 novembre
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.