digital marketing
digital marketing
Bandi e concorsi

Lotta al "digital divide", dal Comune di Bari 78mila euro per l'acquisto di dispositivi informatici

Serviranno ad aiutare 151 famiglie con l'abbonamento alla rete internet e la fornitura di Pc e tablet

È online sul portale istituzionale del Comune, a questo link, l'avviso pubblico finalizzato ad accedere al contributo regionale volto al superamento del digital divide secondo quanto previsto dalla L.R. 6 agosto 2021, n. 32.

L'avviso, relativo alla manifestazione di interesse regionale alla quale il Comune di Bari ha partecipato risultando destinatario di 78mila euro, riguarda l'assegnazione di contributi economici in favore dei cittadini per il canone di abbonamento alla rete internet, nonché per l'acquisto dei dispositivi di primo accesso alla rete internet come modem, router e tutte le altre apparecchiature tecnologiche (tra cui laptop, tablet, smartphone purché abbinati a dispositivi di collegamento alla rete).

Il contributo annuale, pari a 500 euro, potrà essere riconosciuto alle famiglie che:
· abbiano cittadinanza italiana o in uno Stato dell'Unione Europea in possesso di attestazione anagrafica o cittadino di stato non UE purché in possesso di permesso di soggiorno valido almeno dal 2020;
· abbiano residenza da almeno un biennio nel territorio regionale;
· abbiano residenza nel Comune di Bari;
· siano in possesso di un'attestazione ISEE non superiore a 9.360 euro;
· si impegnino a far acquisire ad almeno uno dei componenti del nucleo familaire, entro un anno dal riconoscimento del contributo, un certificato (p.e. EIPASS basic o ECDL o equivalenti) che attesta le conoscenze digitali di base.

Ai fini del rimborso, saranno riconosciute le spese sostenute a far data dal 16.06.2022, nonché i contratti di abbonamento per l'accesso alla rete internet stipulati a partire dalla medesima data.
Nel caso di acquisto dei dispositivi di primo accesso, sarà necessario presentare fattura intestata al soggetto acquirente oppure scontrino fiscale, con allegata scheda tecnica del prodotto acquistato e con dichiarazione (resa ai sensi degli artt. 75 e 76 del DPR 28 dicembre 2000 n. 445), con la quale l'acquirente dichiara di aver effettuato l'acquisto per il proprio nucleo familiare.

Nel caso di contratto di abbonamento per l'accesso alla rete internet, sarà necessario dimostrare la titolarità di un contratto di importo annuale almeno pari al contributo (€ 500) producendo copia dello stesso.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata compilando i moduli appositi e allegando la documentazione richiesta dall'avviso entro il 20 ottobre 2022 mediante raccomandata R.R. indirizzata al Comune di Bari - Ripartizione Politiche Educative Giovanili e del Lavoro - via Venezia, 41 ovvero direttamente a mano presso la sede delal stessa ripartizione o presso l'U.R.P. di via Venezia 41, ovvero mediante posta elettronica certificata all'indirizzo peg.comunebari@pec.rupar.puglia.it.

Ad esito dell'avviso sarà stilata una graduatoria provvisoria, alla quale sarà possibile proporre reclamo, e successivamente la graduatoria definitiva per l'attribuzione del contributo. Per informazioni e chiarimenti è possibile inviare una mail a digitaldivide@comune.bari.it.

«Grazie al finanziamento ricevuto - commenta l'assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano - potremo sostenere circa 150 famiglie della città di Bari nell'acquisto di computer, tablet e connessioni internet necessari per dare la possibilità, specie ai più piccoli, di non rimanere indietro e di utilizzare tutti i servizi e le informazioni disponibili in rete. In un momento di grande difficoltà per le famiglie questa sperimentazione può rappresentare un valido strumento per sostenere queste spese. Valuteremo l'andamento della misura e, se i risultati saranno positivi, proveremo ad implementarla ulteriormente».
  • Paola Romano
Altri contenuti a tema
"Crescere in comune", 21 progetti finanziati per la promozione delle materie Stem "Crescere in comune", 21 progetti finanziati per la promozione delle materie Stem L'avviso ha ricevuto risorse da 291.545,56 euro dal ministero per le Pari opportunità
Nidi comunali di Bari, ok all'ampliamento posti pomeridiani per i minori in lista d’attesa Nidi comunali di Bari, ok all'ampliamento posti pomeridiani per i minori in lista d’attesa In questo modo potranno usufruire del servizio altri 110 bambini
"Orchestra Multietnika percussioni&fiati San Paolo", oggi il concerto all'istituto Ungaretti di Bari "Orchestra Multietnika percussioni&fiati San Paolo", oggi il concerto all'istituto Ungaretti di Bari Un percorso di contrasto alla povertà educativa e alla dispersione scolastica, oltre che di formazione musicale
Nelle scuole di Bari arriva "Nextland", il progetto dedicato alle discipline Stem Nelle scuole di Bari arriva "Nextland", il progetto dedicato alle discipline Stem Romano: «Insegnanti e giovani ricercatori guideranno i ragazzi negli esperimenti in laboratorio»
Dal comune di Bari 160 borse di studio per studenti delle superiori o laureati, tutte le info Dal comune di Bari 160 borse di studio per studenti delle superiori o laureati, tutte le info Scadenza termini per la presentazione delle domande di partecipazione entro il prossimo 22 novembre
Global teacher award 2022, vince ancora il Panetti. Premiata la professoressa Raspatelli Global teacher award 2022, vince ancora il Panetti. Premiata la professoressa Raspatelli Dopo il marito, Antonio Curci, anche alla moglie l'importante riconoscimento per il lavoro con "Radio Panetti"
Potenziamento socio-educativo e promozione materie Stem, c'è il bando del Comune di Bari Potenziamento socio-educativo e promozione materie Stem, c'è il bando del Comune di Bari Pubblicato l'avviso pubblico rivolto ai minori provenienti da famiglie con Isee inferiore ai 20mila euro
Borse di studio a diplomati e laureati di Bari, approvato nuovo regolamento Borse di studio a diplomati e laureati di Bari, approvato nuovo regolamento Il consiglio comunale accende il semaforo verde. Aggiornata una procedura degli anni '70
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.