L'auto rubata e poi ritrovata
L'auto rubata e poi ritrovata
Cronaca

Ladro fa ritrovare l'auto con il cane ma il cucciolo scappa

Ieri il furto ai danni di un anziano agricoltore. Oggi il ritrovamento, ma Chicco spaventato si sarebbe allontanato

"Scusami per quello che ti ho fatto – ha scritto il ladro sul cofano dell'auto prima di farla ritrovare - non avevo visto il cane, te l'ho fatto recuperare. Te lo lascio lento (libero, n.d.r.) perchè non si faceva mettere il guinzaglio". Questo è quello che i ladri hanno scritto sul cofano dell' auto dell'anziano proprietario derubato ieri di auto e cane mentre era in campagna nei dintorni di Terlizzi. Il ladro spinto da un gesto di buon cuore ha infatti fatto ritrovare la vettura, una vecchia Fiat Panda di colore verde, in un fondo nelle campagne di Bitonto, ma del cane non c'era nessuna traccia. Stando a quanto il ladro ha fatto sapere, scrivendolo con un pennarello sul cofano dell'auto, il meticcio non si sarebbe fatto mettere il guinzaglio e lui avrebbe deciso di lasciare una ciotola con dell'acqua e del cibo per farlo restare vicino alla macchina del suo padrone. Purtroppo, all'arrivo dei Carabinieri dopo la telefonata arrivata al proprietario della vettura, dell'animale non c'era già più traccia. Il cane a questo punto potrebbe essersi allontanato in cerca del suo padrone, impaurito magari da un altro branco.

Parenti e conoscenti dell'anziano non si arrendono e continueranno a cercare il piccolo Chicco, per il quale anche noi rinnoviamo l'appello.
  • auto rubata
Altri contenuti a tema
Ritrovato il cane rubato insieme all'auto. Chicco torna a casa da nonno Felice Ritrovato il cane rubato insieme all'auto. Chicco torna a casa da nonno Felice Il meticcio scomparso domenica scorsa è stato rintracciato mentre vagava per le campagne di Ruvo
Andavano in Grecia con un'auto rubata in Spagna, bloccati al Porto di Bari Andavano in Grecia con un'auto rubata in Spagna, bloccati al Porto di Bari I controlli della polizia di frontiera hanno permesso di fermare due giovani bulgari di 32 e 38 anni
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.