I quadrati di lana fatti da Maria
I quadrati di lana fatti da Maria
Speciale

La solidarietà non ha confini, la storia di Maria che dal suo letto d'ospedale fa coperte per i senzatetto

A raccontarla Felice Spaccavento: "Una storia d'amore, di generosità, di forza che mi fa capire che i miracoli esistono anche a Natale"

Molto spesso si parla dei nostri tempi come di tempi aridi, in cui ognuno pensa prima di tutto a sé stesso, e in cui l'egoismo è ritenuto una virtù. Ma non sempre, per fortuna, è così. Come dimostra la storia di Maria, ricoverata nell'Hospice San Camillo di Monopoli, e che nonostante i suoi problemi, dal suo letto d'ospedale, lavora all'uncinetto per fare dei quadrotti di lana che diventeranno coperte per i senzatetto. Maria ha risposto all'appello dell'associazione di volontariato In.Con.Tra di Bari e alla sua iniziativa "La felicità al quadrato", alla quale chiunque poteva aderire realizzando all'uncinetto o ai ferri dei quadrati di lana che poi sarebbero stati cuciti insieme dai volontari, per realizzare delle coperte per le persone più sfortunate, costrette a vivere all'aperto.

A raccontare la storia di Maria è stato, via Facebook, il medico Felice Spaccavento che scrive: «Mentre faccio gli ultimi chilometri che mi separano da casa, il mio pensiero va a Maria, una giovane paziente ricoverata presso il nostro Hospice San Camillo di Monopoli. La sua malattia è seria, ma lei non molla, grazie al lavoro straordinario dei miei colleghi, degli infermieri, degli psicologi e di tutto il personale sanitario che rendono magico questo posto cosi complicato, tra la vita e la morte. Un luogo dove l'emozioni, le più svariate, sono all'ordine del giorno. E grazie a tutto questo lavoro la qualità di vita dei malati migliora. Allora Maria, nonostante la sua croce, realizza all'uncinetto delle mattonelle che assemblate serviranno a realizzare una coperta per riscaldare i senzatetto di Bari. Una storia d'amore, di generosità, di forza che mi fa capire che i miracoli, quelli veri, quelli intrisi di umanità esistono anche a Natale».

Basterebbe poco per essere tutti come Maria, e pensare anche agli altri e non solo a noi stessi. Il Covid avrebbe dovuto renderci migliori, imparare da chi come Maria pensa agli altri quando dovrebbe pensare prima di tutto a sé stessa, dovrebbe farci davvero riflettere.
  • Solidarietà
Altri contenuti a tema
Salvatore, quando non ci si accorge che i miracoli esistono ancora Salvatore, quando non ci si accorge che i miracoli esistono ancora La bella storia di un senza tetto, che trova lavoro dopo aver dormito per settimane davanti a San Ferdinando
A Bari arriva la "Pigiama run", la corsa solidale di Lilt per i piccoli pazienti oncologici A Bari arriva la "Pigiama run", la corsa solidale di Lilt per i piccoli pazienti oncologici La prima edizione della manifestazione è in programma venerdì 30 settembre a parco 2 Giugno
Fondazione Tatò Paride, donato all’AIAS Barletta un pullmino per il trasporto di persone con disabilità Fondazione Tatò Paride, donato all’AIAS Barletta un pullmino per il trasporto di persone con disabilità Prima iniziativa della fondazione nata dall’azienda Tatò Paride spa
Solidarietà, la "Fondazione Tatò Paride" dona un pulmino all'AIAS Barletta Solidarietà, la "Fondazione Tatò Paride" dona un pulmino all'AIAS Barletta Domani la cerimonia di consegna del mezzo
Intrecci di solidarietà nei saloni di Salvo Binetti: arriva "Un Angelo per Capello" Intrecci di solidarietà nei saloni di Salvo Binetti: arriva "Un Angelo per Capello" Avviato ieri sera il progetto: sarà possibile donare ogni martedì nelle sedi di Molfetta e Bari
«C’è un tempo per gli altri», in 6 Centri Commerciali pugliesi si donano prestazioni sanitarie gratuite ai bisognosi «C’è un tempo per gli altri», in 6 Centri Commerciali pugliesi si donano prestazioni sanitarie gratuite ai bisognosi Sarà attivato a Bari, Andria, Taranto e Foggia un presidio della Croce Rossa
"Ogni croce è provvisoria", il Rotary club Bari Alto si mobilita per i bambini di comunità alloggio e il canile "Ogni croce è provvisoria", il Rotary club Bari Alto si mobilita per i bambini di comunità alloggio e il canile "Siamo sempre molto attenti e pronti a supportare le necessità dei più deboli, non solo quelle materiali ma anche emozionali"
Ecco i "sacchi della solidarietà", Despar Centro-Sud dedica il Natale ai più bisognosi Ecco i "sacchi della solidarietà", Despar Centro-Sud dedica il Natale ai più bisognosi Saranno donati oltre 4.000 sacchi di juta con beni di prima necessità preparati e confezionati dai collaboratori dei punti vendita Despar
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.