Uniba
Uniba
Scuola e Lavoro

La fecondazione in vitro diventa 3D, una ricerca dell'Università di Bari

Un metodo per terapie più efficaci e per tutelare diverse specie a rischio

La fecondazione in vitro diventa 3D e coltiva l'ambizione di aumentare sia l'efficienza degli interventi di procreazione assistita nell'uomo, sia di contribuire alla tutela di specie animali minacciate dal rischio di estinzione. La ricerca, tutta italiana, è stata pubblicata sulla rivista internazionale Plos One dal gruppo di Biotecnologie riproduttive del dipartimento di Bioscienze-Biotecnologie-Biofarmaceutica dell'Università di Bari, coordinato da Maria Elena Dell'Aquila.

Con un innovativo approccio bioingegneristico, durante lo studio le cellule uovo di un modello animale sono state incapsulate in microsfere di idrogel, una sostanza composta per la maggior parte di acqua, mediante tecnologia di stampa 3D per ottenere strutture per la coltura in vitro. Questo ha migliorato la vitalità e il potenziale di sviluppo delle cellule uovo microincapsulate rispetto a quelle coltivate con i metodi convenzionali 2D.

«Lo studio interdisciplinare - osserva l'Università di Bari in una nota - ha importanti applicazioni e ricadute nella produzione di embrioni in vitro sia per la procreazione medicalmente assistita, per l'industria delle produzioni animali, per la propagazione di specie a rischio di estinzione e per la valutazione del rischio da agenti chimici sulla fertilità femminile».
  • Università
  • uniba
Altri contenuti a tema
Policlinico di Bari, il padiglione Chini non chiude. Manutenzione rete idrica piano per piano Policlinico di Bari, il padiglione Chini non chiude. Manutenzione rete idrica piano per piano Soluzione condivisa con l'Università per ridurre i disagi alle attività sanitarie dopo l'accertata presenza di legionella
Università di Bari, per emergenza Covid in presenza solo le matricole Università di Bari, per emergenza Covid in presenza solo le matricole Dal secondo anno le lezioni di svolgono in streaming. Salvi, per ora, anche i tirocini e gli esami di laurea
Università di Bari, riapre il laboratorio di chimica dopo la ristrutturazione Università di Bari, riapre il laboratorio di chimica dopo la ristrutturazione Bronzini: "In un momento di crisi del Paese il nostro ateneo ha investito in modernizzazione e potenziamento"
Università di Bari, parte domani il punto di ascolto antiviolenza all'ex PalaPoste Università di Bari, parte domani il punto di ascolto antiviolenza all'ex PalaPoste L'iniziativa, in collaborazione fra ateneo e assessorato comunale al Welfare, sarà gestita dalla cooperativa Comunità San Francesco
Fuggiti dal Pakistan per le persecuzioni religiose, si laureano all'Università di Bari Fuggiti dal Pakistan per le persecuzioni religiose, si laureano all'Università di Bari I primi due studenti, coniugi con vent'anni di insegnamento, hanno conseguito il titolo di studio al dipartimento For.Psi.Com
Bari, università in lutto. Scompare a 75 anni Tommaso Germano Bari, università in lutto. Scompare a 75 anni Tommaso Germano Docente di Diritto del Lavoro e di Diritto della Previdenza sociale era anche un grandissimo tifoso della squadra di calcio casalinga
Covid-19, le Asl della Puglia nominano un referente per i casi a scuola in università Covid-19, le Asl della Puglia nominano un referente per i casi a scuola in università Stabilito il "Protocollo operativo gestionale" della Regione, documento che disciplina i rapporti con gli istituti di formazione
Università di Bari, quattro eventi digitali per la "Settimana europea delle biotecnologie" Università di Bari, quattro eventi digitali per la "Settimana europea delle biotecnologie" Le iniziative partono oggi e andranno avanti fino al prossimo 2 ottobre fra dibattiti e incontri per gli studenti delle scuole
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.