Il San Nicola di Eleonora Lella
Il San Nicola di Eleonora Lella
Eventi e cultura

L'altro volto del patrono di Bari. San Nicola diventa "Underground"

La città tappezzata con l'immagine del santo che invita tutti ad "Andare a rubare". L'autrice: «Volevo rendergli gli onori della strada»

Cavo teso tra la chiesa cattolica d'occidente e la confessione greco-ortodossa d'oriente, santo dei due continenti, patrono di Bari trafugato dalla città turca di Myra, autore dei tre miracoli e addirittura portatore di doni a Natale. San Nicola lo conosciamo in tutte le sue molteplici vesti e con tutti i suoi diversi volti, ma quello di icona pop "stradaiola" proprio ci mancava. Ebbene, la festa patronale 2018 a Bari ci ha regalato anche questo.

Non serve essere attentissimi osservatori per notare le icone di cui è tappezzato il centro cittadino e non solo in questi giorni di festa. Dal lungomare a largo Ciaia, per Bari spopola un Nicola alla maniera di Andy Warhol, accompagnato dal più barese degli inviti: "Andate tutti a rubare". Stavolta, però, l'icona nicolaiana non è il complemento di termine nell'esortazione, bensì ne diventa soggetto. È, infatti, il santo stesso che nell'irriverente iconografia dell'artista, che si firma con i nomi di St. Lella ed Eleonora Lella, caldeggia l'ipotesi presso i suoi devoti fedeli.

Un colpo di genio a sorpresa di una talentuosa illustratrice che ha fatto breccia nei cuori dei baresi. Nel giorno del corteo storico, infatti, l'opera è diventata virale nel tempo di un "amen", riempiendo Facebook, Instagram e i vari canali social con una versione di San Nicola che tra ironia, provocazione e pulsione artistica vuole non solo far sorridere, ma anche far riflettere.

«Non so esattamente come sia nata l'idea - spiega Eleonora Lella sulle nostre colonne. Ricordo che con un amico stavamo chiacchierando di San Nicola e della sua iconografia, e da lì è partito tutto il processo artistico che mi ha spinto a celebrare il santo a modo mio. All'inizio avevo in mente di realizzare delle icone un po' pop, mescolate con l'iconografia tradizionale: foglie d'oro e un fumetto di San Nicola erano nel progetto originario. Pian piano l'idea è sparita, per far posto a una nuova versione. Credo che in città avessimo bisogno di qualcosa che smuovesse le coscienze, che onorasse il santo da un'altra prospettiva, quella della strada. Tutto nasce da lì: l'underground è il succo di qualsiasi iniziativa artistica».

Disegno più scritta: un cocktail micidiale e irresistibile. Eleonora ha fatto goal a porta vuota: «Prima ho realizzato il disegno; per la "didascalia" c'è stato bisogno di un po' più di tempo, perché era necessario trovare una frase a effetto. Volevo colpire ma non troppo, suscitare polemica ma non troppo. Volevo portare pareri differenti su un terreno comune. Mi sono divertita a tornare sui "luoghi del delitto" per ascoltare commenti (soprattutto degli anziani) del tipo: "Che fine ha fatto San Nicola..." oppure "Shat tutt' a r'bba". Ero un po' indecisa se scrivere in italiano o in dialetto, ma alla fine ho optato per la prima soluzione. È un po' come se il santo rivolgesse a tutti, non solo ai baresi, l'invito tipicamente barese ad andare a rubare, parlando però dalla strada».

La cosa, come detto, è presto "sfuggita di mano", diventando in poche ore di dominio nazionale e oltre grazie al mare di condivisioni: «L'effetto virale era assolutamente inaspettato - ammette Eleonora. Io ho stampato le immagini e le ho attaccate in città, ho creato una pagina Facebook e poi non ho fatto più nulla. Ci sono state condivisioni su condivisioni, si sono creati degli hashtag. Ne è venuta fuori una bella storia, di cui sono contenta: la strada è la culla della cultura pop, e io ne voglio far parte».
IMG WA
  • San Nicola
Altri contenuti a tema
Un nuovo San Nicola solitario a Bari, il Covid cancella la festa Un nuovo San Nicola solitario a Bari, il Covid cancella la festa La situazione epidemiologia non permette le celebrazioni tranne quelle religiose
Maxi statua di San Nicola nel porto di Bari? L'associazione scrive a Decaro: «A costo zero per la città» Maxi statua di San Nicola nel porto di Bari? L'associazione scrive a Decaro: «A costo zero per la città» Su Facebook vengono svelati i dettagli del progetto: «Punteremo sul crowdfunding internazionale. Comune messo a parte del progetto»
Un anno fa lo spettacolo del videomapping, oggi il grande vuoto. Bari orfana del "suo" San Nicola Un anno fa lo spettacolo del videomapping, oggi il grande vuoto. Bari orfana del "suo" San Nicola Le celebrazioni dedicate al patrono in tono minore per l'emergenza Covid. Sarà un Natale freddo per la nostra città
A Bari una maxi statua di San Nicola? I cittadini si oppongono: «Inutile colosso» A Bari una maxi statua di San Nicola? I cittadini si oppongono: «Inutile colosso» Il monumento da oltre 70 metri dovrebbe essere collocato sul lungomare Marconi. Sui social spunta l'hashtag #Nicolexit
Bari, il Covid cancella la tradizionale fiaccolata Nicolaiana Bari, il Covid cancella la tradizionale fiaccolata Nicolaiana Lo annunciano gli organizzatori, rinviato al 9 maggio anche il Nicolino d'oro
Bari, fase due anche per la Basilica di San Nicola Bari, fase due anche per la Basilica di San Nicola Nuovi orari per le messe, massimo cento posti, nessun segno della pace
2 Le ossa di San Nicola "sudano", in basilica il miracolo della manna Le ossa di San Nicola "sudano", in basilica il miracolo della manna Il liquido prodigioso è stato prelevato dal vescovo Cacucci e dal priore Distante
Bari, oggi il rito del prelievo della "manna" di San Nicola Bari, oggi il rito del prelievo della "manna" di San Nicola Dopo la messa delle 18:30 il priore della basilica ripercorrerà il miracolo delle ossa che "sudano"
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.