premio app4sud
premio app4sud
Enti locali

Innovazione tecnologica, Comune di Bari premiato a Palermo per l'app BaRisolve

La nostra città fra quelle a cui va il riconoscimento App4Sud. Tomasicchio: «Servizio che riduce i tempi e semplifica procedure»

BaRisolve, ideata e realizzata dal Comune di Bari, è una delle applicazioni che hanno vinto il premio App4Sud, lanciato da FPA (società del Gruppo Digital 360 che favorisce l'incontro e la collaborazione tra pubblica amministrazione, imprese, mondo della ricerca e società civile) con l'obiettivo di individuare e promuovere app nei territori di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia in grado di integrare l'innovazione tecnologica con la capacità di coinvolgere l'utente e raccontare il territorio. Tra le 25 App finaliste, BaRisolve è risultata vincitrice nell'ambito "Innovazione digitale e sostenibile". La premiazione si è svolta ieri durante il convegno "Un'agenda per il Sud: obiettivo 2030", presso i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo, in occasione di Porte Aperte all'Innovazione.

«Col premio APP4Sud abbiamo voluto raccontare il meglio dell'innovazione sostenibile nel Mezzogiorno e mostrare concretamente come l'innovazione possa migliorare la nostra vita quotidiana - afferma Gianni Dominici, direttore generale di FPA -. I progetti premiati mostrano come attraverso la trasformazione digitale si possano sviluppare nuove competenze, nuove forme di collaborazione fra cittadini e pubbliche amministrazioni e offrire servizi migliori e più accessibili sul territorio».

«Grazie al sistema BaRisolve, l'amministrazione comunale è in grado di offrire ai baresi un servizio migliore - commenta l'assessore all'Innovazione tecnologica Angelo Tomasicchio - riducendo i tempi e semplificando le procedure necessarie per la soluzione di problemi e criticità rilevati in diversi ambiti della vita cittadina. Non si tratta di una semplice App ma di un intero sistema che coinvolge i cittadini che segnalano e gli addetti comunali in una collaborazione virtuosa che elimina alcune complessità burocratiche, il tutto grazie a tecnologie innovative ben dispiegate».

BaRisolve, infatti, offre ai cittadini un canale diretto di collaborazione attiva con l'amministrazione comunale per segnalare in tempo reale problematiche urbane, disagi e disservizi inviando le informazioni necessarie all'identificazione del problema: descrizione sintetica, luogo esatto, eventuale foto, tipologia del problema/disservizio. Per individuare il luogo che si intende segnalare è possibile utilizzare i servizi interattivi di georeferenziazione che consentono di: consultare la mappa utilizzando i classici strumenti di zoom e spostamento - forniti da Google Maps - fino all'individuazione del luogo esatto; ricercare la zona digitando l'indirizzo nel relativo campo di ricerca: in questo caso il sistema posizionerà la mappa interattiva nel punto corrispondente all'indirizzo inserito.

Tutte le segnalazioni arrivano in un backoffice integrato per la lavorazione secondo un workflow di processo che coinvolge l'URP comunale e le ripartizioni interessate nella gestione dell'iter. Tutti i dati delle segnalazioni confluiscono sia nel portale OpenData del Comune di Bari sia nella piattaforma comunale di Urban Control Center realizzata grazie al progetto "M.U.S.I.C.A.", che consente all'Amministrazione di effettuare analisi big data su ambiti sicurezza, qualità, ambiente ed altri. Attraverso l'app, il cittadino può ricevere tramite notifiche, avvisi, notizie, e può controllare lo stato di avanzamento della propria segnalazione. Oltre al profilo cittadino, BaRisolve estisce il profilo dell'operatore comunale, che può utilizzare il sistema per inviare e gestire segnalazioni alla pari del cittadino.

Rilasciata con tecnologie native per dispositivi Android e Ios, BaRisolve é stata attivata nel 2014 e ad oggi registra 3510 downolad Android e 3750 Ios, con un totale di 1800 utenti registrati e oltre 11000 segnalazioni pervenute. BaRisolve è stata progettata dalla ripartizione Innovazione tecnologica del Comune di Bari, realizzata, senza oneri aggiuntivi, nell'ambito dell'appalto pubblico per la realizzazione del portale comunale, ed è di proprietà del Comune di Bari.
  • angelo tomasicchio
Altri contenuti a tema
Matrimoni e unioni civili in edifici storici di pregio, Comune di Bari avvia dialogo con i privati Matrimoni e unioni civili in edifici storici di pregio, Comune di Bari avvia dialogo con i privati Decaro: «Nostra città pronta a valorizzare i suoi immobili più belli per ospitare uno dei momenti più importante della vita»
Comune di Bari, assunti 101 nuovi dipendenti. Decaro: «Sblocco turnover battaglia di Anci» Comune di Bari, assunti 101 nuovi dipendenti. Decaro: «Sblocco turnover battaglia di Anci» Sono 40 istruttori amministrativi, 40 agenti di Polizia locale, 20 geometri e 1 amministratore di sistemi informatici
Comune di Bari, 60 nuovi dipendenti firmano il contratto di assunzione Comune di Bari, 60 nuovi dipendenti firmano il contratto di assunzione Si tratta di 26 assistenti sociali, 7 geometri, 20 istruttori amministrativi, 4 agenti di PL e 3 esperti in rendicontazione
Il nome Braille per il giardino di via Tridente, ma dopo due anni mancano le targhe per Francesca Morvillo ed Emanuela Loi Il nome Braille per il giardino di via Tridente, ma dopo due anni mancano le targhe per Francesca Morvillo ed Emanuela Loi Il comune il 25 novembre del 2016 aveva decretato l'intitolazione di due aree verdi alle due donne vittime di mafia ma ad oggi nessuna ufficialità, solo Palmina ha la sua targa pagata dai privati
171 assunzioni al Comune di Bari, Tomasicchio: «Daranno impulso all'attività amministrativa» 171 assunzioni al Comune di Bari, Tomasicchio: «Daranno impulso all'attività amministrativa» Oltre a queste ce ne saranno altre 58 nel corso del 2019, a breve i bandi disponibili sul sito dell'amministrazione
Bari, anche i senzatetto e i senza fissa dimora potranno iscriversi all'anagrafe Bari, anche i senzatetto e i senza fissa dimora potranno iscriversi all'anagrafe Tomasicchio: «Provvedimento che garantisce diritti e doveri a tutti»
Dodici anni senza Michele Lopez. Bari gli dedica una via Dodici anni senza Michele Lopez. Bari gli dedica una via Il 31 ottobre 2006 veniva ucciso il titolare del Joy's Pub. Stamani la cerimonia a Japigia. Decaro: «Ci ha insegnato a volerci bene»
Brand Gnu 2.0, i pc dismessi dal Comune rigenerati e donati a cittadini e associazioni Brand Gnu 2.0, i pc dismessi dal Comune rigenerati e donati a cittadini e associazioni Riparte il progetto: 20 consegne venerdì scorso. Tomasicchio: «Obiettivo far sì che tutti dispongano di strumenti tecnologici»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.