adisu puglia bari
adisu puglia bari
Cronaca

Indagine sui bandi di concorso di Adisu Puglia, perquisizioni a Bari, Napoli e Trani

Si cercano documenti necessari ad accertare l’esistenza di un’eventuale collusione o di accordi preesistenti tra gli indagati

I carabinieri del Comando provinciale di Bari hanno dato esecuzione a un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica del capoluogo pugliese, per la ricerca di database, titoli abilitativi o altri documenti volti a riscontrare l'esistenza di accordi delittuosi che sarebbero stati posti in essere in occasione della pubblicazione dei vari bandi di concorso idonei ad alterare le procedure di gara.

In particolare, i militari dell'Arma sono stati incaricati dall'autorità giudiziaria di ricercare, nell'eventuale disponibilità del direttore generale dell'Adisu, documenti necessari ad accertare l'esistenza di un'eventuale collusione o di accordi preesistenti tra gli indagati, relativi alla citate procedure concorsuali e a riscontare le modalità con le quali sarebbero stati precostituiti, presso un'università telematica, dei titoli e dei requisiti per la partecipazione da parte dei vari candidati alla predette selezioni.

Secondo l'impostazione accusatoria della Procura della Repubblica di Bari (fatta salva la valutazione nelle fasi successive con il contributo della difesa), infatti, il direttore generale della menzionata agenzia regionale, docente di Economia presso un'università telematica e relativo direttore amministrativo sino a pochi anni fa, avrebbe turbato le procedure di gara volte all'assegnazione di talune posizioni di rilievo in quell'ambito, nonché, attestando il falso, nominato quale legale per la difesa dell'agenzia in un giudizio di appello il direttore scientifico dell'università.

Le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo investigativo e della locale sezione di polizia giudiziaria e, nella fase iniziale, dal nucleo Pef della guardia di finanza, hanno consentito di ricostruire un quadro indiziario secondo cui l'indagato avrebbe nominato delle commissioni esaminatrici delle procedure concorsuali Adisu Puglia, assegnando il ruolo di presidente di commissione a se stesso o ad altri soggetti, con incarichi presso l'università telematica. In tal modo, avrebbe garantito l'assegnazione di incarichi, di nomine e di posizioni di impiego presso l'Adisu, turbando la regolarità delle gare e attribuendoli a soggetti appartenenti al partito politico Sud al Centro ovvero collegati all'università telematica e ai quali garantiva il conseguimento dei titoli abilitativi, presso la stessa università, necessari per ottenere gli incarichi o per partecipare ai concorsi banditi dall'Adisu.

È importante sottolineare che il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari, e che l'eventuale colpevolezza degli indagati in ordine ai reati contestati dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti.
  • Carabinieri
  • adisu puglia
Altri contenuti a tema
Aveva rubato un deumidificatore dalla cattedrale di Conversano, arrestato 25enne Aveva rubato un deumidificatore dalla cattedrale di Conversano, arrestato 25enne L'uomo è stato trovato dai carabinieri anche in possesso di marijuana e hashish
Ai domiciliari con armi e droga in casa, 26enne finisce in carcere Ai domiciliari con armi e droga in casa, 26enne finisce in carcere Trovata nell'appartamento dell'uomo una pistola rubata dal comando di polizia locale di Grumo nel 2004
Scontro tra due auto sulla statale 16, muore 47enne Scontro tra due auto sulla statale 16, muore 47enne Ricoverato il conducente dell'altra vettura. Da chiarire la dinamica dell'incidente
San Paolo, falsifica lo stato di famiglia per prendere il reddito di cittadinanza. Denunciata San Paolo, falsifica lo stato di famiglia per prendere il reddito di cittadinanza. Denunciata Ha affermato di vivere in una casa in comodato d'uso con la figlia, che però abita con il marito in un immobile di proprietà
Minaccia con un coltello la guardia giurata del Sert, 65enne arrestato a Bari Minaccia con un coltello la guardia giurata del Sert, 65enne arrestato a Bari L'uomo è stato immobilizzato dai carabinieri con il taser in dotazione all'Arma
Droga e armi in un appartamento vuoto in centro, indagini dei carabinieri Droga e armi in un appartamento vuoto in centro, indagini dei carabinieri Trovati 22 kg di “marijuana” suddivisi in 21 confezioni in cellophane termosaldate
Incidente sul lavoro a Bari, muore operaio di 58 anni Incidente sul lavoro a Bari, muore operaio di 58 anni Il fatto in corso Alcide De Gasperi. Probabilmente una caduta dall'impalcatura
Acquaviva, truffatori in trasferta raggirano un anziano per 3mila euro. Arrestati Acquaviva, truffatori in trasferta raggirano un anziano per 3mila euro. Arrestati Ai domiciliari finiscono due uomini. Entrambi sono stati raggiunti dai carabinieri a Messina
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.