Ikea Bari
Ikea Bari
Scuola e Lavoro

Ikea aperta per festa, sciopero dei dipendenti

Continua la protesta dei sindacati contro le aperture nei giorni festivi della grande distribuzione

Prosegue la protesta dei sindacati e dei lavoratori contro le aperture selvagge della grande distribuzione a Bari. Quest'anno non sono però molti i centri che hanno deciso di aprire i battenti il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano. Chiusi i centri commerciali mongolfiera, chiuso Auchan, chiuso il parco commerciale Barimax, e chiuso anche Bariblu. Molti di loro lo scorso anno avevano optato per l'apertura, forse le proteste e le voci di una legge ad hoc del governo stanno facendo ripensare i grandi centri. A restare aperta nella nostra zona solo Ikea, il colosso svedese aprirà infatti con i normali orari il 26 mentre resterà chiuso il 25 e il primo gennaio.

«In riferimento alle scelte di alcune aziende della distribuzione di aprire al pubblico nella prossima giornata festiva del 26 dicembre - scrivono in una nota congiunta Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UILTuCS - essendo venuto meno il valore delle festività e della vita sociale e familiare di tutti i lavoratori interessati le scriventi OO.SS. precisano quanto segue: nonostante le numerose sentenze di cassazione le quali consentono ai lavoratori di dichiarare la loro indisponibilità lavorativa nelle giornate festive, e visto il vostro atteggiamento indifferente nei confronti di coloro che mostrano dissenso nella prestazione lavorativa in tali giornate, questi sindacati proclamano lo sciopero nella giornata del 26 dicembre 2018, in continuità con le precedenti festività, di tutte le maestranze che vorranno dare la propria disponibilità al lavoro festivo»
  • Sindacati
  • Ikea
Altri contenuti a tema
Cassa integrazione per Mercatone Uno, sindacati insoddisfatti Cassa integrazione per Mercatone Uno, sindacati insoddisfatti Filcams Cgil: Il calcolo sui contratti attuali e non su quelli precedenti all'arrivo della Shernon è un grosso problema
Caso Mercatone Uno, i lavoratori protestano davanti al Consiglio regionale della Puglia Caso Mercatone Uno, i lavoratori protestano davanti al Consiglio regionale della Puglia Questa mattina il presidio. I sindacati: «La politica locale intervenga con il Mise per la nomina di nuovi commissari»
Reintegrati ma trasferiti a Bari. La protesta dei dipendenti Fastweb Reintegrati ma trasferiti a Bari. La protesta dei dipendenti Fastweb Si tratta di 72 persone tutte di Milano, Slc Cgil: Scelta ritorsiva nei loro confronti
Bari, dipendenti del servizio mensa ospedaliero rischiano il posto, sit-in il 25 giugno Bari, dipendenti del servizio mensa ospedaliero rischiano il posto, sit-in il 25 giugno Il bando per l'affidamento non garantisce che l'appaltatore subentrante assuma tutte le persone in forza la momento
Banca Popolare di Bari, i sindacati: «Lavoratori assenti dal piano industriale» Banca Popolare di Bari, i sindacati: «Lavoratori assenti dal piano industriale» Le sigle attaccano: «Dipendenti frequentemente vittime di aggressioni fisiche e di cause ingiuste»
Bosch Bari, i sindacati: «Serve progetto industriale adeguato per salvare la fabbrica» Bosch Bari, i sindacati: «Serve progetto industriale adeguato per salvare la fabbrica» Incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, a rischio duemila lavoratori impiegati nella nostra città
Bari, fallimento Mercatone Uno, obiettivo salvaguardare i posti di lavoro Bari, fallimento Mercatone Uno, obiettivo salvaguardare i posti di lavoro Incontro ieri in Regione dopo l'appuntamento di lunedì al Mise
La pioggia non ferma i dipendenti del Mercatone Uno, presidio al Mise La pioggia non ferma i dipendenti del Mercatone Uno, presidio al Mise Una delegazione degli operai dovrebbe incontrare in giornata il ministro Di Maio
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.