Goletta Verde Oloferne
Goletta Verde Oloferne
Territorio

Goletta Verde di Legambiente fa tappa in Puglia, ecco dove dal 27 al 30 luglio

A Bari verrà presentato il monitoraggio relativo alle coste della nostra regione

Goletta Verde inizia il suo viaggio nel Mar Adriatico per scovare e denunciare criticità, inquinamento e illeciti, e per continuare a monitorare le acque del nostro Paese.

Il motto di quest'anno, Non ci fermeremo mai, accompagna l'imbarcazione nel suo viaggio in difesa delle coste e del mare. Dallo scorso anno Goletta Verde si avvale del prezioso aiuto di centinaia di volontari e volontarie impegnati nel campionamento delle acque: uno straordinario esempio di citizen science, che coinvolge giovani da tutt'Italia.

Bonifiche dei territori inquinati, erosione costiera e dissesto idrogeologico, beach e marine litter, porti, eolico off-shore, lotta alla crisi climatica e alle fonti fossili, depurazione dei reflui, aree marine protette, contrasto all'inquinamento da plastica in mare sono i grandi temi della campagna di quest'anno, che è partita da Genova a inizio luglio e si concluderà in Friuli Venezia Giulia a metà agosto.

I cittadini e le cittadine potranno contribuire tramite il form di SOS Goletta segnalando a Legambiente situazioni sospette di inquinamento di mare, laghi e fiumi, fornendo all'associazione e ai suoi centri di azione giuridica informazioni essenziali che permetteranno di valutare le denunce alle autorità competenti.

Anche questa edizione vede come partner principali CONOU, Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati, e Novamont, azienda leader a livello internazionale nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals. Media partner il mensile di Legambiente, la Nuova Ecologia.

La tappa pugliese inizia a Taranto il 27 luglio con un appuntamento Aspettando Goletta con una conferenza sul Just Transition Fund e, il pomeriggio, un laboratorio di autocostruzione di arredi urbani. Il 28 luglio, con l'arrivo di Goletta a Trani, si inizia la mattina con una tavola rotonda sulla tutela del paesaggio e del territorio, il pomeriggio sarà dedicato alla condivisione dell'esperienza di Scuola Corsara, la presentazione del libro VI TENIAMO D'OCCHIO. IL FUTURO SOSTENIBILE SPIEGATO BENE, la videoproiezione di "Deforestazione Made in Italy" e per finire le Danze Corsare.

Il 29 luglio la mattina è previsto un un flash Mob di denuncia delle cave e discariche dismesse e abbandonate del territorio e visite guidate su Goletta, il pomeriggio sarà dedicato ai laboratori di autocostruzione di Scuola Corsara e con materiali riciclati, seguiti dalla pulizia della banchina balneare del molo del porto. La serata del 29 si conclude con l'Ecofestival e il Corsaro-Fest, dove si esibiranno gruppi musicali.

La tappa pugliese si conclude il 30 luglio con la presentazione a Bari dei dati del monitoraggio di Goletta Verde nelle coste pugliesi e, nel pomeriggio a Brindisi, la presentazione Dossier Un'altra Brindisi è possibile.
  • Legambiente
Altri contenuti a tema
Pulizia delle spiagge, a Bari arriva il pesce mangiaplastica Pulizia delle spiagge, a Bari arriva il pesce mangiaplastica L'installazione vede la collaborazione del Comune con il circolo di Legambiente Eudaimonia
Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli è il nuovo presidente Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli è il nuovo presidente Subentra al dimissionario Francesco Tarantini, direttrice regionale sarà Daniela Salzedo
Parco Costa Ripagnola, Legambiente: "Chiudere brutta pagina per il patrimonio pugliese" Parco Costa Ripagnola, Legambiente: "Chiudere brutta pagina per il patrimonio pugliese" Secondo l'associazione suscita perplessità la posizione della Sovrintendenza che continua a sostenere l’assenza di elementi utili per far rivedere il parere rilasciato dalla CdS del febbraio 2019
Illegalità ambientale, la Puglia è seconda nella classifica italiana Illegalità ambientale, la Puglia è seconda nella classifica italiana Presentato il rapporto Ecomafia di Legambiente: «Bari e Lecce province più colpite dai reati»
"Puliamo il mondo", il Politecnico insieme a Legambiente per liberare dai rifiuti le spiagge di Bari "Puliamo il mondo", il Politecnico insieme a Legambiente per liberare dai rifiuti le spiagge di Bari Studenti, dottorandi, docenti e personale tecnico al fianco dei volontari a Pane e pomodoro e Torre Quetta
Regionali, da Legambiente Puglia dieci proposte per i candidati presidente Regionali, da Legambiente Puglia dieci proposte per i candidati presidente Tarantini: «L’appello che lanciamo è di costruire seriamente il terreno su cui attuare una transizione ecologica»
Depuratori in Puglia, 34 quelli non conformi e solo 9 quelli che permettono un riuso degli scarichi Depuratori in Puglia, 34 quelli non conformi e solo 9 quelli che permettono un riuso degli scarichi Per Legambiente occorre ridurre la produzione dei fanghi di depurazione conferiti in impianti di compostaggio fuori regione
Rifiuti in spiaggia, Legambiente Puglia: «Volontari ne hanno censiti 475 ogni 100 metri» Rifiuti in spiaggia, Legambiente Puglia: «Volontari ne hanno censiti 475 ogni 100 metri» L'associazione presenta il rapporto "Beach litter" 2020: «Quest'anno ci sono anche guanti e mascherine»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.