angela de rosa
angela de rosa
Cronaca

Giovane mamma morta dopo una caduta, Procura di Bari chiede il processo per il compagno

Il fatto risale a inizio 2018 nel rione Catino. La ragazza, 21 anni, sfondò il vetro di un portone che le recise l'arteria femorale

Elezioni Regionali 2020
Possibile svolta nelle indagini sulla morte della giovane mamma Angela De Rosa, di appena 21 anni, avvenuta a inizio gennaio 2018 nel rione Catino. La Procura della Repubblica di Bari ha chiesto il rinvio a giudizi per il 23enne barese Ivan Bufano, compagno della vittima all'epoca dei fatti, con l'accusa di omicidio preterintenzionale. La ragazza morì a seguito di una caduta: la giovane sfondò il vetro di un portone, che le recise l'arteria femorale.

L'udienza preliminare è fissata per il 10 gennaio 2020. Secondo quando ricostruito dai carabinieri, coordinati dal pm Bruna Manganelli, prima dell'incidente mortale la giovane mamma stava litigando con il compagno in auto, dove Bufano - secondo quanto riportato agli atti - l'avrebbe ripetutamente picchiata con pugni e gomitate la ragazza. Il violento il litigio si sarebbe poi trasferito nel portone di casa dei genitori di lui, a Catino, dove Bufano l'avrebbe trattenuta per un braccio, impedendole di muoversi. La vittima, cercando di liberarsi dalla stretta, sarebbe andata a sbattere contro il vetro del portone d'ingresso, infrangendolo e ferendosi gravemente. La giovane mamma morì alcune ore dopo al Policlinico di Bari.

Agli atti dell'indagine gli inquirenti hanno allegato le immagini dei video registrati dalle telecamere all'esterno del portone, incrociate per la ricostruzione dei fatti sviluppata dagli investigatori con i rilievi e con l'esito dell'autopsia.
  • Carabinieri
  • Omicidio
  • Procura di Bari
Altri contenuti a tema
Toritto, si vendica di una truffa bruciando l'auto di un 62enne. Denunciato Toritto, si vendica di una truffa bruciando l'auto di un 62enne. Denunciato Nel 2018 il proprietario del veicolo gli aveva comprato una partita di olive dichiarando un peso inferiore rispetto a quello reale
Traffico di droga dall'Albania alla Puglia, arrestato l'ultimo latitante Traffico di droga dall'Albania alla Puglia, arrestato l'ultimo latitante Si tratta di un albanese 36enne che si era sottratto alla cattura nell'operazione Kulmi. In manette due connazionali per favoreggiamento
28 furti consumati e 5 tentati, sei baresi in trasferta arrestati dai carabinieri 28 furti consumati e 5 tentati, sei baresi in trasferta arrestati dai carabinieri Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata al furto aggravato, alla ricettazione ed al riciclaggio, ecco i nomi
Banda dedita a furti di armi della polizia locale, 6 arresti tra Bari, Adelfia e Casamassima Banda dedita a furti di armi della polizia locale, 6 arresti tra Bari, Adelfia e Casamassima L'operazione coordinata dai carabinieri di Matera, impiegate anche unità cinofile. Coinvolti diversi comuni tra la Puglia e la Basilicata
Rapina un anziano nel centro storico di Triggiano, arrestato 37enne Rapina un anziano nel centro storico di Triggiano, arrestato 37enne L'uomo, pluripregiudicato viaggiava su una bici elettrica. Si è intrufolato nel garage della vittima, provocandogli delle ferite
Provincia di Bari, 12enne muore soffocato da una mozzarella Provincia di Bari, 12enne muore soffocato da una mozzarella La tragedia a Noci, i sanitari del 118 intervenuti non hanno potuto fare nulla per salvare il ragazzino
Mola di Bari, sgominata banda di trafficanti con a capo una intera famiglia Mola di Bari, sgominata banda di trafficanti con a capo una intera famiglia Agivano tra Mola, Putignano, Noicattaro e Bari, eseguiti 11 arresti. Indagine che risale al 2018, con ingente sequestro di droga e altri arresti
Putignano, droga, armi e un'auto rubata scoperti nei garage. Due arresti Putignano, droga, armi e un'auto rubata scoperti nei garage. Due arresti I carabinieri hanno rinvenuto nei box del rione San Pietro Piturno anche un borsone con un kit completo per commettere rapine
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.