Foto
Foto
Cronaca

Evasione fiscale, beni per 1 milione di euro sequestrati a due aziende di Bari

Nel mirino degli agenti della Guardia di Finanza sono finiti una Srl con sede ad Adelfia e una ditta individuale con sede a Turi

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari hanno dato esecuzione a due decreti di sequestro preventivo, per un valore di circa 1 milione di euro, nei confronti di una società a responsabilità limitata (con sede ad Adelfia ed operante nel settore del riciclaggio di rottami metallici) e di una ditta individuale (con sede a Turi ed esercente l'attività di commercio al dettaglio di prodotti elettronici) aventi per oggetto, in via diretta, le disponibilità finanziarie delle imprese e, per equivalente, i beni dei rispettivi amministratori, indagati, nel primo caso, per aver presentato dichiarazioni fraudolente per il periodo 2012-2016 e, nel secondo caso, omesso la presentazione delle dichiarazioni fiscali ai fini dell'I.V.A. per gli anni d'imposta 2017 e 2018.
I decreti di sequestro preventivo - emessi dal G.I.P. del Tribunale di Bari, su richiesta di questa Procura della Repubblica - costituiscono l'epilogo di articolate attività ispettive ed investigative effettuate dal I Gruppo Tutela Entrate del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari, articolazione specializzata nel contrasto agli illeciti in materia di evasione fiscale.
Dalle indagini è emerso, in particolare, che la s.r.l. negli anni dal 2012 al 2016 è risultata coinvolta in un complesso sistema fraudolento basato sull'emissione di fatture per operazioni inesistenti in favore di numerose imprese localizzate sul territorio nazionale, con una conseguente evasione di imposte per un importo complessivo di € 596.122,30.
La ditta individuale, invece, ha occultato la documentazione contabile ed omesso la presentazione della dichiarazione I.V.A. per gli anni 2017 e 2018 per un'evasione complessiva di € 341.536,57.
Considerato l'elevato valore indiziario degli elementi raccolti nel corso delle attività d'indagine, questa Procura - in virtù della normativa che prevede la possibilità di applicazione anche della "confisca per equivalente" - ha avanzato richiesta di sequestro, al fine di inibire il consolidamento del vantaggio economico derivante dall'evasione. Il G.I.P., aderendo alla predetta richiesta, ha quindi emesso i decreti di sequestro preventivo dei beni nella disponibilità delle imprese e dei suoi amministratori.
Pertanto, sulla base di tale provvedimento cautelare, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria di Bari hanno sequestrato beni immobili e vari rapporti finanziari.
Gli esiti dell'attività d'indagine costituiscono un'ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Bari, in stretta sinergia con il locale Nucleo PEF, per la repressione del grave fenomeno dell'evasione fiscale, a tutela dei cittadini e degli imprenditori rispettosi delle regole, al fine di assicurare l'equità sociale quale condizione fondamentale del benessere della collettività.
  • Guardia di Finanza
  • evasione fiscale
  • Bari
Altri contenuti a tema
Bari, terminati i lavori di restauro: il teatro Kursaal torna a splendere Bari, terminati i lavori di restauro: il teatro Kursaal torna a splendere Dopo gli interventi duranti 20 mesi il contenitore culturale in largo Adua è pronto a ospitare spettacoli ed eventi
Bari, maltratta la compagna: 38enne arrestato dopo un inseguimento Bari, maltratta la compagna: 38enne arrestato dopo un inseguimento L'uomo, alla vista dei militari, ha tentato di fuggire raggiungendo il tetto della sua abitazione. La vittima delle violenze è stata denunciata per favoreggiamento personale
Bari, chiede soldi ad un uomo: parcheggiatore abusivo fermato sul molo San Nicola Bari, chiede soldi ad un uomo: parcheggiatore abusivo fermato sul molo San Nicola Denunciato un cittadino 30enne di origine marocchina
Bari, dalla Sicilia all'ospedale Di Venere per un delicato intervento: paziente dimessa in cinque giorni Bari, dalla Sicilia all'ospedale Di Venere per un delicato intervento: paziente dimessa in cinque giorni L'équipe di Chirurgia Vascolare diretta dal dr. Natalicchio ha utilizzato prima la tecnica endovascolare e poi quella chirurgica
"Lungomare di libri" e la mostra "Steve McCurry. Leggere": a Bari tornano i grandi eventi "Lungomare di libri" e la mostra "Steve McCurry. Leggere": a Bari tornano i grandi eventi In allestimento 25 stand che ospiteranno le librerie del territorio. In programma anche eventi collaterali curati dal Salone Internazionale del Libro di Torino
Bari, in auto con 19 dosi di cocaina tenta di sfuggire ai carabinieri: in manette 21enne Bari, in auto con 19 dosi di cocaina tenta di sfuggire ai carabinieri: in manette 21enne Il giovane pusher è stato fermato durante un controllo in viale Einaudi.
Intestazioni fittizie di immobili: maxi sequestro della Gdf a commerciante in provincia di Bari Intestazioni fittizie di immobili: maxi sequestro della Gdf a commerciante in provincia di Bari L'uomo, commerciante di cavalli, è ritenuto vicino a compagini criminali di tipo mafioso. Sotto sigilli numerosi terreni per un valore di 500mila euro
Bari, donati gli organi del 54enne morto per trombosi dopo aver ricevuto il vaccino Bari, donati gli organi del 54enne morto per trombosi dopo aver ricevuto il vaccino Determinante, per la buona riuscita delle operazioni è stata la perfetta sinergia fra le equipe chirurgiche e i tanti professionisti coinvolti
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.