Il lungomare di Bari ieri mattina
Il lungomare di Bari ieri mattina
Cronaca

Emergenza Covid, ora è ufficiale da lunedì sarà "liberi tutti"

Non sarà più necessaria l'autocertificazione per spostamenti all'interno della Regione, dal 3 giugno via ai viaggi interregionali

Il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, e poi confermato dal premier Giuseppe Conte in diretta poco fa: l'emergenza Covid pur essendo ancora in corso permette da lunedì il "liberi tutti". Non sarà più necessaria l'autocertificazione per gli spostamenti all'interno della Regione, e dal 3 giugno sarà anche possibile fare viaggi interregionali.

Il testo recita: «A decorrere dal 18 maggio 2020, cessano di avere effetto tutte le misure limitative della circolazione all'interno del territorio regionale di cui agli articoli 2 e 3 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, e tali misure possono essere adottate o reiterate, ai sensi degli stessi articoli 2 e 3, solo con riferimento a specifiche aree del territorio medesimo interessate da particolare aggravamento della situazione epidemiologica. Fino al 2 giugno sono vietati gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. A decorrere dal 3 giugno 2020, gli spostamenti interregionali possono essere limitati solo con provvedimenti adottati ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020, in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree».

Restano vietati fino al 2 giugno anche gli spostamenti da e per l'estero, e resta l'obbligo di quarantena per chi ha avuto contatti con persone positive al Coronavirus, oltre a restare vietati gli "assembramenti". Dal 18, come già comunicato, ci saranno anche le riaperture delle attività commerciali secondo i protocolli adottati dalle singole Regioni. Riprendono gli allenamenti degli sport di squadra, riaprono i musei e dal 25 maggio via a palestre, piscine, centri sportivi con protocolli di sicurezza. Dal 15 giugno aperti teatri e cinema oltre a offerte a carattere ludico e ricreativo per i bambini.

«Servirà cautela e attenzione da parte di tutti - sottolinea il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte - sono consapevole che riapertura in alcuni settori non significherà ripresa economica, il disagio sociale non scomparirà di colpo. Sono consapevole che il decreto rilancio non sarà la soluzione di tutti i problemi economici e sociali, ma stiamo dando una mano a chi deve ripartire. Gettiamo un ponte per contenere l'impatto di questa crisi, dobbiamo ricostruire il nostro futuro».

«Non possiamo fermarci, adesso più che mai dobbiamo correre e far correre l'economia del nostro Paese - aggiunge - Vogliamo un'Italia più verde, più digitale e più inclusiva».
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bari, ancora movida senza controllo per le strade del centro Bari, ancora movida senza controllo per le strade del centro Nonostante le denunce e le raccomandazioni proseguono le segnalazioni di giovani in assembramenti e senza mascherine
Costa Favolosa, spuntano alcuni positivi al Covid-19 sulla nave da crociera ferma a Taranto Costa Favolosa, spuntano alcuni positivi al Covid-19 sulla nave da crociera ferma a Taranto Sono ricoverati tutti al Miulli di Acquaviva. L'imbarcazione era ormeggiata da un mese per una quarantena fiduciaria
Coronavirus, sette nuovi casi in provincia di Bari Coronavirus, sette nuovi casi in provincia di Bari Non si sono registrati decessi in Puglia, l'ottavo tampone positive proviene da fuori regione. I guariti salgono a 2.768
Emergenza Covid, dalla Regione Puglia 65 milioni di pagamenti a enti pubblici e privati Emergenza Covid, dalla Regione Puglia 65 milioni di pagamenti a enti pubblici e privati Sono 1.500 i mandati evasi nell'ultima settimana e oltre mille i soggetti beneficiari delle somme erogate dall'ente
A Bari tornano le unioni civili con invitati, Decaro scherza: «Vi potete baciare, a distanza» A Bari tornano le unioni civili con invitati, Decaro scherza: «Vi potete baciare, a distanza» Stamattina il primo rito, officiato dal sindaco, dopo l'annullamento del lockdown per la pandemia da Covid-19
Fase due, calcetto e saggi di danza verso la ripresa il 15 giugno Fase due, calcetto e saggi di danza verso la ripresa il 15 giugno Lo ha detto il ministro Spadafora: «Spero con il prossimo Dpcm di poter annunciare la ripartenza dello sport amatoriale»
Fase due, in Puglia le discoteche all'aperto potrebbero riaprire il 15 giugno. Scoppia la polemica Fase due, in Puglia le discoteche all'aperto potrebbero riaprire il 15 giugno. Scoppia la polemica Nei giorni scorsi la task force regionale ha discusso con gli operatori del settore. Il consigliere d'opposizione De Leonardis: «Sconcertato»
Coronavirus, due nuovi casi e quattro decessi in provincia di Bari Coronavirus, due nuovi casi e quattro decessi in provincia di Bari Altrettante positività si registrano nella zona di Lecce, e un altro morto nel foggiano
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.