Il mercantile turco Efe Murat
Il mercantile turco Efe Murat
Attualità

Efe Murat a Bari, martedì il tentativo di recupero del mercantile arenato

L'armatore ha contattato una società olandese esperta in questo tipo di operazioni, al momento non ci sono versamenti in mare

Sono ferme al momento le operazioni di recupero del mercantile Efe Murat, battente bandiera turca, arenatosi ieri mattina a causa del maltempo a circa 200 metri dalla spiaggia di "Pane e Pomodoro" a Bari. Questa mattina gli operatori hanno cercato di spostare il rimorchiatore che ieri aveva tentato un primo recupero finendo anch'esso incagliato. Le operazioni di recupero verranno effettuate a partire da martedì a spese dell'armatore proprietario del mercantile, che dichiara di aver contattato un'azienda olandese esperta in questo tipo di operazioni.

Nel frattempo, un elicottero della guardia costiera ha sorvolato l'area per verificare le condizioni del tratto di mare interessato e non risultano al momento versamenti di carburante. Al comandante della nave, inoltre, è stata recapitata una diffida per l'eliminazione di eventuali pericoli d'inquinamento marino anche se al momento non è stato aperto un procedimento contro l'armatore e il comandante. L'equipaggio, tratto in salvo ieri sera, è ora alloggiato in un albergo in città, anche in questo caso le spese sono a carico dell'armatore.

Ricordiamo che la Nave, che era partita da Ortona ed era diretta ad Aliaga in Turchia, senza carico a bordo, aveva chiesto di potersi avvicinare in rada a causa del peggioramento delle condizioni meteo-marine. Durante l'avvicinamento alla costa, avendo presumibilmente perso la capacità di governo, si è incagliata.
Il mercantile arenato a Pane e PomodoroIl mercantile arenato a Pane e PomodoroIl mercantile arenato a Pane e PomodoroIl mercantile arenato a Pane e Pomodoro
  • Guardia Costiera
  • Nave arenata
Altri contenuti a tema
Rifiuti abbandonati nella "La piana degli Ulivi Secolari" di Monopoli, scatta la denuncia Rifiuti abbandonati nella "La piana degli Ulivi Secolari" di Monopoli, scatta la denuncia Il personale della Guardia Costiera ha trovato rottami di bidoni metallici ed alcuni plastici sporchi e pieni di immondizia
Licenza scaduta, scatta il sequestro per un circolo nautico di Bari Licenza scaduta, scatta il sequestro per un circolo nautico di Bari L'autorizzazione non era stata rinnovata e l'area interessata avrebbe dovuto essere sgomberata
Mare fluorescente a Bari, il tracciante della Guardia costiera porta al Kursaal Mare fluorescente a Bari, il tracciante della Guardia costiera porta al Kursaal Le autorità hanno immesso nella conduttura un liquido per verificare l'origine dell'intorbidimento delle acque
Controlli sulla filiera ittica in provincia di Bari, sequestrate 6 tonnellate di prodotti Controlli sulla filiera ittica in provincia di Bari, sequestrate 6 tonnellate di prodotti Maxi operazione della Guardia costiera nell'ultimo mese: elevate contravvenzioni per circa 60mila euro
Villa sul mare in zona sottoposta a vincolo, sequestro e denuncia per il proprietario Villa sul mare in zona sottoposta a vincolo, sequestro e denuncia per il proprietario La guardia costiera ha appurato che erano stati effettuati lavori sbancando la roccia, contro le leggi edilizie e le norme ambientali
Pesce non tracciato o sottomisura, scatta il sequestro di 150 chili di prodotti Pesce non tracciato o sottomisura, scatta il sequestro di 150 chili di prodotti Succede a Monopoli e Alberobello, parte della merce donata alla mensa della Caritas
Mancano le dotazioni antincendio, traghetto bloccato al porto di Bari Mancano le dotazioni antincendio, traghetto bloccato al porto di Bari La nave avrebbe dovuto oggi raggiungere Durazzo, anche l'equipaggio non era preparato per eventuali emergenze
In macchina con 300 chili di "cetrioli di mare" illegali, scatta il maxi sequestro In macchina con 300 chili di "cetrioli di mare" illegali, scatta il maxi sequestro L'uomo, 59enne di Polignano, è stato rintracciato dalla guardia costiera a Pezze di Greco con grosse quantità di molluschi, che sono stati rimessi in mare
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.