Banca Popolare di Bari
Banca Popolare di Bari
Cronaca

Crac Popolare di Bari, spuntano le intercettazioni. I Pm: «Azionisti prigionieri della banca»

Emergono dettagli sull'indagine che ha portato all'arresto dei due Jacobini. Per gli inquirenti il cda sapeva già dal 2016

Emergono nuovi dettagli relativi all'indagine che ha portato all'arresto dell'ex presidente della Banca popolare di Bari Marco Jacobini e del figlio Gianluca. Per gli inquirenti, l'indagine chiarisce «La volontà del Cda della Banca popolare di Bari di escludere del tutto la liquidazione delle azioni in favore dei soci recedenti con fondi propri, lasciandoli irrimediabilmente prigionieri dei loro titoli clamorosamente svalutati», come c'è scritto nell'ordinanza di custodia cautelare.

Nel provvedimento è esplicitato come gli stessi azionisti fossero "prigionieri" anche «Delle condizioni economiche della Banca popolare di Bari che, stando alle indicazioni contabili, non sarebbe stata in grado di fare fronte alle richieste di recesso e liquidazione delle azioni se non pregiudicando la stessa stabilità patrimoniale». I comportamenti illeciti, secondo i Pm, avvenivano «Nella piena consapevolezza del Consiglio di Amministrazione» già nel 2016.

Le intercettazioni


A sostegno delle indagini ci sono alcune intercettazioni verbalizzate dagli inquirenti. «Vedi di venire con una copia pulita che c'ho quella... che c'è un socio che deve vedere il bilancio e quindi portala...». Questo il contenuto di una intercettazione tra due dirigenti della Banca Popolare di Bari, Gianni Milella e Elia Circelli, entrambi indagati e il secondo arrestato ieri con i due Jacobini nell'ambito dell'indagine della Procura sul crac della Popolare di Bari. Nell'ordinanza di custodia cautelare, con riferimento ad una telefonata intercorsa nel marzo 2017, si spiega che «Queste conversazioni rivestono particolare importanza per l'anomala circostanza di non avere a disposizione, presso la sede della BPB, una copia del bilancio completo, da mettere a disposizione dei soci che richiedono di poterlo visionare». Secondo le ricostruzioni dei magistrati baresi, «A distanza di una settimana circa dalla fissazione dell'assemblea ordinaria (26 marzo 2017)» un imprenditore socio della banca avrebbe chiesto di prendere visione del bilancio 2016, a ché Circelli avrebbe evidenziato la «Necessità di far visionare una "copia pulita", termine - si legge negli atti della Procura di Bari - che non si esclude possa intendere anche riferirsi ad esemplare "difforme" da quello che sarà poi sottoposto all'approvazione nell'assemblea».
  • Banca Popolare di Bari
Altri contenuti a tema
2 Banca Popolare, nasce a Bari l’Associazione Azionisti Banca Popolare, nasce a Bari l’Associazione Azionisti Presidente l'ex consigliere comunale Giuseppe Carrieri: «Vogliamo dar voce ai tanti che vogliono anzitutto salvare la banca»
Popolare di Bari, azionisti e obbligazionisti vanno risarciti al 100% Popolare di Bari, azionisti e obbligazionisti vanno risarciti al 100% La sentenza è stata emessa dall'arbitro per le controversie finanziarie istituito presso la Consob
Banca popolare di Bari, Paolo De Angelis nominato direttore generale Banca popolare di Bari, Paolo De Angelis nominato direttore generale La decisione dei commissari straordinari avallata dal gradimento di Fondo Interbancario e Mediocredito
Crac Popolare di Bari, in tribunale l'udienza Jacobini. Protestano i risparmiatori Crac Popolare di Bari, in tribunale l'udienza Jacobini. Protestano i risparmiatori Il comitato ha organizzato un sit in all'esterno del palazzo di giustizia. Si discute il rilascio dei due ex amministratori della banca
Popolare di Bari, la Procura: «Amministrazione salvò la banca a spese di 70mila azionisti» Popolare di Bari, la Procura: «Amministrazione salvò la banca a spese di 70mila azionisti» L'accusa degli inquirenti: «Sottratti 800 milioni dall'istituto per finanziare impresse fallimentari legate a Jacobini»
Popolare di Bari, First Cisl vuole rimuovere i manager ma Fisac Cgil non ci sta Popolare di Bari, First Cisl vuole rimuovere i manager ma Fisac Cgil non ci sta Scontro anche tra i sindacati sulla vicenda che coinvolge l'istituto barese, entro fine marzo il piano dei commissari su esuberi e assetto delle filiali
Decreto salva Popolare di Bari, Messina: «Severissimo regime di controllo e monitoraggio della banca» Decreto salva Popolare di Bari, Messina: «Severissimo regime di controllo e monitoraggio della banca» L'intervento della senatrice DEM
Popolare di Bari, il Senato approva il decreto per il salvataggio Popolare di Bari, il Senato approva il decreto per il salvataggio Il provvedimento ha avuto 209 voti favorevoli e un voto contrario. Astensioni i senatori di Fratelli d'Italia
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.