fabbrica produzione dpi
fabbrica produzione dpi
Attualità

Covid, stop alla fabbrica pubblica di mascherine nella zona industriale di Bari

Oggi scade oggi il contratto fra Regione Puglia e la società che, in questo periodo, ha occupato dieci dipendenti

La fabbrica di mascherine della Regione Puglia, il primo polo pubblico per la produzione di dispositivi di protezione personale in Italia, chiude i battenti. Almeno per ora. Infatti, è scaduto oggi il contratto con la società che si era insediata nella zona industriale di Bari durante il periodo dell'emergenza, e che in questi anni ha impiegato dieci dipendenti.

Al momento, la Regione Puglia non ha ancora deciso il futuro dello stabilimento inaugurato nel 2020, in piena pandemia Covid, dalla Protezione civile; un momento in cui le mascherine erano introvabili sul mercato italiano ed estero, i prezzi erano saliti alle stelle e la richiesta era fortissima.

Il consigliere regionale, presidente della protezione civile regionale, Maurizio Bruno ha detto all'agenzia Ansa: «Oggi è scaduto il contratto. Con il presidente stiamo valutando alcune ipotesi ma non è stata ancora presa una decisione».

Tra le soluzioni al vaglio della Regione ci sarebbe anche quella di affidare la gestione all'Asl Bari, ma bisogna prima capire se la strada è percorribile dal punto di vista normativo e se è economicamente sostenibile.

Ad oggi la fabbrica, costata circa sette milioni di euro, ha prodotto 22mila mascherine al giorno, Dpi che non sono stati immessi sul mercato perché non è possibile commercializzarli, ma sono stati distribuiti gratuitamente a ospedali, forze dell'ordine e associazioni.
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Palazzo della Regione Puglia, in via Gentile sorgerà un nuovo edificio Palazzo della Regione Puglia, in via Gentile sorgerà un nuovo edificio La giunta ha approvato il progetto da quasi 22 milioni. Ospiterà altri uffici dell'ente
Caro energia, la Regione corre ai ripari. A Bari uffici chiusi il venerdì Caro energia, la Regione corre ai ripari. A Bari uffici chiusi il venerdì Il personale lavorerà in smart working, a disposizione del pubblico resta la biblioteca
Barbie in Town a Bari: il magico borgo di Cellamare Barbie in Town a Bari: il magico borgo di Cellamare Il progetto dei pugliesi Gabriele del Buono e Pietro Milella approda nel piccolo comune del barese
Barbie in Town e il murales dedicato a Raffaella Carrà a Bari Barbie in Town e il murales dedicato a Raffaella Carrà a Bari Gli influencer Gabriele del Buono e Pietro Milella fotografano Barbie con il murales dell'icona dello spettacolo
Giornata delle Nazioni Unite, la bandiera Onu sulla facciata del Comune di Bari Giornata delle Nazioni Unite, la bandiera Onu sulla facciata del Comune di Bari Analoga iniziativa anche da parte della Regione Puglia, sul palazzo della presidenza
Giornata nazionale delle vittime dell’immigrazione, ecco gli eventi a Bari Giornata nazionale delle vittime dell’immigrazione, ecco gli eventi a Bari Le manifestazioni in largo Giannella vedranno coinvolti Comune, Città metropolitana, Regione, Csv e Cgil
Punta Perotti, Comune di Bari e Regione Puglia condannati a risarcire costruttori Punta Perotti, Comune di Bari e Regione Puglia condannati a risarcire costruttori La Corte d'Appello ha però considerevolmente ridotto il pagamento: dai 540 milioni richiesti a 8,7
Un'estate di eventi e sport in Puglia, i riflettori della Tv nazionale sulla nostra regione Un'estate di eventi e sport in Puglia, i riflettori della Tv nazionale sulla nostra regione Dopo lo spettacolo a Melpignano con la "Notte della taranta", stasera a Polignano omaggio a Domenico Modugno che andrà su Rai Uno
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.