tampone coronavirus
tampone coronavirus
Cronaca

Covid-19 in provincia di Bari, gli aggiornamenti dei sindaci sui contagi

Salgono i casi relativi al focolaio di Gravina. Cluster aperti anche a Mola, Monopoli e Locorotondo

Continuano a salire i numeri del contagio da Covid-19 in provincia di Bari, la più colpita in Puglia dall'epidemia. Sui canali di comunicazione istituzionali dei singoli comuni o sulle loro pagine personali, i sindaci stanno tracciando una mappa dei focolai attivi.

Continua a crescere il cluster di Gravina in Puglia: «Ci sono 10 nuovi casi nella nostra città, due sono ospedalizzati. Sono 90 i contagi totali nella seconda ondata, 85 gli attuali positivi e 5 le persone negativizzate», ha detto ieri sera il primo cittadino Alesio Valente. «Per la giornata di lunedì 19 ottobre, al fine di consentire le attività di sanificazione, resteranno chiuse tre scuole: ITC "Bachelet", scuola media "Benedetto XIII", plesso di via Fratelli Cervi», precisa ancora Valente.

A Mola di Bari «Sono 17 i contagi sul territorio. Agli 11 dell'ultimo bollettino si aggiungono sei contagi comunicatimi dal dipartimento di prevenzione della Asl», spiega Giuseppe Colonna, sindaco di Mola di Bari. «I due bambini positivi stanno bene, solo uno manifesta qualche colpo di tosse e qualche linea di febbre. Asintomatici l'altro bambino e la collaboratrice scolastica contagiati», prosegue Colonna.

Angelo Annese, sindaco di Monopoli, scrive che «I dati della nostra città riportano 20 concittadini positivi al Covid». Questa mattina Annese ha aggiunto che «Ieri sera mi è stato comunicato che, a seguito della positività di una insegnante al Covid, da oggi sono in isolamento fiduciario gli alunni di due sezioni e due altre docenti di un istituto scolastico della nostra città».

Il 17 ottobre Antonio Bufano, sindaco di Locorotondo, spiegava che «Sale a 10 il numero dei guariti mentre 40 sono i cittadini attualmente positivi al Covid-19. Di questi ultimi 3 sono gli ospedalizzati (di cui 2 già dimessi e tornati a casa) mentre un solo paziente è stato spostato da ricovero ordinario a reparto post-Covid. Insieme al paziente deceduto, ad oggi i casi totali da inizio pandemia registrati nel territorio comunale, ammontano a 51».

Il 16 ottobre Giovanni Mastrangelo, sindaco di Gioia del Colle, informava che i casi di positività «Sono sei nel nostro comune. Sei soggetti sono in isolamento fiduciario ma risultano negativi al tampone, altri sei soggetti sono in isolamento domiciliare.

Il 17 ottobre Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva delle Fonti, scriveva che «Il numero dei positivi al coronavirus ad Acquaviva è salito a 14. Per altri 5 non è ancora stato effettuato il test, 9 sono negativi. Fra i due positivi, due hanno più di sessant'anni».

A seguito di casi di contagio a scuola, il sindaco di Toritto Pasquale Regina ha ordinato «La chiusura del plesso scolastico della scuola d'infanzia "San Girolamo" dal 19 al 23 ottobre», spiegando che la struttura sarà aperta al dirigente per consentire le operazioni di sanificazione e per permettere alla Asl di ultimare il contact tracing.

Beppe Giannone, sindaco di Sannicandro di Bari, il 15 ottobre ha scritto: «I casi di contagio attualmente sono 6 che, comunque, per la presenza di due piccoli in età scolare, impattano con le attività del locale istituto comprensivo».

Fabrizio Baldassarre, sindaco di Santeramo in colle, informa che «A causa di un contesto di contagio familiare, i dirigenti scolastici (che ho sentito nelle scorse ore), di concerto con l'Ufficio Prevenzione della ASL hanno disposto quanto segue: all'IISS Pietro Sette la quarantena cautelativa di due classi dell'Ipsia e di una classe del Liceo. Sono altresì in quarantena i relativi docenti. Al plesso Netti della secondaria di primo grado (scuola media) una classe in quarantena e 4 docenti. Al primo circolo didattico plesso Umberto I, 2 classi e 5 docenti. Il sistema scolastico santermano sta gestendo in modo assolutamente diligente e rispettoso delle norme i casi in oggetto, in coordinamento con AslBa e Comune. Le situazioni di quarantena e i flussi logistici e di sanificazione saranno condotti nel pieno rispetto del protocollo del Ministero della Salute e dell'Istruzione. Non esistono al momento i presupposti per una chiusura degli interi plessi scolastici. I casi positivi sono stati generati, lo confermo, in contesti familiari, fuori dal contesto scolastico».
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Venerdì il Dpcm "natalizio": Italia zona gialla ma coprifuoco alle 22. Decaro: «Non sarà liberi tutti» Venerdì il Dpcm "natalizio": Italia zona gialla ma coprifuoco alle 22. Decaro: «Non sarà liberi tutti» Ristoranti verso la chiusura alle 18, palestre ancora con le saracinesche abbassate. Misure in vigore fino al 10 gennaio
Arriva al pediatrico di Bari con emorragia cerebrale e positività al Covid, 12enne salvato dai medici Arriva al pediatrico di Bari con emorragia cerebrale e positività al Covid, 12enne salvato dai medici Dopo oltre 15 giorni di terapia intensiva ora il ragazzo è fuori pericolo. Oltre 50 i minori sono stati ricoverati per Coronavirus al Giovanni XXXIII
Santo Spirito (Bari) ancora chiusi per Covid i plessi Moro e Vacca Santo Spirito (Bari) ancora chiusi per Covid i plessi Moro e Vacca Da domani riprendono attività per le sezioni A, B e D mentre le altre restano in quarantena
Vaccino Covid-19, il presidente della Puglia incontra la Pfizer Vaccino Covid-19, il presidente della Puglia incontra la Pfizer Emiliano:"Saranno individuati centri che assicurino la catena del freddo"
Focolaio Covid nella Rsa di Alberobello, tutti gli anziani ospiti tornano negativi Focolaio Covid nella Rsa di Alberobello, tutti gli anziani ospiti tornano negativi Il sindaco Michele Longo: «Rinnoviamo vicinanza ai parenti delle 12 persone che non ce l'hanno fatta»
Coronavirus in Puglia, registrati 1.101 casi su 4.151 tamponi e altri 30 decessi Coronavirus in Puglia, registrati 1.101 casi su 4.151 tamponi e altri 30 decessi La metà dei positivi di oggi, 515, in provincia di Bari. I ricoverati sono 1.901 e l'età media è di 56 anni
Festeggiano un compleanno in casa nonostante il divieto, sanzionati 14 ragazzi Festeggiano un compleanno in casa nonostante il divieto, sanzionati 14 ragazzi Ad Altamura un 43enne è stato scoperto a consumare all'interno di un bar: multato e denunciato per aver aggredito i carabinieri
Altamura, positiva al Covid muore sola in casa. Asl Bari: «Avviate verifiche» Altamura, positiva al Covid muore sola in casa. Asl Bari: «Avviate verifiche» La donna, 44enne, soffriva di epilessia ma non è riuscita a fare il tampone se non privatamente
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.