seminario sirgisl
seminario sirgisl
Enti locali

Covid, in estate 12 milioni di Dpi agli ospedali della Puglia. Contagi fra operatori sanitari all'1%

I dati elaborati da Sirgisl, Aress e Protezione civile regionale sono stati esposti oggi durante un workshop in Fiera del levante

Per il periodo estivo dell'emergenza Covid 19 sono state distribuite alle Asl e alle aziende ospedaliere e più in generale al sistema sanitario regionale 8,5 milioni di mascherine chirurghiche, 2,6 milioni di mascherine FFP2, 25mila FFP3, 140mila camici, 202.100 tamponi, 66mila tute, 37mila copriscarpe, 15mila cuffie, 1.900 occhiali, 200 visiere, 1.000 gambali e 2 milioni di mascherine di comunità. Sono stati quindi circa 12 milioni i pezzi distribuiti in tre mesi. I dati sono stati esposti oggi nella Fiera del Levante di Bari nel workshop "Pandemia Covid-19 in Puglia: convivere con il virus. La nuova fase e le strategie preventive in ambito sanitario", organizzato dal Sirgisl – Sistema regionale di gestione integrata della sicurezza sul lavoro, da Aress e dalla Protezione civile regionale.

Il risultato di questo sforzo, possibile anche grazie alla struttura di supporto della Protezione civile, è stato che nei mesi di luglio, agosto e fino al 9 settembre sono stati rilevati solo 25 casi tra gli operatori sanitari, pari all'1% su oltre 2mila positivi totali tra i cittadini pugliesi. Il 60% dei casi di Covid -19 tra gli operatori sanitari riguarda operatori di rientro dalle ferie estive da paesi esteri o da fuori regione e quindi non infettati in Puglia. Al momento, il rinvenimento in fase di screening di singoli casi non ha dato origine a nessuna catena di contagio: segno del funzionamento delle misure di prevenzione e protezione utilizzate e della funzione strategica dei Dpi. Per operatori sanitari si intende medici, infermieri, Oss e figure sanitarie che lavorano anche in strutture come le Rsa.

Le procedure di sicurezza e sorveglianza sanitaria decise dalla Regione Puglia insieme all'investimento in Dpi hanno limitato l'infezione nel delicato estivo, caratterizzato dall'afflusso di turisti e di minor presenza di personale in servizio, imponendo test di controllo al personale di ritorno dalle ferie, iniziando da quelli in arrivo dalle zone più a rischio.

Nel seminario si è discusso di gestione e valutazione del rischio nelle aziende sanitarie, di strategie operative e di modelli per il futuro per evitare il diffondersi dell'infezione da Covid 19 tra gli operatori del servizio sanitario, particolarmente colpiti soprattutto nel nord Italia nella prima fase della pandemia.
  • Regione Puglia
  • Protezione Civile
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Monopoli, obbligo di mascherina davanti alle scuole Monopoli, obbligo di mascherina davanti alle scuole L'ordinanza, firmata dal sindaco Annese, riguarda i 150 metri adiacenti gli istituti
Certificati esenzione ticket sanitario per reddito, scadenze prorogate al 31 marzo Certificati esenzione ticket sanitario per reddito, scadenze prorogate al 31 marzo Il provvedimento della Regione per andare incontro agli utenti ed evitare assembramenti nelle sedi delle Asl
Bando "Start", la Regione Puglia proroga i termini al 30 ottobre Bando "Start", la Regione Puglia proroga i termini al 30 ottobre La misura prevede interventi a sostegno del lavoro autonomo colpito dalla crisi Covid
Covid, il vescovo Cacucci celebra messa per malati e operatori sanitari al Policlinico di Bari Covid, il vescovo Cacucci celebra messa per malati e operatori sanitari al Policlinico di Bari La funzione religiosa sarà trasmessa in diretta streaming sul canale ufficiale dell'ospedale. Presente anche Emiliano
Covid-19, in Puglia 99 nuovi casi e tre decessi Covid-19, in Puglia 99 nuovi casi e tre decessi Registrati 4.577 tamponi. In provincia di Bari riscontrati altri 32 positivi
Coronavirus e scuola ad Altamura, nuove modalità di accesso in classe Coronavirus e scuola ad Altamura, nuove modalità di accesso in classe Riunione ieri nella sala consiliare, dopo i casi degli ultimi giorni si corre ai ripari
Aumento casi Covid ad Acquaviva, invito al vaccino e no alle feste in piazza Aumento casi Covid ad Acquaviva, invito al vaccino e no alle feste in piazza Riunione nella giornata di ieri del centro operativo comunale per la gestione dell'emergenza coronavirus
Coronavirus, sono 76 i nuovi positivi in Puglia ma non ci sono decessi Coronavirus, sono 76 i nuovi positivi in Puglia ma non ci sono decessi Effettuati 4.131 test, in provincia di Bari sono 24 i casi. La zona più colpita quella di Foggia
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.