medici albania
medici albania
Attualità

Coronavirus, l'Albania manda trenta medici e infermieri in Italia

Lo conferma con un annuncio social il premier Edi Rama. Emiliano: «Gesto concreto e simbolico»

Trenta fra medici e infermieri sono partiti ieri dall'Albania alla volta dell'Italia, per sostenere il nostro Paese nella lotta contro il Coronavirus. Lo ha detto il premier albanese Edi Rama con un messaggio social in albanese e in italiano.

«Un piccolo aiuto per i nostri fratelli e sorelle italiani, che ci hanno adottati quando ne avevamo bisogno - dice Rama. Stiamo combattendo lo stesso nemico, non possiamo tenere le forze di riserva mentre in Italia ci sono ospedali di guerra dove anche concittadini albanesi si stanno curando. Tutti sono rinchiusi nelle loro frontiere, anche paesi ricchissimi hanno voltato le spalle agli altri. Noi non siamo ricchi ma neanche privi di memoria: non possiamo non dimostrare all'Italia che l'Albania non abbandona l'amico in difficoltà. Oggi siamo tutti italiani, l'Italia deve vincere questa guerra e la vincerà, anche per noi, per l'Europa e per il mondo».

«La solidarietà verso l'Italia non ha confini e anche l'Albania oggi ha dimostrato di avere un grande cuore - commenta Luigi Di Maio, ministro degli esteri. A Fiumicino è arrivato un team di 30 medici e infermieri che domani andrà in Lombardia, nel cuore di questa emergenza per supportare i nostri medici, i nostri infermieri e i nostri operatori sociosanitari. Un piccolo rinforzo per sostenere donne e uomini in trincea ormai da settimane. Ringrazio il primo ministro albanese Edi Rama, il governo e tutto il popolo albanese per la vicinanza dimostrata nonostante l'emergenza abbia colpito anche loro. Ai cittadini italiani, a chi sta lavorando e affrontando sul campo questa emergenza dico solo una cosa: non vi lasceremo soli. Mai»

Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, commenta: «Un gesto concreto, il suo, ma anche enormemente simbolico. Nelle sue parole ritrovo tutta la speranza, l'umanità, l'incoraggiamento che ci servono in questo difficile momento».
  • Michele Emiliano
  • Albania
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, 407 nuovi casi positivi in Puglia: 21 nuovi decessi Covid, 407 nuovi casi positivi in Puglia: 21 nuovi decessi Sono stat 11684 i tamponi analizzati
Matrimoni e "certificato verde", i dubbi degli operatori in Puglia Matrimoni e "certificato verde", i dubbi degli operatori in Puglia In attesa del testo del decreto sono molte le problematiche da sciogliere per far ripartire il settore wedding
Decreto Draghi: novità per matrimoni, palestre e centri commerciali. Ecco cosa prevede Decreto Draghi: novità per matrimoni, palestre e centri commerciali. Ecco cosa prevede Modificati anche i parametri di ingresso nelle "zone colorate", fondamentali l'incidenza dei contagi e l'occupazione degli ospedali
Verso un nuovo decreto che allenta le restrizioni, Speranza: «Coprifuoco alle 23» Verso un nuovo decreto che allenta le restrizioni, Speranza: «Coprifuoco alle 23» Il ministro anticipa una delle misure che verrà introdotta, il consiglio dei ministri tenutosi nel pomeriggio è terminato da poco
Controlli anti-Covid a Bari, nel weekend sanzioni ad 8 persone e 2 locali Controlli anti-Covid a Bari, nel weekend sanzioni ad 8 persone e 2 locali Sono 28 i veicoli fermati, a 3 di loro elevati verbali per infrazioni al codice della strada
Covid, in Puglia 145 nuovi positivi su quattromila tamponi analizzati Covid, in Puglia 145 nuovi positivi su quattromila tamponi analizzati Registrati 21 decessi. Sono 23 i nuovi contagi in provincia di Bari
Covid in Puglia, Emiliano: «Se avessimo i vaccini potremmo chiudere la partita in meno di un mese» Covid in Puglia, Emiliano: «Se avessimo i vaccini potremmo chiudere la partita in meno di un mese» E sul coprifuoco sottolinea: «Allungare l’orario alle 23 non trova l’ostacolo delle regioni, un’ora in più non sarebbe male»
Coronavirus, scende la curva dei contagi in Puglia. Oggi 404 nuovi casi Coronavirus, scende la curva dei contagi in Puglia. Oggi 404 nuovi casi I positivi sono il 5,8% del totale dei tamponi effettuati, i decessi registrati sono 8 di cui 3 in provincia di Bari
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.