laboratorio di ricerca
laboratorio di ricerca
Cronaca

Coronavirus, la Regione: «In Puglia non c'è alcun allarme»

Il direttore del dipartimento Salute Montanaro: «Nessun contagio è stato identificato, la psicosi è ingiustificata»

«Non c'è alcun allarme in Puglia a seguito dei casi di COVID-19 in Lombardia e Veneto». Lo dichiara il direttore del Dipartimento Politiche della Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro, parlando di «Psicosi ingiustificata» in relazione ai casi di Coronavirus verificatisi nelle regioni del nord Italia.

«Tutti i possibili casi sospetti, anche quelli che non avevano nessun criterio epidemiologico e che hanno destato interesse da parte della stampa locale nelle ultime ore, sono passati al vaglio puntuale dei dipartimenti di prevenzione e del centro di riferimento per la diagnosi del nuovo Coronavirus - continua Montanaro. Si ribadisce che nessun contagiato è stato finora identificato a seguito di specifici accertamenti».

Montanaro prosegue: «È indubbio che la segnalazione di casi confermati in Italia ha portato a un innalzamento ulteriore del livello di sorveglianza e di attenzione da parte delle autorità sanitarie della regione. Ciò al fine di non sottovalutare alcun elemento di rischio. La Regione ha provveduto a rendere disponibili tutti i dispositivi di protezione individuale (DPI) per gli operatori sanitari di tutti i pronto soccorso e di tutte le strutture sanitarie. Inoltre, i DPI sono disponibili per tutti i medici di medicina generale e pediatri di libera scelta oltre che quelli degli Scap che dovessero essere chiamati a valutare eventuali pazienti sintomatici».

«Sono state, infine, intraprese tutte le azioni per il tempestivo allineamento a quanto previsto dall'ordinanza del Ministero della Salute che, come è noto, prevede misure di sorveglianza attiva e di profilassi basate sulla tempestiva segnalazione alle autorità sanitarie, ai Dipartimenti di prevenzione, ai medici di medicina generale ed ai pediatri di libera scelta di chi abbia fatto ingresso in Italia da meno di 14 giorni dal soggiorno in aree a rischio della Cina dove è in corso l'epidemia da nuovo Coronavirus - spiega Montanaro. Queste persone, per la salvaguardia della salute collettiva, sono invitate all'isolamento fiduciario a domicilio e a non violarlo concordando qualsiasi azione in accordo con i dipartimenti di prevenzione territorialmente competenti, con i medici di medicina generale e con i pediatri di libera scelta. Non è altresì prevista l'esecuzione a tappeto di tamponi faringei per la verifica della presenza del nuovo Coronavirus, come anche ribadito dal Ministero della Salute, tranne in quei casi in cui le autorità sanitarie dovessero ravvisarne la necessità dopo attente e puntuali valutazioni».
  • Regione Puglia
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, in Puglia arrivano 42mila nuove mascherine chirurgiche Coronavirus, in Puglia arrivano 42mila nuove mascherine chirurgiche Ma dalla Regione avvertono: «Sono meno di un terzo del nostro fabbisogno giornaliero»
Putignano, scoppia il caso Giovanni Paolo II, 24 positivi al Covid-19 Putignano, scoppia il caso Giovanni Paolo II, 24 positivi al Covid-19 Lo comunica il sindaco Luciana Laera, si tratta di 18 pazienti e 6 operatori sanitari. Sottoposti a sanificazione tutti gli ambienti
Coronavirus, muore un carabiniere originario di Toritto Coronavirus, muore un carabiniere originario di Toritto L'uomo era in servizio a Voghera, dove è stato contagiato dal Covid-19
Coronavirus, continuano ad aumentare i casi in provincia di Bari. Siamo a 518 Coronavirus, continuano ad aumentare i casi in provincia di Bari. Siamo a 518 Si registrano anche altri due decessi, di 93 e 90 anni. In tutta la Regione 91 casi in più e raggiunta quota 1549
Bari, «Proteggili tu, resta a casa» perché sono «Medici, non eroi» Bari, «Proteggili tu, resta a casa» perché sono «Medici, non eroi» La nuova campagna della Federazione Italiana dei Medici di Famiglia per sensibilizzare i cittadini e invitarli al distanziamento sociale
Sull'autocertificazione scrive: «Devo fare le pelose». Maxi multa sul lungomare di Bari Sull'autocertificazione scrive: «Devo fare le pelose». Maxi multa sul lungomare di Bari In tutta la provincia lo scorso 27 marzo sono stati 3452 le persone controllate, con 5 denunce e 54 multe
Dramma familiare al San Paolo, in 7 in 60 mq con il nonno positivo al COVID-19 Dramma familiare al San Paolo, in 7 in 60 mq con il nonno positivo al COVID-19 Ludovico Abbaticchio (garante dei minori in Puglia): «Problema enorme che potrebbe causare esplosione dei contagi»
Coronavirus, l'omaggio dei vigili del fuoco ai medici del Policlinico di Bari Coronavirus, l'omaggio dei vigili del fuoco ai medici del Policlinico di Bari Stamattina la parata per omaggiare il personale sanitario impegnato nella lotta al Covid-19
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.