La famosa mongolfiera
La famosa mongolfiera
Cronaca

Comune di Valenzano, il Consiglio di Stato contro il Tar

Sospesa l'esecutorietà della sentenza, confermato il commissariamento e le elezioni a maggio

La sentenza del Tar del Lazio che riteneva nullo il commissariamento del Comune di Valenzano è stata sospesa dal Consiglio di Stato. Le motivazioni stanno nel fatto che prioritario è: «proseguire l'opera di risanamento e di rimozione di ogni possibile interferenza mafiosa nell'amministrazione comunale», basandosi soprattutto su un impianto indiziario importante, poggiato sulla famosa mongolfiera ma non solo. Il Consiglio di Stato sottolinea anche che l'ex sindaco Lomoro non può reinsediarsi in quanto la consiliatura è terminata e può solo chiedere di poter essere riammesso alle nuove elezioni, previste per il 26 maggio, ma solo se ritenuto non incompatibile.

La sentenza del Tar del Lazio, per cui Lomoro aveva esultato, rimane quindi sospesa fino alla discussione collegiale in camera di consiglio prevista per il prossimo 18 aprile.

«Il Presidente della III Sezione del Consiglio di Stato ha valutato che dall'esecuzione della pronuncia del Tar Lazio su Valenzano potesse derivare un pregiudizio grave e irreparabile - sottolinea l'ex deputato dario Ginefra, uno dei principali "accusatori" nella vicenda - e ha disposto la sospensione dell'esecutività della sentenza impugnata. Attendiamo ora fiduciosi la camera di consiglio del 18 aprile, ma già i rilievi di questa ordinanza riconducono la vicenda alla gravità delle circostanze da noi denunciate pubblicamente e riprese dalla relazione della Commissione prefettizia con i consequenziali provvedimenti dei Ministri Minniti e Salvini».
  • Valenzano
  • mafia
Altri contenuti a tema
Dopo il commissariamento Valenzano si schiera contro la mafia Dopo il commissariamento Valenzano si schiera contro la mafia La nuova amministrazione sotto il sindaco Romanazzi ha deciso di aderire alla carta di Avviso Pubblico
Minacce e intimidazioni, Cellamare dice no alla criminalità Minacce e intimidazioni, Cellamare dice no alla criminalità Appuntamento martedì 14 gennaio con la manifestazione contro gli ultimi episodi mafiosi in paese
Anche la città di Bari alla manifestazione di Libera contro le mafie a Foggia Anche la città di Bari alla manifestazione di Libera contro le mafie a Foggia Questo pomeriggio sfilerà il sindaco Antonio Decaro, presidente dell'Associazione nazionale dei comuni italiani
Offrono "protezione" ad un imprenditore, arrestati in 4. Tra loro Michele Parisi Offrono "protezione" ad un imprenditore, arrestati in 4. Tra loro Michele Parisi L'accusa è estorsione aggravata dal metodo mafioso, chiesti 15 mila euro al mese ad un centro scommesse di Grumo Appula
Estorsione, usura, riciclaggio, 36 arresti a Bari Estorsione, usura, riciclaggio, 36 arresti a Bari Tra le persone coinvolte ci sarebbero appartenenti ai clan Anemolo, Strisciuglio e Capriati
Faida nei clan Parisi-Palermiti e Busco, arrestato l'ultimo latitante Faida nei clan Parisi-Palermiti e Busco, arrestato l'ultimo latitante L'uomo si era nascosto a Bitetto. Su di lui pende l'accusa di omicidio aggravato dal metodo mafioso
Valenzano, dopo due anni si riunisce il nuovo Consiglio Comunale Valenzano, dopo due anni si riunisce il nuovo Consiglio Comunale L'ufficio elettorale ha provveduto alla proclamazione dei consiglieri eletti, dopo le consultazioni che hanno decretato sindaco Romanazzi
Mafia nigeriana a Bari, Fratelli d'Italia interroga il ministro Mafia nigeriana a Bari, Fratelli d'Italia interroga il ministro Gemmato e Galantino: Attendiamo non solo risposte ma soluzioni immediate e concrete
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.