centri estivi per minori
centri estivi per minori
Vita di città

Centri estivi, 1.190 minori ammessi a partecipare

Hanno iniziato oggi a frequentare una delle attività prevista nelle 47 strutture del catalogo

L'assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano rende noto che da questa mattina i minori ammessi alla frequenza gratuita dei Centri estivi hanno iniziato a partecipare alle attività in programma nelle 47 strutture inserite nel catalogo comunale, accreditate a seguito dell'avviso del Comune.

Sono 1.190 i minori complessivamente ammessi, di cui 1.096 - 106 dei quali con disabilità - per la durata di quattro settimane, e i restanti 94 - 15 dei quali con disabilità - per un tempo inferiore alla durata massima di quattro settimane.

«Siamo contenti di poter sostenere quasi 1.200 bambini della città offrendo loro la possibilità di giocare, socializzare e imparare, aiutando al contempo le loro famiglie nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro - commenta Paola Romano -. Abbiamo ricevuto molte più richieste rispetto a quelle che i fondi disponibili potevano soddisfare e siamo stati obbligati a fare una scelta, cercando di accogliere tutti i bimbi con disabilità, che in molte altre strutture difficilmente vengono inseriti. Rispetto agli anni passati abbiamo accolto le domande in ordine cronologico, sino ad esaurimento delle risorse stanziate. La misura dei Centri estivi, finanziata nei due anni precedenti da fondi ministeriali, quest'anno è infatti sostenuta esclusivamente da risorse comunali. La buona notizia è che solo qualche giorno fa il dipartimento della Famiglia ha comunicato ai Comuni che metterà a disposizione risorse ad hoc per rafforzare questa iniziativa che, sin dal suo esordio, ha riscosso grande successo tra le famiglie. Attendiamo dunque con ansia il decreto, nella speranza di poter accogliere tanti altri bambini presso i Centri estivi della città».
  • Paola Romano
Altri contenuti a tema
Istituti tecnici, il Cuccovillo di Bari è quarto nella classifica nazionale Istituti tecnici, il Cuccovillo di Bari è quarto nella classifica nazionale Secondo una ricerca di Indire, il 91% dei diplomati trova lavoro entro un anno
Riduzione delle rette per nidi privati convenzionati e scuole paritarie, la giunta dice sì Riduzione delle rette per nidi privati convenzionati e scuole paritarie, la giunta dice sì Romano: «I due accordi sono importanti perché fissano degli standard base di qualità»
"Colibrì", a Bari nasce una rete di undici biblioteche. Saranno gestite da enti del terzo settore "Colibrì", a Bari nasce una rete di undici biblioteche. Saranno gestite da enti del terzo settore Un progetto finanziato per quasi 2 milioni di euro dal bando "Community library" della Regione Puglia
Spazio13 compie sei anni, e la sua storia diventa un libro Spazio13 compie sei anni, e la sua storia diventa un libro Ieri la presentazione del volume. Romano: «Fonte di ispirazione per la nostra amministrazione»
Bari vecchia, lavori in corso alla scuola San Nicola: due nuove prime classi a settembre Bari vecchia, lavori in corso alla scuola San Nicola: due nuove prime classi a settembre Stamattina il sopralluogo degli assessori Romano e Galasso. La ristrutturazione andrà avanti tutta l'estate
Refezione scolastica negli istituti di Bari, c'è l'accordo quadro da 13 milioni Refezione scolastica negli istituti di Bari, c'è l'accordo quadro da 13 milioni Romano: «Nei prossimi anni contiamo di fornire circa 4.500 pasti al giorno a cui potranno aggiungersi altri»
Asili nido del Comune di Bari, fino a fine luglio aperti dalle 7:30 alle 18 Asili nido del Comune di Bari, fino a fine luglio aperti dalle 7:30 alle 18 Romano: «Grazie ai fondi del Pnrr ne avremo altri dieci nei prossimi anni»
A Bari il quarto festival delle buone pratiche "Urbact", oltre 20 le città italiane invitate A Bari il quarto festival delle buone pratiche "Urbact", oltre 20 le città italiane invitate Oggi e domani si discuterà delle migliori esperienze urbane. Decaro: «Per i sindaci fondamentale la condivisione»
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.