Università di Bari
Università di Bari
Cronaca

Caso di razzismo allo Student center? L'Università chiarisce: «Vigilante convive con ragazza di colore»

Dall'ateneo smentiscono: «In un momento storico così delicato bisogna prestare attenzione ad allarmismi inquietanti»

Ha destato scalpore la notizia di un presunto caso di razzismo all'Università di Bari. L'associazione Link ha, infatti, parlato nella giornata di ieri di un vigilante dello Student center che avrebbe chiesto il documento d'identità a uno studente di colore prima di accedere alle biblioteche, sottolineando l'irritualità del gesto.

Sull'episodio, vero o presunto, verificatosi presso l'ex palazzo delle Poste, ha provato a fare chiarezza la stessa UniBa, che in una nota ricostruisce la dinamica dei fatti. «L'episodio riguarda l'attività di controllo degli accessi alla sala lettura del Palazzo ex Poste svolta da un addetto della ditta appaltatrice della vigilanza. Ad una prima verifica, sembra che il vigilante, in esecuzione di quanto riportato dal capitolato di gara, si sia limitato a svolgere il proprio compito di controllo, senza porre in essere alcuna condotta discriminatoria. Nel caso di specie si è infatti limitato a chiedere se fosse uno studente, come peraltro abitualmente fa con persone sconosciute, di qualunque colore della pelle. Il vigilante ha manifestato dispiacere e stupore per l'accaduto e per come è stato riportato dalla stampa e dai social. Ha inoltre espresso sincero rammarico in considerazione della sua esperienza personale, convivendo con una ragazza di colore».

L'invito, quindi, dell'Università di Bari è a non creare falsi allarmi razzismo. La professoressa Aurora Vimercati, presidente del Comitato unico di garanzia dell'Università di Bari, e la Professoressa Francesca Recchia Luciani, delegata del rettore alle attività universitarie contro le discriminazioni etniche e di genere, avvertono che «In un momento storico così delicato bisogna prestare attenzione ad allarmismi inquietanti. Ricordando che l'Università di Bari ha una lunga tradizione di accoglienza, sottolineano che tale vocazione inclusiva è stata negli ultimi anni coraggiosamente coltivata attraverso una molteplicità di attività, in coerenza con i principi fondamentali richiamati nel suo Statuto dove, tra le finalità perseguite, si fa espresso riferimento al "dialogo e alla interazione tra le culture"».

Il rettore Uricchio, nel richiamare anche lui la tali principi, dalla sua evidenzia che l' Università «Promuove la diffusione di una cultura fondata sui valori fondamentali del rispetto della persona e riconosce e garantisce a tutti uguale dignità e pari opportunità, anche attraverso azioni idonee a rimuovere qualsiasi discriminazione».
  • Università
  • uniba
  • antonio uricchio
  • razzismo
Altri contenuti a tema
Strage di Erba: la iena Monteleone incontra gli studenti, l’avvocato: «Chiederemo revisione» Strage di Erba: la iena Monteleone incontra gli studenti, l’avvocato: «Chiederemo revisione» I nuovi elementi raccolti potrebbero aprire ad una revisione del processo
Bari dice addio a Ruggiero Fumarulo, padre di Stefano Bari dice addio a Ruggiero Fumarulo, padre di Stefano Era direttore della direttore della Scuola di specializzazione in Medicina. Decaro: «Non è sopravvissuto al dolore per la morte del figlio»
Tommy Colasanto, il ragazzo disabile che chiede aiuto alle istituzioni per poter studiare Tommy Colasanto, il ragazzo disabile che chiede aiuto alle istituzioni per poter studiare Ha dovuto lasciare l'università di Bari per la mancata assistenza agli studenti portatori di handicap
Un master per assistenti sociali al San Paolo di Bari, da oggi è realtà Un master per assistenti sociali al San Paolo di Bari, da oggi è realtà Romano: «La cultura migliora la vita delle persone e rende i quartieri periferici luoghi che contano», Schingaro: «Operazione che mi rende orgoglioso»
Università di Bari, continua il trend positivo +2,43% di immatricolati Università di Bari, continua il trend positivo +2,43% di immatricolati Il maggior successo in termini assoluti lo ottiene il dipartimento di Informatica con 106 studenti in più dello scorso anno
Erasmus negato, finisce il sogno degli studenti baresi a Londra Erasmus negato, finisce il sogno degli studenti baresi a Londra Con l'entrata in vigore della Brexit niente più viaggi studio verso la Gran Bretagna
Un protocollo per identificare la leucemia acuta mieloide, la scoperta dei ricercatori di Bari Un protocollo per identificare la leucemia acuta mieloide, la scoperta dei ricercatori di Bari All'equipe di lavoro del professor Francesco Albano è dedicata la copertina della rivista scientifica internazionale Genes
Università di Bari, l'ex rettore Uricchio nuovo presidente di Anvur Università di Bari, l'ex rettore Uricchio nuovo presidente di Anvur Guiderà l'agenzia nazionale per la valutazione e la ricerca dal 7 gennaio 2020
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.