Palazzo di città Bari
Palazzo di città Bari
Politica

Caro Imu a Bari, si paga quanto a Roma e Milano

La denuncia di Giuseppe Carrieri (già consigliere comunale e metropolitano FI-Bari)

Sono circa 70mila i baresi e le imprese che in queste ore dovranno versare nelle casse comunali circa 91milioni di IMU.

Inizia così la lunga denuncia sulla questione IMU inviata alla nostra redazione da Giuseppe Carrieri (già consigliere comunale e metropolitano FI-Bari).

L'imposta patrimoniale - prosegue Carrieri - sulle seconde case e sugli immobili produttivi, che ogni anno sottrae milioni di euro ai cittadini. A Bari l'imposta è da tempo fissata dal Comune nella misura massima prevista dalla legge, 1,06%, e costituisce un chiaro "esproprio legalizzato" della proprietà privata in favore della pubblica amministrazione. Basta considerare che in vent'anni si paga il 20% del valore catastale dell'immobile e si perde pertanto il 20% del valore della casa o del negozio che ciascuno ha comprato con i propri risparmi.

L'IMU media a Bari è pari a circa 1.700 euro, quasi quanto quella di Roma (2mila euro), di Milano (2mila euro) o di Genova (1.700 euro); città dove però il valore degli immobili è più elevato e gli stipendi medi sono molto più alti. Grave è l'impatto sull'economia cittadina conseguente alla perdita di quasi 100 milioni di euro che, invece di essere spesi dai baresi in città, verranno incassati dal Comune per pagare servizi pubblici pessimi (all'Amtab andranno circa 35 milioni; alla Multiservizi 7 milioni; alla sicurezza urbana circa 25 milioni di euro).

Noi siamo totalmente contrari alle imposte patrimoniali sugli immobili e contestiamo (da anni) l'applicazione da parte di questa amministrazione comunale di aliquote fiscali ai massimi di legge. Pretendiamo che vengano eliminati gli enormi sprechi quotidiani di denaro pubblico e che le aziende municipali si finanzino con le loro gambe, se ne sono capaci. Il cittadino non può essere il bancomat a cui rivolgersi perchè si non si è in grado di amministrare con oculatezza la cosa pubblica e di tagliare i troppi rami secchi della pubblica amministrazione.
  • Tasse e tributi
Altri contenuti a tema
Aumenti Tari, Bari Eco-city punta il dito: «Solo qui i rifiuti sono un costo» Aumenti Tari, Bari Eco-city punta il dito: «Solo qui i rifiuti sono un costo» L'attacco all'amministrazione Decaro: «Chiediamo dimissioni del Cda di Amiu e dell'assessore all'Ambiente»
1 Cosa cambia con la riforma fiscale, il punto con Giovanni Assi Cosa cambia con la riforma fiscale, il punto con Giovanni Assi Intervista al consigliere di Unimpresa: tante le novità per le buste paga nel 2022
Niente rinvio rata Imu a Bari, il centrodestra attacca Decaro Niente rinvio rata Imu a Bari, il centrodestra attacca Decaro L'opposizione aveva chiesto di posticipare la prossima scadenza del 16 giugno ad ottobre
Bonus fiscale sulla Tari, a Bari aumentato al 65% il target da raggiungere Bonus fiscale sulla Tari, a Bari aumentato al 65% il target da raggiungere La delibera approvata dalla Giunta deve ora essere sottoposta al Consiglio Comunale
Coronavirus, prorogati i termini per i versamenti fiscali Coronavirus, prorogati i termini per i versamenti fiscali La comunicazione del Ministero dell'Economia e delle finanze
Coronavirus, a Bari stop alle cartelle esattoriali della Tari Coronavirus, a Bari stop alle cartelle esattoriali della Tari Decaro: "Confidiamo che nei prossimi giorni arrivino notizie dal Governo per quanto riguarda le altre imposte"
L'opposizione attacca sulla Tari: «Bari tra le città più care d'Italia» L'opposizione attacca sulla Tari: «Bari tra le città più care d'Italia» Bocciati quasi tutti i 20 emendamenti presentati, riduzione solo per le attività che eliminano le slot machine
Controversie tributarie, il Consiglio Comunale approva il regolamento Controversie tributarie, il Consiglio Comunale approva il regolamento D'Adamo: «il Comune incasserà 60 milioni agevolando i cittadini con contenziosi aperti»
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.