Libro
Libro
Eventi e cultura

Buoni per luoghi di cultura e ristoranti acquistati durante il lock down, l'idea per salvare il settore

L'iniziativa "Non perdiamoci di vista" dell'associazione Veluvre e dell'assessorato comunale alle Culture

Elezioni Regionali 2020
Acquistare oggi il buono per un tour tra le bellezze del nostro territorio per usufruirne quando il lockdown imposto dall'emergenza coronavirus sarà finito. Comprare un buono per un aperitivo nel nostro bar del cuore, con la prospettiva di brindare il prima possibile all'apertura. Comprare, ora, nel momento in cui tutto è ancora chiuso, buoni per cinema, libri, cene, corsi di musica, teatro, danza, fotografia, insomma, in tutte le attività che interessano la filiera culturale e turistica costretta a chiudere i battenti per la salvaguardia della salute pubblica.

È questa l'idea che ha dato impulso a Non perdiamoci di vista, l'iniziativa dell'associazione Veluvre - Visioni Culturali, con il patrocinio del Comune di Bari – Assessorato alle Politiche Culturali e Turistiche, che mira a creare un collegamento tra operatori e clienti, in questo periodo di crisi.

Come? Attraverso la rete, con il sito web, nonperdiamocidivista.org: una vetrina nella quale chiunque potrà trovare il nome, le info e i contatti delle attività che vorranno iscriversi, per acquistare un Buono da utilizzare in futuro.

Il sito è online e tutti gli operatori hanno la possibilità di iscriversi all'elenco compilando il form, e chi vorrà potrà acquistare sin da subito i buoni nelle attività preferite seguendo le indicazioni. Le prime attività già presenti sul sito sono: Arcimboldo Spritz&fruits, Asd The Studio Centro danza e Spettacolo, Centro de Estudios Linguisticos, Fotografia d'autore, Libreria Laterza, Il Coretto, Portineria 21, Prinz Zaum, Velo Service.

La partecipazione a Non perdiamoci di vista è totalmente gratuita. L'iniziativa ha esordito a Bari, ma è estesa a tutta Italia. In altre città italiane, tra l'altro, esistono già iniziative similari.

«Questo è il nostro modo di esserci, di dare un supporto concreto ai tanti operatori del mondo culturale e del turismo che è il mondo nel quale anche noi operiamo, considerando che, tra l'altro, i settori della cultura e del turismo sono in assoluto i più colpiti dall'emergenza, essendo stati i primi a fermarsi e saranno, purtroppo, anche gli ultimi a ripartire - spiegano le socie di Veluvre, Sonia Del Prete, Anna Pellegrino, Maria Grazia Rongo -. Per questo abbiamo pensato di promuovere un'iniziativa che creasse un collegamento stretto tra gli operatori e i clienti, in modo che questi ultimi possano anche testimoniare la loro vicinanza in questo periodo di crisi. Abbiamo iniziato con alcune attività di operatori amici, della nostra città, ma ci auguriamo che presto se ne aggiungano altre, anche da altri territori, sì da creare una vera e propria rete di supporto».

«È arrivato il momento di sostenere il comparto della cultura, in stato di emergenza pregressa, in modo concreto e propositivo - commenta l'assessore alle Culture Ines Pierucci. La visione culturale di questa amministrazione, sin da prima del lockdown, è rivolta alla definizione di un modello di valorizzazione del comparto, attraverso la rivendicazione dei diritti dei lavoratori del mondo dell'arte e dello spettacolo. In questo contesto difficile, dunque, accogliamo con piacere la lodevole iniziativa "Non perdiamoci di vista" come uno dei primi passi verso la rinascita. Sostenere gli operatori, acquistando oggi un voucher per il futuro, rappresenta un'importante iniezione di fiducia e per questo ringrazio le ideatrici del progetto promosso dall'associazione Veluvre».

Veluvre dedica l'iniziativa a Dino Clavica, artista, amico e presidente dell'associazione, scomparso di recente.

Il sito è stato progettato da Vincenzo Intermite che ha messo a disposizione gratuitamente la sua professionalità.

Info: info@nonperdiamocidivista.org
info@veluvre.it
www.nonperdiamocidivista.org
facebook.com/noperdiamocidivistaveluvre/
  • Cultura
  • ines pierucci
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, altri tre casi in Puglia. Uno in provincia di Bari Coronavirus, altri tre casi in Puglia. Uno in provincia di Bari Sono 1820 i tamponi eseguiti. Non si registrano decessi, i guariti sono 3.800 e 111 i pazienti ancora positivi
Comune di Bari, un bando per i centri estivi che accolgono bimbi fragili e con disabilità Comune di Bari, un bando per i centri estivi che accolgono bimbi fragili e con disabilità Un contributo pari a 690mila euro a beneficio dei gestori delle attività. Sulla base dei punteggi assegnati a ciascuna proposta, la commissione assegnerà il contributo
Al Bano canta per il personale del Policlinico di Bari, anche Emiliano sul palco Al Bano canta per il personale del Policlinico di Bari, anche Emiliano sul palco Il cantante di Cellino Sammarco duetta con il presidente della Regione sulle note di "Felicità" e "Buonanotte fiorellino"
Coronavirus, sono tre i nuovi positivi in Puglia Coronavirus, sono tre i nuovi positivi in Puglia Nessun decesso registrato, mentre i guariti diventano 3.879 e gli attuali ricoverati sono 21
Bari "abbraccia" i volontari dell'emergenza Covid, Decaro: «Loro il cuore della città» Bari "abbraccia" i volontari dell'emergenza Covid, Decaro: «Loro il cuore della città» In largo Chiurlia la catena umana per il flash mob del Comune. Bottalico: «A settembre una mostra fotografica»
Coronavirus, in Puglia c'è un nuovo positivo a Corato Coronavirus, in Puglia c'è un nuovo positivo a Corato L'annuncio successivo alla diramazione del bollettino odierno dal quale non risultavano nuovi casi
Al Bano e l'Orchestra metropolitana di Bari domani suonano per gli operatori sanitari del Policlinico Al Bano e l'Orchestra metropolitana di Bari domani suonano per gli operatori sanitari del Policlinico L'artista di Cellino Sammarco: «Quando la bontà chiama bisogna rispondere tutti facendo il nostro dovere di essere umani»
Covid-19, altro giorno senza casi e decessi in Puglia. I positivi scendono a 109 Covid-19, altro giorno senza casi e decessi in Puglia. I positivi scendono a 109 Effettuati 2.049 tamponi, il numero dei guariti è di 3.876. I ricoverati in ospedale restano 24
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.