Emporio della salute
Emporio della salute
Vita di città

Bari, successo per l'Emporio della Salute. In un mese aiutate 106 persone

Sono circa 1300 i farmaci raccolti grazie al contributo dei cittadini

A un mese dall'avvio dell'Emporio della salute, il servizio realizzato dal Comune di Bari in collaborazione con Federfarma, Banco farmaceutico, Ordine interprovinciale dei farmacisti Bari-Bat, Caritas Diocesana e associazione Rogazionisti Cristo re onlus, sono circa 1300 i farmaci raccolti grazie al contributo dei cittadini, cui si aggiungono circa 1500 farmaci da banco donati dai baresi durante la giornata del farmaco organizzata come ogni anno dal Banco farmaceutico e Intesa San Paolo, 50 soluzioni nutritive e oltre 200 presidi chirurgici, tra i quali disinfettanti, garze e cotone idrofilo. Ad oggi sono 106 le persone, tra quelle segnalate dai Servizi sociali e quelle individuate dalle parrocchie della rete della Caritas diocesana, che hanno ricevuto i farmaci necessari in base alle diverse esigenze.
"Prende corpo l'Emporio della salute avviato in via sperimentale per dar vita a un sistema integrato di sostegno in favore delle persone più fragili che sia capace di valorizzare le risorse della rete cittadina con l'obiettivo di garantire a tutti l'accesso ai farmaci e, con esso, il diritto alla cura - commenta l'assessore al Welfare Francesca Bottalico -. Siamo partiti da circa un mese dopo aver allestito gli spazi e raccolto i primi medicinali per poterli distribuire a quanti ne hanno bisogno. Per questo invito i cittadini in difficoltà a rivolgersi agli sportelli del Segretariato sociale per poter accedere al servizio, come pure le associazioni di volontariato a segnalarci eventuali casi di persone che hanno bisogno di cure ma non possono sostenere il costo dei farmaci. In futuro accanto all'emporio vorremmo attivare un ambulatorio sociale e uno spazio di orientamento socio sanitario con i Rogazionisti Cristo Re per contrastare concretamente la povertà sanitaria e rafforzare così una collaborazione virtuosa tra le realtà a vario titolo impegnate nel sostengo delle persone in condizione di grave marginalità e la rete socio-sanitaria territoriale".

Come noto l'Emporio della salute, ospitato presso i locali di proprietà della Congregazione dei Padri Rogazionisti del Cuore di Gesù nel complesso de Il Villaggio del fanciullo, è finalizzato alla raccolta di farmaci eccedenti presso le farmacie cittadine che aderiscono al progetto, e alla successiva distribuzione degli stessi tra persone in situazione di grave emarginazione economico-sociale.

All'emporio possono accedere persone con ISEE fino a 5.000 euro, persone senza dimora o prive di una rete familiare e sociale in grado di fornire assistenza e coloro che sono seguiti dalle associazioni di volontariato, segnalati dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus e dall'associazione di solidarietà sociale Rogazionisti Cristo Re onlus. L'accesso avviene su segnalazione del servizio sociale dei Municipi e della Ripartizione servizi alla persona o su istanza dell'interessato attraverso le sedi dei segretariati sociali o ancora su segnalazione del PIS o dei soggetti gestori delle strutture e dei servizi in appalto/convenzione dell'area della grave marginalità del Comune di Bari.

Di seguito l'elenco delle farmacie baresi coinvolte nell'avvio del progetto, individuate dall'Ordine dei farmacisti e dalla Federfarma:
  • De Marco Vincenzo e Giovanna in via Salapia 2
  • Di Vincenzo Filomena in via Lattanzio 10 a
  • Lozupone Vincenzo in via Crispi 99
  • Ragone Angelo in viale Japigia 28 b
  • Sbiroli Erminio in via Putignani 40
  • D'Alesio Marilena in via Pacifico Mazzoni 13 a
  • Fabbroni Gianluca in via Caldarola 30 bis
  • Fantozzi Luigi in via Giulio Petroni 43
  • Calò Cosimo in via Garruba 179
  • Antuofermo Michele in via Sagarriga Visconti 10
  • Calabrese in viale Salandra 23.
  • Welfare
Altri contenuti a tema
Malnutrito e con problemi respiratori, muore 46enne rifugiato a Bari Malnutrito e con problemi respiratori, muore 46enne rifugiato a Bari Chiara Cardoletti (UNHCR): “La morte tragica di questo uomo, estremamente fragile e invisibile, ci lascia sgomenti"
Bari, apre “La Bussola”, il Centro Servizi Santa Caterina: un aiuto concreto alla comunità per la ripartenza Bari, apre “La Bussola”, il Centro Servizi Santa Caterina: un aiuto concreto alla comunità per la ripartenza Un’area aperta destinata alla fruizione gratuita di una serie di servizi dedicati al benessere della persona e alle famiglie
Pasqua ai tempi del Covid, Coop offre 5.500 pasti alle persone in difficoltà Pasqua ai tempi del Covid, Coop offre 5.500 pasti alle persone in difficoltà “Buona Pasqua, per tutti” è una delle iniziative di solidarietà a cui partecipano i soci attraverso l'iniziativa di Coop Alleanza 3.0, “Per tutti per te Coop”
Bari, l'appello della parrocchia di San Sabino: «Donate, la dispensa è vuota» Bari, l'appello della parrocchia di San Sabino: «Donate, la dispensa è vuota» Il freddo e la situazione economica generale mettono a dura prova anche chi cerca di aiutare, ecco la lista di cosa serve
Il Comune di Bari pronto ad affrontare il freddo, ampliati i posti letto per i senza dimora Il Comune di Bari pronto ad affrontare il freddo, ampliati i posti letto per i senza dimora Prevista la possibilità per gli ospiti di permanere h24 negli stessi centri e nelle strutture semiresidenziali cittadini
Bari, sostegno psicologico e legale per le vittime di revenge porn Bari, sostegno psicologico e legale per le vittime di revenge porn Sottoscritto l'accordo tra assessorato al Welfare e associazione "Gens nova"
Bari, prodotti alimentari a km 0 per gli anziani soli grazie a Coldiretti Bari, prodotti alimentari a km 0 per gli anziani soli grazie a Coldiretti La donazione effettuata ieri, saranno gli operatori del Welfare a consegnarli nell'ambito del progetto "Non più soli"
Bari, tra i rifiuti spunta un accampamento Bari, tra i rifiuti spunta un accampamento Succede a due passi dalla statale 100, in via Caduti del Lavoro. La denuncia di Gens Nova
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.