consiglieri dopposizione bari
consiglieri dopposizione bari
Politica

Bari, salta il consiglio sulla sanità. L'opposizione: «Da Decaro aspettavamo risposte»

I consiglieri di centrodestra attaccano: «Questione di competenza del sindaco. Intervenga lì dove ha potere»

Ancora un nulla di fatto in consiglio comunale: l'ultima seduta, in programma ieri, si è conclusa con la maggioranza che ha abbandonato l'aula al momento della verifica del numero legale. Sul tavolo delle discussioni c'era la sanità barese, argomento portato all'attenzione dell'assemblea dall'opposizione di centrodestra.

«A proposito di sanità - spiega il consigliere comunale Filippo Melchiorre stamani in conferenza stampa - in questi anni abbiamo stimolato la maggioranza a garantire livelli essenziali di assistenza sul tutto il territorio. Troviamo, infatti, che esista una certa distonia tra strutture che funzionano bene e altre che non funzionano o funzionano male».

Sul banco degli imputati finisce ancora una volta l'ospedale pediatrico Giovanni XXIII, già al centro durante il periodo di Natale (e in altre occasioni) di polemiche di natura politica oltre che sanitaria. Ancora Melchiorre: «Abbiamo più volte stigmatizzato il comportamento del management del Policlinico di Bari in merito al cattivo funzionamento del Pronto Soccorso dell'ospedaletto. Ci fa specie, quindi, che il consigliere con delega alla sanità Laforgia dica che la percentuale riferita ai codici rossi è molto bassa. Noi crediamo che si debba mettere in moto un processo culturale (previsto anche dalla legge), che inneschi un sistema tra medici e pediatri di famiglia per prevenire piuttosto che curare».

«Ieri - conclude Melchiorre - ci saremmo aspettati da Laforgia e Decaro una risposta rispetto ai singoli casi e agli interventi su un sistema che non funziona. Tra le varie proposte che abbiamo avanzato c'era la possibilità di convocare un tavolo tra le diverse figure che si occupano di sanità. Esiste, infatti, un dato allarmante: nelle strutture sanitarie private convenzionate con il pubblico il tasso di mortalità è altissimo. Su questo convocheremo una commissione d'indagine, perché crediamo che non si possano standardizzare le malattie in base a degli algoritmi. Negli ospedali si è persa l'umanità, a causa di una sanità politicamente inefficiente».

«Le lungaggini delle visite mediche obbligano anziani e disabili a non poter nemmeno presentare le richieste di invalidità civile. Queste barriere causano una serie di effetti negativi sulla società; ecco perché ieri sarebbe stato il caso di ascoltarci», la chiosa del consigliere Michele Caradonna.

Particolare attenzione pongono le opposizioni sul fatto che a livello locale sia proprio il sindaco la massima autorità in materia sanitaria. «Riteniamo - rilancia il consigliere Giuseppe Carrieri - che il sindaco possa fare molto in questa materia. Quando, ad esempio, un cittadino ha tempi di attesa troppo lunghi, egli può emettere un'ordinanza per garantire la migliore assistenza possibile al malato». Un'occasione in più, secondo il centrodestra, di ribadire di voler «Affrontare i temi che stanno a cuore ai cittadini, proponendo soluzioni concrete - come specifica il consigliere Michele Picaro. Non c'è alcuna volontà di fare una protesta, ma semplicemente di avanzare proposte».

L'indice accusatore, in seguito, si sposta proprio sul consigliere Renato Laforgia, stimato chirurgo e delegato del sindaco alla sanità. Tra le altre cose, ieri Laforgia ha detto che l'amministrazione si sta occupando di sanità trasformando la ex Fibronit in un parco urbano. Pronta arriva la replica della consigliera Irma Melini, la quale a tal proposito dice: «Per quel che riguarda la Fibronit c'è un ritardo di dieci anni nella bonifica: un procedimento avviato solo ora dopo quattordici anni di governo del centrosinistra. Anche di verde pubblico non c'è un investimento: i lavori vengono gestiti come opere edili, dal momento che tra i tecnici non compaiono agronomi o botanici».
  • Giuseppe Carrieri
  • irma melini
  • Filippo Melchiorre
  • michele picaro
  • michele caradonna
Altri contenuti a tema
«Scorporo dal Policlinico». La ricetta di Picaro per l'ospedale "Giovanni XXIII" «Scorporo dal Policlinico». La ricetta di Picaro per l'ospedale "Giovanni XXIII" Intervento del consigliere regionale su un tema sanitario assai sentito nel capoluogo
Picaro chiede di audire in commissione antimafia Emiliano e Decaro Picaro chiede di audire in commissione antimafia Emiliano e Decaro Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia: «Amtab sottratta alla vigilanza»
Amtab in mano ai clan, Picaro: «Peggior fallimento di Decaro» Amtab in mano ai clan, Picaro: «Peggior fallimento di Decaro» Il consigliere regionale, ex comunale, attacca l'amministrazione dopo l'operazione antimafia
Problemi costanti al CUP di Santo Spirito, Picaro rassicura l'utenza Problemi costanti al CUP di Santo Spirito, Picaro rassicura l'utenza Interlocuzione del consigliere regionale con il direttore ASL Sanguedolce
Migranti sui binari, Picaro (FdI) scrive al Prefetto di Bari Migranti sui binari, Picaro (FdI) scrive al Prefetto di Bari Continua l'odissea quotidiana di pendolari e studenti
Dopo quasi 30 anni Filippo Melchiorre dice addio al consiglio comunale di Bari Dopo quasi 30 anni Filippo Melchiorre dice addio al consiglio comunale di Bari Gli impegni a Roma inconciliabili, al suo posto subentra Pasquale Finocchio fino a fine mandato
Fratelli d'Italia inaugura una nuova sezione anche a Palese Fratelli d'Italia inaugura una nuova sezione anche a Palese È la seconda nel V Municipio dopo quella di Santo Spirito. Picaro: «Conferma della nostra crescita»
Carcere di Bari, sopralluogo di Melchiorre e Picaro: «Carenza agenti. Mancano rapporti con Comune e Regione» Carcere di Bari, sopralluogo di Melchiorre e Picaro: «Carenza agenti. Mancano rapporti con Comune e Regione» Il senatore di Fratelli d'Italia: «Il clima tra i detenuti è sereno. Grande professionalità della dirigente e dei collaboratori»
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.