cerimonia 77 anni strage via niccolò dell'arca
cerimonia 77 anni strage via niccolò dell'arca
Vita di città

Bari ricorda la strage di via Niccolò dell'Arca, la cerimonia per il 77mo anniversario

Il ricordo si è svolto in piazza Umberto, nei pressi del monumento che ricorda le vittime della strage

Elezioni Regionali 2020
Bari ricorda la strage di via Niccolò dell'Arca, dove il 28 luglio del 1943 furono uccise per mano dell'esercito 20 persone e ferite 50 che erano scese in strada per celebrare la caduta del regime fascista e per salutare i prigionieri all'uscita dal carcere.

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro ha partecipato, insieme al presidente della Regione Michele Emiliano e al prefetto di Bari Antonella Bellomo, alla cerimonia di commemorazione del 77º anniversario della strage di via Niccolò dell'Arca. Il ricordo si è svolto in piazza Umberto, nei pressi del monumento che ricorda le vittime della strage, i cui nomi sono incisi in altrettante pietre d'inciampo sull'asfalto della piazza.

La cerimonia è stata organizzata dal Comune in collaborazione con l'Anpi (Associazione nazionale partigiani d'Italia), l'Ipsaic (Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea), l'Anppia (Associazione nazionale perseguitati politici antifascisti), la Cgil Camera del Lavoro metropolitana, l'Arci di Bari e il Coordinamento regionale Antifascista.

«Anche essere qui oggi, per onorare le vittime che nella strage di via Niccolo dell'Arca persero la vita mentre celebravano la libertà della città dalla dittatura nazifascista, è una nostra piccola conquista di libertà – ha commentato Decaro. In questi mesi, infatti, abbiamo dovuto rinunciare a cerimonie come queste e inventare nuove formule per ricordare la storia della nostra città e dei suoi cittadini. Sono stato da solo su un balcone, davanti a una corona di fiori e davanti alle lapidi che ricordano eroi del nostro Paese, e mai come in quei momenti ho capito che la memoria è una dimensione collettiva, si nutre dei pensieri e delle riflessioni di tanti, cresce se stiamo insieme, si alimenta della presenza e della costanza di tante persone che, appunto, condividono un ricordo, un valore e una storia. E con i nostri ricordi e la nostra presenza che rendiamo la storia attualità, ricordando quei giovani baresi che quel 28 luglio attraversavano le strade della nostra città per festeggiare la libertà di tutti, e ricordare come furono uccisi ci impegna nella difesa della nostra libertà, oggi e sempre. A ricordarcelo ci sono queste pietre d'inciampo che quasi ci vogliono indicare la presenza fisica di quei giovani baresi che persero la vita mentre andavano incontro alla libertà, e qui dove sono stati loro, siamo e ci saremo noi perché Bari non dimentichi mai la sua storia».

«A distanza di tutti questi anni, è necessario ricordare l'impegno dei tanti cittadini baresi in quella giornata e nel processo che portò la città di Bari a resistere ed opporsi al regime fascista, e ricordare la morte delle 20 vittime della violenza e il sacrificio della libertà di tante e tanti baresi», scrive il Coordinamento antifascista.
cerimonia 77 anni strage via niccolò dell'arcacerimonia 77 anni strage via niccolò dell'arca
  • Antonio Decaro
  • Antifascismo
Altri contenuti a tema
Bari, si accendono le luci nella pineta San Francesco lato terra. Ora la pista di hockey Bari, si accendono le luci nella pineta San Francesco lato terra. Ora la pista di hockey Installate oltre 300 lampade nuove, da oggi aperti i bagni. Decaro: «La settimana prossima tocca al parco 2 giungo»
Bari capitale della cultura 2022, inoltrata candidatura. Decaro: «Guardiamo al futuro con coraggio» Bari capitale della cultura 2022, inoltrata candidatura. Decaro: «Guardiamo al futuro con coraggio» Il sindaco lo annuncia in una lettera ai cittadini: «Simbolo sarà la figura di San Nicola, che rappresenta l'unità religiosa»
Bari open space, a San Cataldo in arrivo alberi e attrezzi per la ginnastica all'aperto Bari open space, a San Cataldo in arrivo alberi e attrezzi per la ginnastica all'aperto Decaro: «Si sta realizzando anche un percorso ciclabile disegnato sull’asfalto che connetterà il lungomare Vittorio Veneto con quello di San Girolamo»
Comune di Bari, Gianni Romito rinominato delegato alla prevenzione del disagio sociale Comune di Bari, Gianni Romito rinominato delegato alla prevenzione del disagio sociale L'incarico viene nuovamente attribuito da Decaro al presidente di HBari 2003 e Apate Onlus dopo la rinuncia per protesta
"Bari open space", addio alle auto su parte del lungomare di Santo Spirito. Via il 3 agosto "Bari open space", addio alle auto su parte del lungomare di Santo Spirito. Via il 3 agosto L'ordinanza sindacale dipone la chiusura al traffico. Un'anticipazione del programma di riqualificazione
Nuovo sportello per le imprese di Porta futuro, c'è l'accordo Comune di Bari-consorzio Asi Nuovo sportello per le imprese di Porta futuro, c'è l'accordo Comune di Bari-consorzio Asi Un ufficio decentrato per offrire supporto sui progetti di start-up e assistenza al tessuto imprenditoriale del territorio
Bari, nel giardino della scuola Marconi arriva il cinema all'aperto Bari, nel giardino della scuola Marconi arriva il cinema all'aperto Inaugurata la rassegna "Ciak, arte in giardino", che vedrà la proiezione di un film ogni sabato
Bari, arrivano le giostrine in piazza Redentore. Decaro: «Inaugurazione a giorni» Bari, arrivano le giostrine in piazza Redentore. Decaro: «Inaugurazione a giorni» Il sindaco: «In corso il montaggio degli attrezzi ludici. Qui ci godremo le calde serate d'estate»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.