Il cantiere
Il cantiere
Territorio

Bari, da zona per studenti ad area residenziale, arriva il supermercato

Vicino allo Showville a Mungivacca presto un nuovo colosso del food, ad occuparsene sempre la Debar Costruzioni spa

Come e quando sia avvenuta la trasformazione da zona destinata agli studenti a zona residenziale resta ancora un mistero. Le varianti mancano ma le ruspe e i cartelli sembrano dire altro. Stiamo parlando del quartiere Mungivacca a Bari e, precisamente, della zona dove sorge il multisala Showville. Qui avrebbe dovuto sorgere un'area completamente dedicata agli studenti, con residenze e non solo, ma che negli anni ha perso piano piano molto di quello che era l'idea iniziale. Di poco tempo fa la notizia che sulle residenze per studenti, ancora in costruzione e bloccate nel tempo da problemi burocratici e da fondi che non arrivavano, è stato affisso uno striscione recante l'annuncio "Vendesi Appartamenti Classe A".

E, a corredo di quella che dovrebbe essere la trasformazione dell'area da zona studentesca a zona residenziale, da qualche giorno l'apertura di un nuovo cantiere, affidato anch'esso alla Debar Costruzioni spa (azienda costruttrice degli alloggi). In questo caso il cantiere riguarda un nuovo colosso del food, della Megahold srl di Trani, un Famila a quanto si dice. Che va ad aggiungersi all'Eurospin che a breve sorgerà a fianco della Mater Dei, a distanza di 300 metri in linea d'aria.

Non sono in pochi ad alzare dubbi su questa urbanizzazione continua delle zone periferiche della città. In questo caso specifico, inoltre, la costruzione di questo ennesimo supermercato si aggiunge a una situazione già intricata. Ma non è certo l'unica struttura di questo tipo cantierizzata in città, stando a quanto dichiarano dagli uffici ce ne dovrebbero essere 12 in costruzione al momento.

«Riteniamo sia in atto una vera e propria aggressione nei confronti dell'economia locale - dichiarano dal Comitato per la Tutela del Territorio e dal Comitato Stop Centri Commerciali - Diverse piccole attività della zona avranno problemi a confrontarsi con questi colossi che riteniamo siano delle lame ficcate nel fianco del commercio di prossimità. Senza parlare anche dell'eccessivo consumo di suolo e della cementificazione»
  • Commercio
  • Mungivacca
Altri contenuti a tema
Bari, addio alla rosticceria Lilù Bari, addio alla rosticceria Lilù La storica attività ha chiuso dopo oltre trent'anni
Auchan diventa Conad, nuovo incontro al Mise e i dubbi dei sindacati Auchan diventa Conad, nuovo incontro al Mise e i dubbi dei sindacati Coinvolti circa 18 mila lavoratori in tutta Italia, ore di ansia per i dipendenti di Casamassima e Modugno
Bari, se ne va Giuseppe Tanzi, istituzione del commercio cittadino Bari, se ne va Giuseppe Tanzi, istituzione del commercio cittadino Nella sua cartoleria sono cresciute generazioni di giovani, aveva novant'anni
Coca-Cola omaggia l'Italia, anche Bari rappresentata nelle bottiglie "limited edition" Coca-Cola omaggia l'Italia, anche Bari rappresentata nelle bottiglie "limited edition" Il marchio produttore della bevanda più famosa al mondo lancia la campagna "Face of the City" firmata dall'illustratore Noma Bar
Lavoratori in nero e prodotti non tracciabili, nei guai diverse attività di Bari Lavoratori in nero e prodotti non tracciabili, nei guai diverse attività di Bari Dai controlli dei carabinieri è anche emerso che in alcuni esercizi commerciali erano presenti dispositivi di sorveglianza privi di autorizzazione
Bari, fallimento Mercatone Uno, obiettivo salvaguardare i posti di lavoro Bari, fallimento Mercatone Uno, obiettivo salvaguardare i posti di lavoro Incontro ieri in Regione dopo l'appuntamento di lunedì al Mise
Bando D_Bari per l'apertura di nuovi negozi, online la procedura di verifica dei requisiti Bando D_Bari per l'apertura di nuovi negozi, online la procedura di verifica dei requisiti Un finanziamento complessivo di 2 milioni 400mila euro a fondo perduto per il rilancio delle attività imprenditoriali
Bando D_Bari, dal Comune oltre 2 milioni per nuovi negozi nelle zone fragili della città Bando D_Bari, dal Comune oltre 2 milioni per nuovi negozi nelle zone fragili della città Fino a 40mila euro di contributo a fondo perduto. Decaro: «Ricostruiamo tessuto commerciale a partire dalle periferie»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.