installato getto il pesce mangiaplastica sulla piazza di torre a mare
installato getto il pesce mangiaplastica sulla piazza di torre a mare
Vita di città

Bari, a Torre a Mare arriva un nuovo "pesce mangia plastica"

Getto, questi il nome, è stato installato sul piazzale antistante il porto grazie all'impegno di Progetto Bari

Grazie all'impegno di Progetto Bari, questa mattina l'Amiu ha installato un nuovo "pesce mangia plastica" sul piazzale antistante il porto di Torre a Mare. "Getto"- questo il nome del manufatto mangia plastica realizzato dagli studenti dell'Accademia delle Belle Arti - donato da Progetto Bari all'AMIU, è stato accolto stamattina dal sindaco Decaro e dal presidente Leonetti, accompagnati per l'occasione da una scolaresca del quartiere.

"I rischi legati al mancato smaltimento della plastica e al conseguente inquinamento degli ecosistemi, in particolare quello marino, sono ormai noti a tutti, soprattutto ai più piccoli, che stamattina, una volta di più, ci hanno dimostrato di essere molto attenti e sensibili ai temi ambientali - ha sottolineato Antonio Decaro -. Sta a noi continuare a lavorare, anche con il contributo di iniziative come questa promossa da Progetto Bari, per diffondere stili di vita e comportamenti corretti e sostenibili fondamentali per il nostro futuro".

"Si tratta di un modo bello e divertente per tenere pulite le spiagge, anche d'inverno - ha commentato Lorenzo Leonetti -. Questa installazione rende l'idea di quanta plastica utilizziamo e, di conseguenza, dobbiamo smaltire. A farcelo notare ci hanno pensato gli alunni dell'I.C. Japigia 2 che con entusiasmo hanno promesso ai presenti che il pesce mangia plastica diventerà presto un "torreamarese doc". Con Getto vogliamo sensibilizzare i cittadini all'autopulizia delle spiagge e alla corretta raccolta differenziata diffondendo così una sana cultura della sostenibilità ambientale. Questo pesce si nutre di plastica, usiamolo. I pesci veri ci ringrazieranno".
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Scarti edili accatastati in "discarica" improvvisata su un terreno dei genitori, denunciato Scarti edili accatastati in "discarica" improvvisata su un terreno dei genitori, denunciato L'uomo, quarantenne, ha dichiarato che avrebbe provveduto successivamente al corretto smaltimento
Area comunale adibita a discarica, denunciato settantenne Area comunale adibita a discarica, denunciato settantenne Sul terreno depositati rifiuti di diverso tipo, speciali pericolosi e non
Valenzano, il centro raccolta si farà. Arrivano i soldi dalla Regione Puglia Valenzano, il centro raccolta si farà. Arrivano i soldi dalla Regione Puglia «Finalmente doteremo la città di un'opera fin troppo attesa, che sarà realizzata in via Casamassima»
Interravano rifiuti nelle campagne: un arresto e 14 indagati Interravano rifiuti nelle campagne: un arresto e 14 indagati I rifiuti provenivano da quattro aziende che avrebbero risparmiato circa 100mila euro sui costi di smaltimento dei materiali
Bari, rifiuti di ogni tipo in una discarica abusiva a Poggiofranco Bari, rifiuti di ogni tipo in una discarica abusiva a Poggiofranco Sequestrata l'area di circa 450 metri quadrati, le indagini della polizia locale sono durate due mesi
Area di 10mila metri quadri adibita a discarica, scatta il sequestro in provincia di Bari Area di 10mila metri quadri adibita a discarica, scatta il sequestro in provincia di Bari Accertato anche che i rifiuti venivano spesso smaltiti bruciandoli in lodo distruggendo la vegetazione e l'habitat naturale presente
World Clean Up Day, a Bari raccolti chili di mozziconi di sigaretta, reti da pesca e plastica World Clean Up Day, a Bari raccolti chili di mozziconi di sigaretta, reti da pesca e plastica Diverse le associazioni cittadine che questa mattina insieme ad Amiu Puglia si sono date appuntamento a Santo Spirito
Bari, a Mungivacca discarica abusiva di pneumatici e rifiuti speciali Bari, a Mungivacca discarica abusiva di pneumatici e rifiuti speciali La denuncia delle Guardie dell'ANUU Migratoristi: "Molti hanno segni di bruciatura pregressa"
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.