Il sequestro dei guanti al porto
Il sequestro dei guanti al porto
Cronaca

Bari, 80 mila guanti in lattice pronti a partire per il Montenegro, scatta il sequestro

Il carico è stato intercettato al porto, per eludere i controlli il carico riportava la scritta "guanti di sicurezza antinfortunistica"

Elezioni Regionali 2020
Ottantamila guanti in lattice monouso sono stati sequestrati al porto di Bari mentre stavano per essere spediti verso il Montenegro.

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli dell'Ufficio delle dogane di Bari, unitamente ai Finanzieri del II Gruppo Bari, impegnati nel contrasto ai traffici illeciti nel porto di Bari, intensificati anche a seguito delle sopravvenute situazioni emergenziali relative al Covid-19, nei giorni scorsi hanno sottoposto a controllo delle partite di merce presenti su un autocarro in attesa di imbarco su una motonave diretta in Albania, con destinazione Montenegro, dichiarata "guanti di sicurezza antinfortunistica".

Il carico, a seguito di accurato controllo fisico, contrariamente a quanto dichiarato è risultato costituito da 80 mila guanti in lattice monouso, particolarmente utili nell'emergenza in corso per i sanitari, le forze di polizia e i lavoratori in genere, rientranti nella categoria dei dispositivi di protezione individuale (DPI) individuati dalla circolare del Ministero della Salute n. 4373 del 12 febbraio 2020, per i quali il Dipartimento della Protezione Civile ha disposto il divieto di esportazione fuori dal territorio nazionale in assenza di autorizzazione.

Il contesto è stato rimesso alla Prefettura di Bari, competente in materia, per le decisioni riguardanti la confisca o la requisizione dei prodotti e la successiva assegnazione alla Protezione Civile per l'utilizzo nell'ambito dell'attuale emergenza sanitaria.
  • Sequestro
  • Porto di Bari
Altri contenuti a tema
Collegare Bari vecchia e il castello con il mare, ecco il progetto ambizioso che il Comune ha candidato al 'PAC' Collegare Bari vecchia e il castello con il mare, ecco il progetto ambizioso che il Comune ha candidato al 'PAC' Il Piano di Azione e Coesione, complementare al PON “Infrastrutturee Reti” 2014 – 2020 riguarderà il recupero del lungomare Imperatore Augusto nel tratto tra il centro storico e il porto
Porto di Bari, scoperto con imballaggi di sigarette contraffatti. Denunciato Porto di Bari, scoperto con imballaggi di sigarette contraffatti. Denunciato Scatta il sequestro di quattro milioni e mezzo di pezzi da parte di guardia di finanza e agenzia delle dogane
Bari, impero dovuto alle attività illecite, sequestro di beni per un 39enne Bari, impero dovuto alle attività illecite, sequestro di beni per un 39enne Sottoposti a confisca definitiva 12 fabbricati, 5 terreni, 1 compendio aziendale, 2 quote sociali di una s.r.l. e le disponibilità finanziarie per un totale di 15 milioni
Tre milioni e mezzo "nascosti" in paradisi fiscali, sequestro dei beni per un imprenditore di Bari Tre milioni e mezzo "nascosti" in paradisi fiscali, sequestro dei beni per un imprenditore di Bari L’uomo è risultato essere titolare di società di diritto estero, utilizzate per mantenere le disponibilità di risorse finanziarie fuori dal territorio nazionale,
Porto di Bari, pronto a imbarcarsi per l'Albania con un carico di rifiuti illeciti. Denunciato Porto di Bari, pronto a imbarcarsi per l'Albania con un carico di rifiuti illeciti. Denunciato La "merce" proveniva dalla Norvegia e viaggiava su un autocarro con targa macedone. Sequestrato il carico
Pesce privo di tracciabilità e lavorato senza autorizzazione, sequestro e multa a Bari Pesce privo di tracciabilità e lavorato senza autorizzazione, sequestro e multa a Bari La sanzione al titolare è stata pari a 11 mila e 500 euro, il prodotto ittico è stato sequestrato e donato ad un ente caritatevole
Lido abusivo con tutti i comfort a Capitolo, scatta la denuncia Lido abusivo con tutti i comfort a Capitolo, scatta la denuncia La guardia costiera ha trovato l'area occupata con servizio wi-fi, “large mattres”, teli mare e persino un tasto per il “service restaurant"
Nascondevano la droga in un'edicola abbandonata, nei guai due giovani a Bari Nascondevano la droga in un'edicola abbandonata, nei guai due giovani a Bari Uno è finito agli arresti domiciliari, il complice è stato denunciato a piede libero. Sequestrata marijuana, cocaina, un bilancino di precisione e soldi
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.