L'ospedale di Monopoli
L'ospedale di Monopoli
Cronaca

Assenteismo all'ospedale di Monopoli, chiuse le indagini della Procura di Bari

Sotto la lente d'ingrandimento dei magistrati ci sono 46 persone, 13 furono arrestate

La Procura di Bari chiude le indagini relative al caso di assenteismo all'ospedale San Giacomo di Monopoli, che vedono 46 persone coinvolte. Lo scorso 18 luglio l'inchiesta aveva portato agli arresti domiciliari 13 persone, di cui sette primari, mentre per altri venti era stato disposto l'obbligo di dimora. Fra gli indagati figurano medici, infermieri, amministrativi e personale tecnico, a cui la pm Chiara Giordano e l'aggiunto Lino Giorgio Bruno contestano, a vario titolo, i reati di truffa aggravata alla Asl, falso e peculato. Dopo gli arresti tutte le misure cautelari sono state revocate dal gip.

Le indagini dei carabinieri, svolte nei mesi di ottobre, novembre, dicembre 2018 e gennaio 2019, hanno portato a scoprire sistematiche e diffuse condotte di assenteismo attuate con l'arbitrario allontanamento del personale dalla struttura durante l'orario di servizio, con falsa registrazione dell'entrata e dell'uscita avvalendosi anche della collaborazione di terze persone (familiari, colleghi o conoscenti) o con la giustificazione strumentale – con false dichiarazioni rese successivamente agli uffici amministrativi – della mancata registrazione in entrata e/o in uscita (avaria della scheda, dimenticanza, smarrimento, etc.), condotte queste ultime ripetutamente e sistematicamente impiegate al fine di impedire il controllo sull' attività lavorativa effettivamente svolta.

È stato accertato, durante il periodo di allontanamento dal luogo di lavoro, lo svolgimento di attività private (acquisti, consumazioni in esercizi pubblici, etc.) e, in alcuni casi, anche lo spostamento in località marine e nelle residenze estive. Ed è stato calcolato – e costituisce parte integrante delle contestazioni rispettive – l'illecito profitto che ciascuno degli indagati ha procurato a sé con le condotte indicate, corrispondente alla retribuzione indebitamente percepita a fronte di prestazioni di lavoro non effettuate, con conseguente danno per l'amministrazione pubblica di appartenenza.
  • Procura di Bari
  • Monopoli
Altri contenuti a tema
Maxi rissa nella zona della "movida", feriti alcuni giovani a Monopoli Maxi rissa nella zona della "movida", feriti alcuni giovani a Monopoli Coinvolti diversi gruppi di adolescenti. Risponderanno di reati che prevedono 5 mesi di reclusione
Monopoli, colpisce con un pugno una donna dopo un incidente. Denunciato Monopoli, colpisce con un pugno una donna dopo un incidente. Denunciato L'anziano era stato toccato dalla vettura della signora mentre procedeva a piedi nei pressi di piazza Sant'Antonio
No a bevande in vetro e mascherine obbligatorie, a Monopoli ecco l'ordinanza anti assembramenti No a bevande in vetro e mascherine obbligatorie, a Monopoli ecco l'ordinanza anti assembramenti Emanata dal sindaco è valida al momento fino al 14 giugno, diversi i malumori
Nuovo procuratore aggiunto al tribunale di Bari è Giuseppe Maralfa Nuovo procuratore aggiunto al tribunale di Bari è Giuseppe Maralfa Originario di Molfetta, è stato nominato all'unanimità dal Consiglio Superiore della Magistratura
Monopoli, deruba e maltratta un anziano per organizzare "droga party" in casa. Arrestato finto badante Monopoli, deruba e maltratta un anziano per organizzare "droga party" in casa. Arrestato finto badante In manette un 49enne residente a Polignano. L'uomo, con precedenti, si era fatto consegnare dal suo assistito la carta di credito
Trasportavano una tonnellata di droga in Puglia via mare, arrestati Trasportavano una tonnellata di droga in Puglia via mare, arrestati I due italiani sono finiti in manette al largo di Monopoli, provenivano dai Balcani. Con loro avevano marijuana e hashish
Monopoli, fa ubriacare il suo labrador, denunciato Monopoli, fa ubriacare il suo labrador, denunciato La triste storia è venuta fuori da un esposto presentato dalla Lega nazionale per la difesa del cane
Coronavirus, muore 90enne positivo nella casa di riposo di Noicattaro Coronavirus, muore 90enne positivo nella casa di riposo di Noicattaro Si tratta della quinta vittima registrata nella struttura, dove i contagiati sono circa cinquanta
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.