Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Aggressione al comandante dei vigili di Capurso, arrestati due allevatori

Alla base della violenza due contravvenzioni elevate a loro carico per aver fatto transitare gli animali in città

Due allevatori sono stati arrestati per l'aggressione al comandante della polizia locale di Capurso avvenuta lo scorso inizio di dicembre. L'accusa nei confronti di P.M, 26enne, già agli arresti domiciliari per altra causa e del genitore P.G, 53enne, è di resistenza e minacce a pubblico ufficiale, minaccia e lesioni personali.

Il grave episodio era avvenuto all'interno degli uffici della polizia locale, dove i due allevatori si erano recati per protestare a seguito di due contravvenzione elevate a loro carico poiché avevano violato l'ordinanza sindacale che vieta il transito degli animali da pascolo all'interno del centro abitato. Nella circostanza, le proteste dei due uomini degeneravano in un alterco violento durante il quale proferivano diverse minacce di morte, nei confronti del comandante dei vigili e del sindaco di Capurso. Dalle parole, i due allevatori, passavano poi ad una vera e propria aggressione fisica nei confronti del comandante, il quale subiva diverse contusioni e lesioni traumatiche giudicate guaribili in 7 giorni. I due erano poi fuggiti a piedi e si erano resi irreperibili per diversi giorni. Le immediate indagini, svolte dai carabinieri, sotto la direzione della procura della Repubblica di Bari, permettevano, in brevissimo tempo, di ricostruire l'intera vicenda e di acquisire tutti gli elementi probatori che hanno portato all'emissione dell'ordinanza di custodia cautelare subito eseguita dai militari operanti.

Inoltre, nel corso della notte del 28 dicembre scorso, il 26enne P.M. era stato già arrestato in flagranza dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, alle 03.30 circa, era stato notato da una pattuglia mentre transitava a piedi in largo San Francesco. Alla vista dei militari, il 26enne assumeva un atteggiamento sospetto e sottoposto ad una perquisizione personale e domiciliare veniva trovato in possesso di 50 dosi di cocaina per un peso di 25 grammi circa, nonché della somma contante di 570 euro, ritenuta il provento dell'illecita attività di spaccio. Nella circostanza il 26enne veniva portato alla casa circondariale di Bari e, nei giorni successivi, sottoposto agli arresti domiciliari.

Nei giorni successivi all'aggressione, i militari della compagnia di Triggiano e della stazione di Capurso, congiuntamente con personale del N.I.L. e del N.A.S. di Bari, avevano eseguito una verifica all'allevamento della famiglia P.G., a seguito della quale, il titolare, era stato denunciato per furto di energia elettrica, avendo eseguito un allaccio abusivo alla rete elettrica per l'alimentazione dei locali adibiti a stalla per cui gli sono state comminate sanzioni amministrative, complessivamente per un ammontare di circa 3 mila euro, poiché è stata rilevata la presenza di un lavoratore in nero e, nel piano seminterrato della sua abitazione, per aver allestito un laboratorio per la produzione abusiva di prodotti caseari. Il laboratorio abusivo è stato sequestrato unitamente a circa 50 Kg di prodotti.

  • Carabinieri
  • polizia locale
  • aggressione
Altri contenuti a tema
Era ai domiciliari ma passeggiava in centro, arrestato 33enne Era ai domiciliari ma passeggiava in centro, arrestato 33enne L'uomo è stato rintracciato dai carabinieri in piazza Aldo Moro
Rissa in strada a Bari, tre uomini ai domiciliari Rissa in strada a Bari, tre uomini ai domiciliari Sono tutti di Mola di Bari, lo scontro in via Concilio Vaticano II
Bari, carabinieri passano al setaccio la città. Quattro arresti per droga Bari, carabinieri passano al setaccio la città. Quattro arresti per droga Si tratta di un giovane del Libertà e tre persone al quartiere Carrassi, tutti sottoposti ai domiciliari
Acquaviva, scoperto con gioielli rubati in un appartamento. Arrestato 51enne di Bari Acquaviva, scoperto con gioielli rubati in un appartamento. Arrestato 51enne di Bari L'uomo è stato individuato e bloccato grazie alla segnalazione di un passante ai carabinieri
Bari, trasportava materiale ferroso senza autorizzazione, denunciato Bari, trasportava materiale ferroso senza autorizzazione, denunciato L'uomo, un 50enne barese, è stato sorpreso in via Glomerelli a bordo di un Ape car carico di rifiuti
Sant'Anna, simulano rapina al portavalori per girare un videoclip. Nei guai rapper e neomelodico Sant'Anna, simulano rapina al portavalori per girare un videoclip. Nei guai rapper e neomelodico Sequestrate le attrezzature con cui si stavano realizzando le riprese non autorizzate. Si ipotizza reato di istigazione a delinquere
Altamura al setaccio da parte dei carabinieri, 5 arresti per droga Altamura al setaccio da parte dei carabinieri, 5 arresti per droga Continua l'attività dell'Arma per la prevenzione dei reati, tra gli arrestati anche un 25enne incensurato
Intestatario fittizio di otto veicoli scoperto grazie ad un autovelox, denunciato Intestatario fittizio di otto veicoli scoperto grazie ad un autovelox, denunciato L'uomo, un ultrasettantenne barese, risultava proprietario di 5 auto e 2 autocarri
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.